fbpx
Videogames

Marvel’s Avengers, la prova della beta: i Vendicatori regnano, la tecnica meno

Marvel's Avengers

Abbiamo giocato alla beta di Marvel’s Avengers, ecco cosa ne pensiamo!

Marvel’s Avengers, titolo sviluppato da Crystal Dynamics e Square Enix, è un progetto tanto ambizioso quanto controverso. Sin dalla diffusione del primo trailer ufficiale infatti, il titolo dedicato alla squadra di supereroi ideata dalla Casa delle Idee ha lasciato perplessi i tantissimi fan di Thor, Hulk, Captain America e compagni, che lamentavano un design degli eroi non propriamente ispirato ed abbastanza anonimo ed un tipo di gameplay, quello dei GaaS (game as a service n.d.r.) che non ha mai avuto grandissima fortuna, esclusi rarissimi casi.

Durante la marcia di avvicinamento al titolo però, ai dubbi di cui sopra si sono affiancate delle certezze, rappresentate in particolare dalla enorme cura che il team di sviluppo ha riposto nella creazione di un titolo che, siamo sicuri, riuscirà comunque a sfruttare degnamente un brand che negli ultimi anni ha avuto un successo decisamente superiore alla media. In particolare, dopo il trailer dedicato a Kamala Khan a.k.a. Ms. Marvel, i tanti fan dei fumetti targati Marvel sono rimasti colpiti da quella insperata presenza e dal coraggio di Crystal Dynamics, che ha dimostrato di non voler cavalcare la popolarità del brand Avengers in maniera banale, confezionando un prodotto privo d’amore e utile solo al mero guadagno. Negli ultimi giorni abbiamo avuto modo di provare la beta chiusa di Marvel’s Avengers, e siamo finalmente pronti a dirvi cosa ne pensiamo, in attesa ovviamente di mettere le nostre mani sul gioco completo, in arrivo il 4 settembre.

Il disastroso A-Day

La beta di Marvel’s Avengers ci ha dato innanzitutto un piccolo assaggio della main quest del titolo, facendoci immergere sin da subito in una trama che ha sicuramente del potenziale. Tutto inizia, come molti sapranno, dal Golden Gate e dall’ormai famigerato A-Day, un giorno dedicato alla celebrazione degli Earth Mightiest Heroes, in cui tuttavia qualcosa va storto. San Francisco viene infatti attaccata da una banda di criminali, armati con tecnologia S.H.I.E.L.D., capitanata da Taskmaster. Durante gli scontri, che vedranno protagonisti Iron Man, Thor, Vedova Nera, Hulk e Captain America, qualcosa va storto: l’Helicarrier che trasportava i cristalli terrigeni, su cui era presente anche Steve Rogers, esplode, causando sia la morte (apparente?) del Capitano, sia numerosi danni all’intera città. Questo doloroso momento segnerà inevitabilmente e profondamente la vita di tutti i Vendicatori, che, massacrati dall’opinione pubblica perché considerati responsabili della “malattia” che imperversa per San Francisco e della perdita di numerose vite, decideranno di prendersi le loro responsabilità e sciogliersi definitivamente, o quasi.

Approfittando di questo momento, il Dr. Tarleton (vi ricorda qualcuno?) cerca di sostituirsi agli ormai ex-Avengers, costituendo l’A.I.M. (Avanzate Idee Meccaniche) e cercando di trovare una soluzione alla crisi generata dai terribili scontri. Tuttavia la A.I.M. ha qualcosa da nascondere, qualcosa che una giovane studentessa che ha acquisito dei poteri Inumani, Kamala Khan appunto, riesce a scoprire; per questo motivo, toccherà a lei rintracciare tutti i Vendicatori e riunirli, in modo da poter porre fine alle mire di conquista di Tarleton.

Marvel's Avengers

Purtroppo, almeno per ora, non possiamo ulteriormente pronunciarci sulla trama, poiché alcune delle cutscene messe a disposizione da Square Enix erano appositamente tagliate per non rovinare le tante sorprese che, siamo sicuri, il titolo targato Crystal Dynamics ha lasciato in serbo per i tanti videogiocatori che attendono questo progetto. In ogni caso, sembra che il comparto narrativo ideato dalla software house sia estremamente valido nonché studiato (soprattutto per un GaaS) per non lasciare scontento nessuno dei fan della Casa delle Idee, che siamo sicuri apprezzeranno quello che ci piace definire, almeno per il momento, un atto d’amore degli sviluppatori. Staremo a vedere se le nostre impressioni verranno confermate o meno. 

Tanto potenziale, alcuni difetti..

La beta di Marvel’s Avengers ha messo in mostra tutte le potenzialità del titolo, unite ad alcuni difetti da non sottovalutare, che potrebbero pesare, e parecchio, sull’esperienza finale. Dopo aver avviato la versione di prova, siamo subito stati catapultati in un interessantissimo tutorial, frenetico e dal ritmo incalzante, che vede protagonista l’intera squadra di Vendicatori e che mette in mostra le variazioni di gameplay che Crystal Dynamics ha pensato per ognuno degli Avengers. Dato che a breve arriverà la nostra recensione, non approfondiremo più di tanto l’esperienza di gioco di ognuno dei personaggi da noi impersonati, ma ci limiteremo ad analizzare più in generale le basi di un gameplay che risulta essere sicuramente dinamica, coinvolgente ed estremamente divertente, seppur intrisa (non particolarmente rispetto ad altri titoli) di quella ripetitività propria dei Game as a Service.

Annunciato l’arrivo di Spider-Man in esclusiva PlayStation

Il titolo propone un combat system variegato e divertente, che ovviamente cambia da personaggio a personaggio, e che vede una classica alternanza tra attacchi leggeri, pesanti, attacchi a distanza e schivate. Ovviamente, ognuno dei Vendicatori avrà un moveset dedicato, che contribuisce a donare varietà ad un gameplay piuttosto basilare, che vede i nostri eroi scontrarsi con nutriti gruppi di nemici, esplorare piccole aree ricche di loot e condite da qualche simpatico enigma ambientale, fino ad arrivare ad entusiasmanti e divertentissime lotte con dei boss di fine livello che ci sono sembrate particolarmente ispirate, e che potrebbero essere il vero pezzo forte dell’offerta. Oltre ai classici attacchi di cui sopra, ogni eroe avrà a disposizione delle particolari abilità, basate ovviamente sui loro poteri, che saranno utilissime a far fronte agli aggressivi e coriacei nemici che si pareranno noi davanti, che ci sono sembrati molto più di semplici “bullet sponge”, in quanto dotati non solo di un proprio “peso” ma anche di un’intelligenza artificiale che ha saputo metterci in difficoltà anche a livello normale. Dobbiamo tuttavia ammettere che alcuni Vendicatori son molto più divertenti da giocare di altri; la brevissima sezione con Captain America ci ha convinti parecchio, così come quelle che hanno visto protagoniste Vedova Nera e Ms. Marvel, che risultano essere almeno per ora i PG più riusciti dell’offerta.

Discorso diverso invece per ciò che concerne Iron Man ed Hulk; Tony Stark risulta infatti abbastanza legnoso da controllare, nonché dotato di abilità poco originali ed abbastanza macchinose, che fanno un massiccio utilizzo di un lock sui nemici che almeno allo stato attuale è totalmente da rivedere. Banner invece regala un feeling abbastanza Hulkesco ma ci è dispiaciuto notare come la sua potenza non sia resa all’interno del titolo in maniera differente e più “pesante” rispetto a quella di un altro degli Avengers.

Marvel's Avengers

Il multiplayer

Nonostante dunque alcuni difetti da rivedere, conditi da un generale senso di ripetitività proprio del genere di appartenenza, Marvel’s Avengers ci ha convinto parecchio sia nel comparto single player sia nella sua offerta multigiocatore, che è composta essenzialmente da tre modalità, almeno per il momento: Zona di Guerra, Sala HARM e Drop Zone, tutte accessibili tramite il tavolo strategico presente sull’Helicarrier dello S.H.I.E.L.D. che fungerà da hub sia per le missioni in singolo sia per quelle da giocare online con amici. Tramite una procedura non proprio intuitiva potrete dunque creare una lobby in cui invitare i vostri fidi compagni; una volta creata potrete selezionare il personaggio da utilizzare dalla rosa di Avengers disponibili, per poi gettarsi in battaglia in una delle tre modalità citate in precedenza. Non approfondiremo in particolare le differenze tra queste ultime, ma ci limiteremo a dire che ognuna di queste è frenetica, divertentissima e ben riuscita. In particolare le Zone di Guerra sono forse la modalità più riuscita dell’intera esperienza, offrendo queste delle lunghe missioni condite da segreti e combattimenti spettacolari, ove la coordinazione del team sarà fondamentale per avere la meglio contro i giganteschi e splendidi boss di fine livello.  Per questo motivo, vi consigliamo di utilizzare la chat vocale presente all’interno del titolo, che vi faciliterà parecchio il lavoro. 

Tecnica da rivedere..

Se Marvel’s Avengers ci ha convinti dal punto di vista del gameplay, lo stesso non possiamo dire per il lato squisitamente tecnico del titolo, che rasenta la sufficienza, almeno per ora. Durante la nostra prova, effettuata su una PlayStation 4 Pro, abbiamo notato fastidiosissimi e frequenti cali di frame rate, che pesano come un macigno sulla qualità del lavoro di Crystal Dynamics e che speriamo verranno risolti nella versione finale del titolo. Inoltre abbiamo notato compenetrazioni poligonali di ogni sorta, nonché texture assolutamente non all’altezza. Speriamo vivamente che la software house dunque risolva questi problemi e riesca a portare nei negozi un prodotto che, a dispetto delle basse aspettative iniziali, potrà sicuramente dire la sua, in maniera neanche troppo scontata. Appuntamento a breve con la nostra recensione!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Carlo D'Alise

Videogiocatore dagli indimenticabili tempi dello SNES. Praticante avvocato nel tempo libero, appassionato in particolare di Action, Soulslike ed RPG, ma in generale del videogioco in (quasi) tutte le sue declinazioni. Sono ad un panino dall'obesità.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!