Dr Commodore
LIVE

Lo strano caso di Ubisoft e la sua tazza “buggata” con manico all’interno

Ubisoft è così potente da buggare la realtà.

Gli errori di produzione sono comuni. Insomma, capita di sbagliare qualcosa durante la fase di produzione e questo, se capita ad oggetti di merchandise come le action figure, può addirittura aumentarne il valore aggiungendo rarità all’oggetto. Ma visto che il merchandise con un errore di produzione è quello di Ubisoft, questo aggiunge un altro livello di ilarità.

Ubisoft China e una compagnia cinese di vestiario chiamata Sheepedia hanno deciso di collaborare per la creazione di vari prodotti con il marchio Ubisoft, tra cui una tazza. Insomma, routine standard per le grandi aziende, no?

Ma qualcosa è andato storto e, come in un bug, la tazza aveva il manico montato all’interno. Esatto, come si vede nelle foto con il meme You Had One Job (Avevi solo un compito).

Ubisoft

Un analista, Daniel Ahmad, scrive che Sheepedia si è scusata per l’incidente e ha intenzione di ritirare le tazze dal commercio, ma viene comunque da pensare che possa essere effettivamente una mossa di marketing piuttosto astuta per far parlare la gente. Possiamo infatti vedere altri esempi nei tweet di risposta che elencano altri oggetti messi in commercio dalla stessa azienda col marchio Ubisoft.

In ogni caso, a questo punto la domanda sorge spontanea: come sarebbe uscita se a produrre la tazza in questione fosse stata Bethesda? Conoscendo la reputazione, avremmo avuto una tazza con svariati errori di fabbrica e che, versandoci dentro un po’ di tè caldo, avrebbe fatto girare Skyrim.

Commodoriani, cosa ne pensate di questa notizia? Scrivetecelo in un commento.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Articoli correlati

Marco Tilloca

Marco Tilloca

Nato nel '96, questo baldo giovane passa il giorno e la notte alla ricerca di notizie su film, serie tv e anime. Nel tempo libero posta amenità sui suoi social.

Condividi