fbpx
Anime & Manga Curiosità

Kubfu e Urshifu: i(l) Pokémon della settimana #11 | Speciale DLC

Benvenuti ragazzi al primo episodio speciale della rubrica! In cosa consisteranno gli speciali? Spesso saranno dedicati ad eventi speciali oppure potranno anche trattare cose molto meme. In questo speciale parleremo dei nuovi leggendari introdotti nel DLC L’isola solitaria dell’armatura, ossia Kubfu (ダクマ Dakuma) e Urshifu (ウーラオス Wulaosu), i Pokémon Kung Fu!

Kubfu

I Kubfu sono dei Pokèmon leggendari che in passato vivevano nella regione di Galar. Questi mon erano molto attaccati agli esseri umani, tanto che li seguivano nella loro esplorazione di terre lontane e sconosciute per colonizzarle aumentare le loro tratte commerciali. Con il tempo questi mon si sono stabiliti in queste terre, lasciando man mano la loro regione natale. Al giorno d’oggi infatti i Kubfu vivono in zone montuose non presenti nella regione, e gli unici esemplari presenti nella regione sono stati portati dal maestro del dojo Mustard. Quest’ultimo gli ha attribuito il soprannome di “armatura occulta”, e ne affida uno all’allievo che si è dimostrato così abile da superare le sue tre prove.

Questi mon hanno inizialmente un atteggiamento molto timido nei confronti delle persone che non conoscono, e per questo ci vuole un po’ per costruire un solido rapporto di fiducia con i loro nuovi allenatori. Nella lotta però sono soliti dare il meglio di se, e si impegnano duramente negli allenamenti per diventare sempre più forti. Nella parte inferiore dell’addome possiedono un organo che produce energia combattiva, che viene intensificata grazie a tecniche di respirazione e concentrazione particolari (come tirare i lunghi ciuffi di pelo bianco che ha sulla testa).

KubfuDopo aver raggiunto un legame indissolubile con i loro allenatori, i Kubfu sono pronti per affrontare una della due torri dei due pugni. A seconda della torre affrontata, i Kubfu si evolveranno in una forma diversa di Urshifu.

Urshifu Stile Singolcolpo


I Kubfu che hanno letto il rotolo dell’oscurità si evolvono negli Urshifu di Stile Singolcolpo. Al tipo lotta della pre-evoluzione si aggiunge il tipo buio. Gli Urshifu di questa forma lottano senza esclusione di colpi con i loro attacchi diretti, e se arrabbiati polverizzano letteralmente l’avversario. All’inizio della lotta si tengono distanti dagli avversari, ma all’improvviso gli vanno vicino per mettere a segno il colpo decisivo. Con la loro mossa peculiare Pugnotenebra sono in grado di mandare sempre a segno un brutto colpo, ignorando i cambiamenti delle statistiche degli avversari.

Urshifu Stile Pluricolpo

I Kubfu che hanno letto il rotolo dell’acqua si evolvono negli Urshifu di Stile Pluricolpo. Al tipo lotta della pre-evoluzione si aggiunge il tipo acqua. A differenza degli Urshifu di Stile Singolcolpo, quelli che assumono questa forma mantengono sempre un atteggiamento calmo, persino durante le lotte. Durante quest’ultime infatti analizzano per bene le tecniche degli avversari mentre schivano agilmente gli attacchi con movimenti fluidi, per poi sopraffarli con la loro mossa peculiare Idroraffica. Questa mossa manda a segno tre brutti colpi, e come Pungotenebra ignora i cambiamenti delle statistiche degli avversari.

Le due forme di Urshifu condividono la stessa abilità, Pugni Invisibili, con la quale possono infliggere danno anche se gli avversari si proteggono con Protezione o Individua.

Due Gigamax devastanti

Gli Urshifu sono inoltre gli unici leggendari a poter acquisire il fattore Gigamax. Purtroppo questi mon non dispongono di questo fattore naturalmente, ma possono acquisirlo dopo aver mangiato una Zuppamax speciale preparata con il dolce nettare dei Vespiqueen dynamaxizzati che vivono sull’isola Quietarnia.

Gli Urshifu Singolcolpo Gigamax sono considerati da molti come la pura incarnazione della rabbia, con la quale spazzano via gli spiriti maligni. Quelli Pluricolpo invece mettono spesso in agitazione chi li vede, perché li fanno sentire come se fossero messi a nudo fino al fondo dell’anima, a tal punto da liberarli delle cose negative. Le loro mosse buio o acqua diventano rispettivamente Gigasingolcolpo o Gigapluricolpo. Le due mosse condividono lo stesso effetto: possono infliggere danno anche se l’avversario si sta proteggendo con Dynabarriera.

L’aspetto

I Kubfu sono mon di piccola statura. La loro pelliccia è per la maggior parte di colore grigio, fatta eccezione per il musetto giallo, i ciuffi bianchi attorno alla testa e sul petto e la coda nera.

Sulla testa sono inoltre presenti sei ciuffi a punta, due su ciascuna guancia e due sopra la testa. Sotto la bocca si possono notare due piccoli peli neri. Le iridi dei loro occhi sono di colore bianco, mentre la sclera è nera. Il naso ha una piccola forma rotonda ed è anche spesso di colore nero. Le orecchie si trovano nella parte superiore della testa.

Su ciascuna mano sono presenti tre dita relativamente lunghe di forma rotonda, mentre le dita dei piedi sono grandi e di forma triangolare.

Quando si evolvono in Urshifu la loro altezza aumenta di molto, e i loro muscoli diventano più possenti. Il pelo rimane grigio per la maggior parte del corpo, ma assume toni molto più scuri e diventa anche più lungo. Nel petto inoltre il pelo è sistemato in modo che ricordi proprio un’armatura. Le dita delle mani e dei piedi assumono un colore giallo e aumentano di numero: nelle mani sono cinque, mentre nei piedi tre. Le nocche sono ora di colore bianco e sono formate da tre cerchi ciascuna. Il muso si allunga, mentre la disposizione della pelliccia sulla testa varia a seconda della forma assunta. Nelle loro versioni Gigamax, il loro pelo diventabianco e rosso se Singolcolpo oppure bianco e blu se Pluricolpo.

Kubfu è basato su un cucciolo d’orso e su uno studente di Kung Fu, mentre la storia della specie trae le sue origini dal colonialismo britannico. Urshifu è invece ispirato ad un orso tibetano e a un guerriero wushu. La forma singolcolpo trae ispirazione dagli stili di lotta della tigre e del leopardo, basati sul mandare a segno un colpo diretto e preciso e sullo sconfiggere l’avversario il più rapidamente possibile. Lo stile pluricolpo trae invece ispirazione dalla famosa frase “sii come l’acqua” di Bruce Lee e dagli stili di lotta della gru e della mantide religiosa delle sette stelle, entrambi basati sul muoversi fluidamente.

Voi che ne pensate di questi due Pokémon leggendari? Scrivetecelo nei commenti!

Fonti: 1, 2, 3.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

Facebook Comments
Tags

Twitch!

Canale Offerte Telegram!