fbpx
Tech

Microsoft licenzia 77 giornalisti, preferisce l’IA

microsoft licenzia dipendenti

Il giornalismo è ormai un settore digitale e per i dipendenti Microsoft la concorrenza è composta da…robot.

News e MSN sono sempre più “robotiche”

Secondo numerose fonti, l’azienda starebbe sostituendo giornalisti e editor di Microsoft News e MSN con delle macchine. I dipendenti erano già da tempo aiutati nel lavoro da intelligenze artificiali “a caccia” delle news più succose, ma ora il passaggio potrebbe essere definitivo.

Meno lavoro umano, Microsoft licenzia 77 dipendenti

A partire dal 30 giugno, Microsoft lascerà a casa 50 dipendenti statunitensi, seguiti da altri 27 giornalisti del Regno Unito. I “nuovi assunti” saranno macchine che si occuperanno della stesura completa di news.

“Come tutte le aziende, facciamo una valutazione del nostro business su base regolare” – ha dichiarato un portavoce di Microsoft. “Questo può implicare l’aumento di investimenti in alcune aree e, di tanto in tanto, la riduzione del personale in altre. Queste decisioni non sono dovute alla pandemia in corso”.

Un lavoro “a portata di IA”

Per prendere le parti di Microsoft, va fatto notare che le due piattaforme in questione sono solamente “aggregatori” di notizie: selezionano le news più viste e le riportano tali e quali. Effettivamente, è più conveniente affidare un compito così semplice a un’IA piuttosto che pagare oltre 800 editor. Restano dubbi sull’affidabilità del risultato, un’IA riesce a riconoscere una fake news? Darà spazio anche alle notizie meno cliccate ma comunque importanti? Ancora qualche settimana e avremo delle risposte.

microsoft licenzia dipendenti

Fonti: Edge9, The Verge.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Laura Stefan

Scrittrice di successo dall'83, responsabile sicurezza Google e sempre in movimento tra Bali e New York con il mio jet privato.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!