Videogames

Call of Duty: Black Ops Cold War, novità sulla campagna

Call of Duty: Black Ops Cold War

Arrivano novità sulla campagna di Call of Duty: Black Ops Cold War direttamente dal direttore creativo di Raven Software

Con l’uscita del nuovo capitolo di COD, Call of Duty: Black Ops Cold War, oramai alle porte, arrivano novità direttamente da Raven Software. A parlare è il direttore creativo senior Dan Vondrak. In particolare, è stato fornito un sostanzioso approfondimento su tre missioni della campagna del nuovo gioco: In trappola, Fracture Jaw ed Estremi rimedi. Queste missioni ci getteranno in inseguimenti sui tetti di Amsterdam. Ci faranno rivivere ricordi di guerriglia in Vietnam e ci porteranno all’interno di un’operazione segreta nel quartiere generale del KGB.
La campagna di Call of Duty: Black Ops Cold War è un seguito diretto, ambientato 13 anni dopo, della storia originale di Black Ops.

Ma vediamo cosa è stato rivelato sulle tre missioni nel dettaglio.

call-of-duty-black-ops-cold-war

In trappola

Una svolta in un’indagine della CIA ha portato tre operatori ad Amsterdam. Qui iniziano a prepararsi per catturare il primo di due obiettivi fondamentali per risolvere un sequestro di ostaggi in corso.

“In trappola è un ottimo esempio di come abbiamo reso omaggio al Black Ops originale in un paio di modi che i fan riconosceranno subito,” ha affermato Vondrak, “ma che allo stesso tempo introducono ai nuovi giocatori le atmosfere di Black Ops senza che abbiano giocato ai capitoli precedenti della serie. Questa prima missione serve a riportare in azione Woods e Mason e a presentare uno dei nostri nuovi eroi, Russell Adler.”

Alla fine della missione, la storia inizia con un gran colpo di scena: si scopre che un fantasma del passato è ancora in vita e che sta architettando qualcosa che potrebbe sconvolgere gli equilibri della Guerra Fredda.

“Black Ops ha una lunga tradizione di episodi sopra le righe,” dice Vondrak. “Per noi era importante non solo inserire uno di questi episodi nella prima missione, ma anche renderlo un classico di Black Ops usando la RC-XD, la macchina radiocomandata carica di esplosivi del gioco originale.”

Fracture Jaw

Chi è questa minaccia che potrebbe cambiare il corso di un conflitto mondiale? Come ricorda uno degli operatori dalla sua esperienza durante la Guerra del Vietnam, si tratta nientemeno che di Perseus, una misteriosa spia sovietica che alcuni pensano addirittura non sia mai esistita.

Questa seconda missione metterà il giocatore contro Perseus, in un flashback ambientato durante la guerra del Vietnam. Il tema dell’inganno è alla base della guerra del passato e della missione del presente.

“Poter inserire elementi della guerra in questi livelli è stato fantastico: dagli elicotteri in volo alla sensazione di essere un soldato che deve farsi largo tra giungle e risaie.” ha dichiarato Vondrak.

In tutta la campagna sono presenti diversi flashback come Fracture Jaw che aggiungono un ulteriore livello di contesto alla storia generale.

Estremi rimedi

“A mali estremi…estremi rimedi. È proprio su questo concetto che si concentra la missione,” ha spiegato Vondrak. “Dopo aver trovato diverse piste nella caccia a Perseus, la squadra si ritrova ad affrontare l’inimmaginabile: devono andare dietro la Cortina di Ferro, nel cuore dell’Unione Sovietica, e infiltrarsi nel quartier generale del KGB.”

Utilizzando gli ultimi ritrovati tecnologici del 1980 come attrezzi civili modificati e prototipi sperimentali, i giocatori vestiranno i panni di un agente sovietico infiltrato che lavora per la CIA all’interno del quartier generale del KGB.

“Con questo livello volevamo far provare al giocatore un’esperienza diversa, dargli più libertà e controllo per completare gli obiettivi,” ha dichiarato Vondrak. “Si hanno a disposizione più modi per portare a termine l’obiettivo, nascondendosi in piena vista nei corridoi del famoso palazzo della Lubyanka. Il giocatore avrà la libertà di parlare con diverse persone ed esplorare l’edificio, prima di arrivare all’adrenalinica fine della missione.”

Vi ricordiamo che Call of Duty: Black Ops Cold War sarà disponibile a partire dal 13 novembre. Voi lo prenderete? Avete giocato gli ultimi capitoli della saga? Fatecelo sapere con un commento sui nostri canali social, che potete trovare come sempre qui sotto.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

L'autore

Samuel Bianchi

Videogiocatore svezzato dalle sapienti mani della prima Playstation e dal Sega Mega Drive, nel tempo ha sviluppato un interesse particolare per i giochi di ruolo. Cresciuto vivendo il videogioco in solitaria, ora ha un forte desiderio di analizzare il mondo videoludico con gli altri appassionati, approfondendone le capacità aggregative e comunicative, tipiche della grande arte.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!