fbpx
Film/Serie Tv Approfondimento

Cuties, parla il produttore: “Abbiamo fatto il provino a 650 ragazze di 11 anni prima di trovare la protagonista”

Zangro è il produttore francese del film ‘Cuties’ che ha sollevato diverse polemiche negli ultimi giorni e soprattutto per la cattiva pubblicità che Netflix ha fatto al film, sessualizzando le protagoniste.

Cuties è un film di produzione francese, precisamente prodotto da Zangro, che ha rilasciato un’intervista a Variety, in cui ha spiegato il processo di realizzazione di questo film molto chiacchierato.

Partendo innanzitutto dall’idea che lo ha portato a realizzare un film del genere, in cui Amy è una ragazzina di 11 anni che vuole entrare a far parte di un gruppo di ballerine ma il conflitto con la sua religione le causerà dei problemi con la sua famiglia. 

Quindi alla domanda su quale è stata l’ispirazione per questo progetto, il produttore ha detto

“Nasce dall’esperienza personale di Maïmouna -la regista-. È cresciuta in una famiglia numerosa che vive in una stanza nel 19 ° arrondissement di Parigi, in un progetto di edilizia sociale. Torna regolarmente nel quartiere per vedere la sua famiglia e in una delle feste locali ha visto un gruppo di giovani ragazze di 11 anni ballare in modo molto provocatorio davanti a un pubblico con molte madri che indossavano i tradizionali foulard. Lo trovava affascinante e inquietante e sollevava la questione di quali modelli di ruolo possono seguire le giovani donne. È un film molto viscerale. È davvero entrato nella sua pelle e lo sentiamo.”

Il produttore ha anche parlato dei provini che hanno fatto prima di trovare la protagonista

“Il processo di casting è stato una saga. Abbiamo trascorso più di sei mesi e abbiamo visto 650 candidati ed è stato solo nell’ultima ora dell’ultimo giorno che abbiamo trovato Fathia. È stato un momento davvero emozionante.”

ha spiegato Zangro, specificando che il provino consisteva anche nel vedere le capacità delle candidate nel campo del ‘twerking’. 

Netflix supporta la pedofilia? La risposta del servizio clienti fa discutere

In conclusione ha parlato anche della scelta di lasciare che Cuties venisse trasmesso su Netflix in tutto il mondo, tranne che in Francia.

“Per ovvie ragioni perché ci dà accesso a un palcoscenico mondiale. Netflix e altre piattaforme di streaming hanno davvero cambiato il panorama dei media in Francia. Quando ho cercato per la prima volta di far decollare la mia serie TV “Ramdam”, la TV francese non era pronta per una serie come questa. Ma le nuove piattaforme stanno arrivando con una nuova mentalità.” ha concluso.

Trailer di Cuties

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

 

 

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!