fbpx
Tech

Enel vittima di attacco ransomware: rubati 5TB di dati

Il Gruppo Enel è stato attaccato da un gruppo di hacker: rubati 5 TB di dati, pronti a tornare per la modica cifra di 14 milioni di dollari!

Il leader italiano e internazionale nel campo della produzione e fornitura di energia elettrica Enel nella giornata di ieri è stato attaccato da un team di hacker, i quali hanno usato un ransomware dopo essersi infiltrati nella rete aziendale chiedendo alla società un riscatto di 14 milioni di dollari per decriptare i file.

Stando a quanto riportato anche da BleepingComputer, il 19 ottobre un ricercatore ha condiviso online il file di testo della richiesta di riscatto ricevuta da Enel Group, che potete vedere qui sotto. Assieme alla nota è stato allegato pure uno screenshot che dimostra l’effettivo furto dei dati sensibili dell’azienda, divisi per paese e cognome del dipendente in questione: si parlerebbe di lunghe liste di cartelle relative alle centrali elettriche del gruppo in Italia – per esempio le centrali di Augusta (SR), Bari, Brindisi, Fusina (VE) – e in Grecia, Francia e Romania, ma anche di dati strettamente aziendali. Il totale ammonta a circa 4.54/5 TB.

Enel attacco ransomware Netwalker nota di riscatto

Il dialogo tra gli hacker ed Enel

Pochi giorni dopo, il team noto come Netwalker ha aggiunto nella loro chat di supporto una frase dedicata allo staff Enel:

Ciao Enel, non abbiate paura di noi. Domani faremo un post nel nostro blog. Cominciate a cercare risorse per i vostri file.”

La prassi degli hacker prevede che l’azienda li contatti personalmente per riottenere i dati, ma a quanto pare Enel Group non l’avrebbe fatto e, per questo motivo, il riscatto sarebbe raddoppiato a 1.234 BTC, ovvero 14 milioni di dollari. Inoltre, Netwalker ha aggiunto un tempo limite sul loro sito per mettere sotto pressione lo staff di Enel, pubblicando anche uno screenshot di tutti i file pronti per essere condivisi online.

 

Quest’anno le aziende vittime di attacchi ransomware sono molte: nei mesi precedenti anche Canon è stata presa di mira da un gruppo di hacker che avrebbe rubato con successo 10TB di dati e richiesto un riscatto altrettanto profumato.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Francesco Santin

Studente di Scienze Internazionali e Diplomatiche, ex telecronista di Esports, giocatore semi-professionista e amministratore di diversi siti e community per i quali ho svolto anche l'attività di editor e redattore.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!