fbpx
Anime & Manga Curiosità

Uccelli leggendari di Galar: i(l) Pokémon della settimana #29 | Speciale DLC

Uccelli leggendari di Galar

Fino a poco tempo fa non era comune che anche l’aspetto dei Pokémon leggendari cambiasse in base alla zone geografica nel quale vivevano, ma con la scoperta delle forma Galar del trio degli uccelli leggendari di Kanto (Articuno, Zapdos e Moltres), mi viene da pensare a quanti altri leggendari possano avere una loro forma regionale.

Tutti e tre i componenti del trio sono mon migratori, che si fanno vivi nei pressi del Dynalbero situato nella Tundra della Corona ogni qualche decennio. All’inizio, i tre venivano erroneamente identificati con la loro forma di Kanto diffusa anche in altre regioni).



Articuno

L’Articuno (フリーザー Freezer) della regione di Galar è di tipo psico/volante e viene classificato come il Pokémon Sanguefreddo per via della sua personalità distaccata e la mancanza quasi totale di sensibilità. A differenza degli altri esemplari di Articuno, ha perso il tipo ghiaccio, ma ha ottenuto dei potenti poteri psichici, che usa sia per attaccare i nemici con dei raggi sparati dagli occhi, sia per muoversi in maniera leggiadra senza dover muovere le ali. Dispone inoltre di un’elevata intelligenza, con la quale crea strategie per confondere gli avversari (come creare dei suoi “doppi”).

I raggi che spara dai suoi occhi agiscono addirittura sulle molecole del bersaglio, e potrebbero renderlo immobile come se fosse congelato. A questa mossa i ricercatori hanno dato il nome di Sguardo Gelido. Una volta congelato l’avversario, Articuno gli da il colpo di grazia con il potere psichico rimastogli nelle ali. A differenza degli Articuno di Kanto possiede l’abilità Tenacia, con la quale incrementa il suo attacco speciale quando gli viene diminuita un’altra statistica.

Zapdos

Lo Zapdos (サンダー Thunder) di Galar ha una personalità bellicosa ed è assettato di lotte, tanto che sfida spesso anche mon più forti di lui. Ha perso la sua abilità nel volo a causa dell’atrofizzazione delle ali, ma con le sue possenti gambe è in grado di muoversi velocemente e di saltare molto in alto. Quando corre per le Terre Selvagge si muove a zigzag, per questo motivo viene scambiato per un fulmine.

Attacca gli avversari con dei potenti e brutali calci, che possono diminuire anche la sua difesa. La mossa derivata da questo suo modo di attaccare è stata denominata Calcio Tonante. Questo gli ha portato la classificazione di Pokémon Zampeforti, e l’attribuzione dei tipi lotta/volante. A differenza degli Zapdos di Kanto possiede l’abilità Agonismo.


Moltres

Il Moltres (ファイヤー Fire) di Galar viene classificato come il Pokémon Malvagità, di tipobuio/volante, per il suo aspetto e la sua aura, con la quale attacca direttamente la psiche degli avversari, i quali si sentiranno spossati e come se fossero stati bruciati fino a diventare cenere. L’aura infatti sembra avere la forma di un fuoco vivo, che rende impossibile per gli altri mon più comuni avvicinarsi a lui. La mossa peculiare derivata dall’uso della sua aura è stata denominata Furia Ardente, la quale può anche far tentennare il nemico.

La sua personalità varia a seconda dei suoi capricci, quindi può risultare sia calmo che altezzoso. A differenza dei Moltres di Kanto possiede l’abilità Furore, la quale gli aumenta l’attacco speciale quando subisce un attacco che lo manda a metà o meno della metà dei punti salute.

L’aspetto

Rispetto agli Articuno di Kanto, quello di Galar ha il piumaggio per la maggior parte di color lavanda. Il lavanda viene condiviso anche dagli otto artigli. Le tre piume sulle testa sono più lunghe, puntano all’indietro e sono di colore viola (come il becco). Gli occhi sono azzurri, e sono circondati da delle piume che formano una specie di maschera nera, la quale diventa anch’essa azzurra quando usa Sguardo Gelido. Il piumaggio sulla pancia è nero, ma non è sempre visibile in quanto Articuno rimane spesso con le ali conserte. Le piume delle ali hanno un colore bianco sul finale, e dalla forma possono ricordare delle spade. Le zampe sono nere.

A differenza degli Zapdos di Kanto, quello di Galar ha un piumaggio perlopiù arancione e le due gambe molto grosse sono nere con artigli gialli. Il collo del mon è diventano molto più lungo, mentre le ali sono più piccole e su di esse c’è anche una piccola riga di piume nere a zigzag. Gli occhi hanno la sclera gialla, e ai loro lati hanno delle piume nere che sembrano formare una maschera a quattro punti. Il becco sembra più corto, ed è anch’esso di colore nero. Sul petto e sulla schiena presenta una serie di piume appuntite.

Moltres è quello che ha forse più somiglianze con gli esemplari di Kanto a livello di apparenza, nonostante non sia attorniato da fiamme, ma da piume che come detto sopra sembrano fiamme grazie alla sua aura malvagia. Il suo piumaggio è perlopiù nero, con tonalità scarlatte e rosa nella cresta, nella parte inferiore delle ali e in una linea che percorre tutto il corpo. Il becco e le zampe sono anch’essi scarlatti. Il becco sembra essere una continuazione del piumaggio della testa, probabilmente a causa del colore in comune. Gli occhi hanno la sclera azzurra e l’iride bianca. Gli artigli delle zampe sono neri.

Le versioni cromatiche delle forma Galar hanno i colori degli esemplari di Kanto.

Articuno di Galar è ispirato ad una maschera tipica dei balli in maschera e probabilmente ad un mago. Zapdos invece è ispirato agli uccelli ratiti, come i kiwi, e al roadrunner. Moltres rimane ispirato alla fenice e a un cormorano

Cosa ne pensate delle forme Galar degli uccelli leggendari e quale delle tre è la vostra preferita? Scrivetecelo nei commenti!

Fonti: 1, 2, 3.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!​

Facebook Comments
Tags

Twitch!

Canale Offerte Telegram!