Film/Serie Tv

WandaVision: Il dolore di Wanda canalizzato nelle sitcom della sua infanzia

Un solo episodio ci separa dalla fine, ecco la nostra recensione sull’ottavo episodio di WandaVision

WandaVision è la miniserie prodotta da Jac Schaeffer per Disney+, basata su Wanda Maximoff e Visione e ambientata temporalmente dopo Avengers EndgameE’ disponibile sulla piattaforma Disney+ l’ottavo episodio, solo una puntata ci separa dal gran finale della serie Marvel che sarà disponibile venerdì prossimo. 

WandaVision: siamo stati sotto l’incantesimo di una strega per tutto questo tempo… ma quale?

Questo ottavo episodio è stato esplicativo, abbiamo finalmente capito come Wanda Maximoff ha creato la vita perfetta che abbiamo visto finora e le origini di Agatha Harkness. 

Da qui in poi sono presenti spoiler dell’ottavo episodio di WandaVision!

L’episodio si apre con le origini di Agatha Harkness, la strega tanto chiacchierata fin dai primi episodi. Le teorie dei fan erano corrette dall’inizio ma i produttori hanno giocato bene le loro carte, svelando l’identità di Agnes solo alla fine della serie.

Le origini della strega Agatha Harkness

Salem Massachusetts 1693, Agatha Harkness viene messa al rogo dalla sua congrega di streghe per aver attinto a una fonte di magia nera che potrebbe ricollegarsi al Darkhold, il libro creato nella Dimensione Oscura e fatto di materia oscura. Nel corso della storia, molte persone hanno cercato l’antico Darkhold, tra cui Teschio Rosso, Daniel Whitehall e Nick Fury. 

Ma cosa vuole Agatha da Wanda? Vuole sapere come ha fatto a creare questa realtà. Specifica che i poteri di Wanda non provengono da una strega qualunque e vuole sapere esattamente come ha creato la realtà di Westview e soprattutto come ha fatto a riportare Visione nella sua realtà.

Il viaggio nella memoria di Wanda

Per riuscire a far parlare Wanda, Agatha le fa ripercorrere i traumi che hanno segnato la sua vita e l’hanno spinta a creare il posto sicuro che è WestView.

L’infanzia di Wanda e Pietro in Sokovia, la morte dei genitori e il trauma che affrontano con il fratello.

Le sitcom che hanno fatto sempre parte della vita di Wanda nei momenti che hanno l’hanno segnata, quei momenti tragici che l’hanno colpita a partire dalla tenera età fino alla morte del fratello. L’unica consolazione erano quei programmi comici, dove riusciva a trovare anche se solo per la durata di una puntata, la serenità.  Sitcom caratterizzate da una “stupida malizia che va sempre bene” ma alla fine degli episodi di queste serie, “ti rendi conto che era tutto un brutto sogno e che non c’è niente di vero”, come dice la piccola Wanda che è rapita dallo schermo luminoso della piccola tv che giace tra le macerie dopo l’esplosione della bomba che le ha portato via i genitori. 

Wanda e Pietro vengono reclutati come volontari dall’Hydra, qui definita un’organizzazione terroristica anti-libertà ed è lì che Wanda tocca la gemma della mente, acquisendo i poteri di Scarlet Witch. 

Agatha vuole scavare ancora, il suo obiettivo è quello di conoscere il vero potere di Wanda e lo fa portandola ad un momento molto delicato della sua vita: la perdita del fratello Pietro.

Siamo nella torre degli Avengers e Wanda si consola guardando un episodio di Malcom in The Middle dopo la morte di Pietro e Visione cerca di capire il suo stato d’animo. 

Agatha fa un breve recap, mettendo il dito nella piaga e contando sulle dita d’una mano tutti i traumi che la Maximoff ha affrontato: i suoi genitori, Pietro e infine Visione.

Wanda ha preso il corpo di Visione?

Wanda vuole vedere il corpo di Visione e seppellirlo. Contrariamente a quanto ha detto Hayward, Wanda non ha mai rubato il corpo di Visione

Lo S.W.O.R.D. si occupa di armi senzienti e Visione lo è. L’obiettivo di Hayward è quello di studiare il corpo dell’androide per dissezionarlo e poterlo replicare di nuovo e quindi permette a Wanda di avvicinarsi per un’ultima volta. Wanda non riesce più a percepirlo neanche con i suoi poteri perché il corpo che ha davanti è privo di vita e forse è questo il momento più doloroso che deve affrontare, rendersi conto che la persona che ama non è più con lei. 

Ciò che a Wanda rimane è un foglio di carta che la porta nella piccola cittadina di Westview, un atto di proprietà che le lascia Visione. Un terreno dove avrebbero costruito la loro vita insieme a misura di sitcom americana, proprio quelle che lei fin da bambina sognava di avere. 

Scarlet Witch

“So cosa sei…Un essere capace di spettacolari creazioni, invece guardati, sprecata a fare la madre di famiglia. Questa è magia del caos Wanda, so chi sei tu… Scarlet Witch! 

Agatha Harkness toglie la maschera a Wanda e per la prima volta viene utilizzato il suo nome da supereroe. 

La magia del caos, come dice Agatha, è stata prodotta dallo shock emotivo di Wanda che le ha permesso di creare l’esagono e quindi la realtà creata con Visione, che è stato riportato in vita dalla magia di Wanda. 

La strega è nel pubblico, unico spettatore di questo show creato da Wanda, unico perché non è mai stata controllata dai suoi poteri e applaude come se avesse finalmente trovato la pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno. 

Agatha Harkness conosce la vera identità di Wanda dal primo momento e lo rivela a tutti gli spettatori, concludendo così l’ottavo episodio.

Scena post-credits

I produttori ci hanno voluto graziare non solo per i 46 minuti di puntata ma anche per la seconda scena post-credits presente nella serie. 

Vediamo lo S.W.O.R.D. alle prese con il vero corpo di Visione, non quello creato dalla magia di Wanda ma quello che giaceva a pezzi nel laboratorio. 

La differenza con quello che ha ricreato Wanda è che questo è grigio, che richiama il colore originale all’interno dei fumetti. Visione è privo di anima e di emozioni, quindi il suo colore è grigio, neutro

Essendo quindi privo di emozioni, di coscienza e di anima, questa versione di Visione potrebbe essere associata ad un’unica figura molto chiacchierata da un paio di settimane: Ultron.

Come facciamo a sostenere una teoria simile?

James Spader, il doppiatore di Ultron nei film Marvel secondo alcune fonti vicine ai Marvel Studios comparirà in WandaVision, assieme ad Evan Peters che abbiamo già visto nei panni di Pietro e ad una possibile comparsa di Doctor Strange. 

Potrebbe quindi il Visione dello S.W.O.R.D acquisire la coscienza di Ultron?

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!