fbpx
Anime & Manga

Anime e manga spazzano via barriere geografiche e generazionali? Le parole di Tommaso Ariemma

Il docente dell’accademia delle belle arti di Lecce, Tommaso Ariemma, dice la sua in vista degli Star Days.

Il periodo di lockdown ha bloccato gran parte dei settori, tra cui quello del fumetto e quello dell’animazione giapponesi. La Star Comics, per lanciare un segnale di ripresa con qualcosa di concreto, ha programmato gli Star Days, il 26 e 27 Settembre, a Perugia. Fumettisti famosi vi prenderanno parte, e daranno sfoggio della propria abilità, interagendo con i fan su posto e on line.

Tommaso Ariemma: Star Days

Tommaso Ariemma, docente di estetica all’accademia delle belle arti di Lecce e famoso per i suoi studi sul rapporto tra arte e media moderni, è stato intervistato dai giornalisti di Fanpage, per commentare l’evento. Le domande sono state incentrate sulla rilevanza degli anime e dei manga nella cultura moderna.

Il filosofo dapprima si esprime sul rapporto simbiotico che vi è tra cultura occidentale e filosofia Anime&Manga: gli orientali avrebbero rivisitato parte della nostra mitologia ed espressa attraverso la propria particolare sensibilità, intrisa della loro tradizione. Il risultato è un melting pot di culture, di gran lunga migliore di tanti convegni sull’interculturalità.

Il docente si sofferma anche sulla loro funzione nella crescita dei giovani degli anni ’80 e ’90 in Europa: i contenuti offerti a questi non erano più innocenti, ma complessi e delicati sia socialmente che emotivamente. In tale senso, gli anime, secondo il professore di estetica, avrebbero anticipato le serie tv moderne, anche per la compulsività che generano.

Tommaso Ariemma sembra apprezzare la filosofia di vita celata dietro Anime&Manga, dove il duro lavoro, il coraggio e l’impegno possono portare a grandi cose. Sia chiaro, si parla di grandi cose dentro sé stessi, e non necessariamente per qualcosa proiettato all’esterno dell’Io. Nell’espressione del concetto, egli ci ricorda l’etimologia di manga: “disegno senza uno scopo”. Tuttavia, anche se non si riscontra uno scopo al di fuori di noi, ciò non vuol dire che non possa aver senso nel proprio animo.

Ultimo aspetto da non sottovalutare, è l’esistenza di storie amate da più generazioni, che possono fungere da ponte generazionale: ognuno può comprendere e “sentire” i valori dell’altro, anche se separati da una differenza d’età significativa.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch. Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

Facebook Comments

L'autore

Giovanni Parisi

Laureato in Ingegneria Chimica, aspirante professore alla Great Teacher Onizuka, esploratore di universi di fantasia, illuso sognatore, idealista, cinico a tratti. Ma ho anche dei pregi.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!