Dr Commodore
LIVE

J.R.R. Tolkien: una società vuole salvare la sua casa

Partita una campagna di crowdfunding per salvare la casa di Tolkien, autore de Il Signore degli Anelli.

È partita recentemente una campagna per salvare la casa dove risiedette John Ronald Reuel Tolkien, l’autore de Il Signore degli Anelli, Lo Hobbit e Il Silmarillion.

La casa di Tolkien, che si trova al numero 20 di Northmoor Road di Oxford, è dove lo scrittore inglese ha creato il vasto mondo di Arda e le lingue parlate. Di 371 metri quadrati circa, ubicata a circa 96 chilometri a nordovest di Londra, è rimasta principalmente invariata dalla costruzione nel 1924 ed è fornita di sei camere da letto, 8 metri circa di sala di disegno, finestre a tripla vista e un ampio giardino.

Tolkien e la sua famiglia si trasferirono in questa magione negli anni ’30 mentre il professore lavorava all’università di Oxford insegnando la lingua anglosassone, rimanendo lì per 17 anni. Ed è in questo periodo che incontrò C.S. Lewis, autore di Le Cronache di Narnia, e creò Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli.

Tolkien

Ora questa casa sta per essere venduta da una compagnia immobiliare al prezzo di circa 5 milioni e 300mila dollari, corrispondente a 4 milioni, 371 mila e 836 euro circa (al tasso di cambio del momento della scrittura dell’articolo), e ciò ha portato un gruppo di persone guidato dalla scrittrice Julia Golding a creare una società per salvare la casa dello scrittore di nome “Project Northmoor“.

Quest’azienda benefica ha fatto partire una campagna di raccolta fondi per raccogliere i soldi necessari all’acquisto della casa, aggiungendo alcuni stretch goal dove:

  • Per 6 milioni e 100 mila dollari (5 milioni, 31 mila e 736 euro circa), si prepongono di restaurare la casa e il giardino.
  • Per 6 milioni e 200 mila dollari (5 milioni, 144 mila e 224 euro circa), si prepongono di creare una borsa di studio per le persone a basso reddito per farle partecipare a corsi creativi nella casa ed eventi speciali.
  • Per 6 milioni e 300 mila dollari (5 milioni, 196 mila e 711 euro circa), si prepongono di fare una casa da hobbit nel giardino di Tolkien.
  • Per 6 milioni e 450 mila dollari (5 milioni, 320 mila e 443 euro circa), si prepongono di fare un rifugio sull’albero di Tolkien (Rifugio come quello degli elfi di Lothlórien) e una sala per fumatori di pipa intitolata a Smaug.

Molte celebrità legate alla saga, come Ian McKellen, Martin Freeman, Annie Lennox (Che scrisse e interpretò Into The West, vincendo anche uno degli undici Oscar del film), John-Rhys Davis e Derek Jacobi (Il Professor Wright nella biopic Tolkien) hanno già partecipato e hanno pubblicizzato l’iniziativa.

Al momento della scrittura dell’articolo la campagna ha raggiunto il 9% del suo obiettivo di 6 milioni di dollari (4 milioni, 951 mila e 884 euro circa), ma non viene specificato il termine ultimo di questa campagna. La Tolkien Estate, l’organizzazione che detiene i diritti sui lavori di Tolkien, non è affiliata a questo progetto e non ha neanche possesso sulla casa: L’autore si era trasferito da questa nel 1947.

Commodoriani, cosa ne pensate di questa iniziativa per salvare la casa di Tolkien? Scrivetecelo in un commento.

Fonti: 1 2 3

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Articoli correlati

Marco Tilloca

Marco Tilloca

Nato nel '96, questo baldo giovane passa il giorno e la notte alla ricerca di notizie su film, serie tv e anime. Nel tempo libero posta amenità sui suoi social.

Condividi