fbpx
Videogames Approfondimento Pc

Dizionario per giocare al meglio a League of Legends

Riot Games

La nostra guida all’uso di League of Legends

Partiamo dalle basi con una domanda banale ma che serve sempre: Cos’è League of Legends?

League of Legends è un gioco di strategia, si compone in due squadre da cinque potenti campioni che si affrontano per distruggere la base degli avversari, il Nexus. Si sceglie in un catalogo di 140 campioni a salire che sono divisi in Tank, Tiratore, Mago, Supporto, Combattente ed Assassino. Non dovete far altro che abbattere nemici, le torri prima del Nexus e vincere usando le vostre abilità a seconda del Campione.

Campioni League of Legends
I campioni di League of legends

Ovviamente per chi ci gioca sa che ovviamente vi è molto di più. Ci sono si le torri, ma anche i Minion che ti aiutano nell’avanzare e conquistare la propria Lane. Ora spiegheremo cosa sono queste Lane: la mappa di League of Legends è suddivisa in 3 strade principali che si chiamano rispettivamente Top lane, Mid lane e Bot lane. 

Mappa League of Legends
Mappa della Landa in League of Legends. Sono presenti Top Lane, Mid Lane, Bot Lane e Giungla. Il tutto con le rispettive Torri, Inibitori e Nexus

Vi è anche la Giungla dove potete uccidere mostri neutrali per far crescere il vostro campione ed ottenere monete per comprare oggetti di potenziamento. Nella Giungla inoltre, uccidendo i Mostri più potenti quali Draghi, Barone e Messaggero della Landa potete ottenere diversi tipi di potenziamenti. I Draghi portano cambiamenti nella mappa a seconda del loro elemento e potenziano tutti i campioni della vostra squadra; il Barone potenzia enormemente i campioni ed i Minion affiancati ma ovviamente ha una durata: la vostra morte. Se morite l’effetto del Barone scompare. Il Messaggero della Landa compare prima del Barone e se riuscite ad ucciderlo potete richiamarlo in qualunque Lane e vi butterà giù la torre nemica.

Fatto un breve riassunto di quello che è il MOBA più giocato di sempre, passiamo alle terminologie di gioco. Si tratta più che altro di inglesismi o vere e proprie parole in inglese che dovete sapere per comunicare in squadra e giocare al meglio. Se siete nuovi nel gioco queste parole possono esservi utili anche se riuscite a capitare in una squadra di italiani, insomma meglio che lo sappiate: le parole da usare sono queste che vi elencheremo.

Ecco a voi il dizionario magico per giocare League of Legends al meglio!

 A

  • ADC: Attack Damage Carry. Per farla breve non è altro che la tipologia Tiratore come campione Viene usato in Bot lane, fa danni fisici e sono molto veloci, aumentano inoltre con l’andare del game.
  • AFK: Away From Keyboard (Lontano dalla Tastiera). Questa è la parola più usata, il consiglio è di scriverlo se per qualsiasi motivo non potete stare a giocare per non più di 30 secondi. Questo perché: 1) I vostri alleati potrebbero risentirne e 2) Si corre il rischio di essere bannati dal game.

Potreste trovare anche sigle che riguardano il combattimento di un determinato campione o semplicemente una caratteristica di un item: AD: Attack Damage (Attacco Fisico); AP: Ability Power (Potere Magico); ArP/ArPen: Armor Penetration (penetrazione armatura); AS/ATS/ASPD: Attack Speed, (velocità d’attacco).

B

  • B/Back: si usa per indicare alla squadra di retrocedere o in casi estremi di tornare al Nexsus alleato.
  • Babysit: un campione aiuta continuamente un altro  al fine di renderlo più forte. Può anche riferirsi al “prendersi cura della lane” e quindi farmare in una lane mentre il laner di questa si trova altrove, evitando così di perdere i gold, perdere una torre, ecc. Di solito è il jungler che babysitta, ma potrebbe anche essere un laner che va in un’altra lane molto spesso.
  • BG: Bad Game, brutto gioco.
  • Blue: ci si riferisce all’Ancient Golem, o al suo buff, per l’appunto il Blue Buff. Non è altro che uno dei mostri che potete trovare nella Giungla con il quale potete potenziarvi.
  • Bush: i cespugli. Questi sono ottimi per mettere un Trinket (sarebbe un punto di visione che non viene visto dai nemici) o per nascondervi. Tranquilli non potete essere visti a meno che i nemici non mettano anche loro un Trinket oppure attivino una loro abilità.

C

  • Carry: un champion debole a inizio game, ma che diventa più potente col passare dei minuti. Può anche intendersi come verbo (to carry), che sta a significare avere il merito della vittoria (carriare un game).
  • Caster: un champion che ha il suo danno principale nelle abilità, e queste possono essere AD o AP, quindi si parlerà di Caster AP/AD.
  • Counter jungle: pulire i campi della jungle avversaria.

D

  • DC: disconnected, disconnesso.
  • Debuff: un effetto negativo applicato ad un champ, l’opposto di un buff.
  • Drake: il drago. Voi potete aiutare il Jungler (sicuro ve lo chiederà anche lui) a fare qualsiasi mostro. Uno di questi è proprio il Drago che a seconda dell’avanzamento del game, crescerà di HP.

E

  • Elo: il sistema di classifica matematico per il relativo livello di un giocatore. È ancora presente ed è questo numero che determina a che lega si appartiene.
  • Exp: esperienza.

F

  • Fed: un champ che diventa estremamente potete grazie ad una moltitudine di kill, o a farm nettamente superiore agli avversari.
  • Feed: morire ripetutamente contro gli avversari e rendere i nemici fed.
  • Focus: convergere gli sforzi di un team nell’uccidere un particolare bersaglio, i champion da focussare di solito sono i carry.

G

  • Gank: fare un’imboscata ad un nemico con almeno due champ coinvolti (il laner e uno o più che arrivano di soppiatto).
  • GG: Good Game, Bella partita.
  • GLHF: Good Luck Have Fun, buona fortuna e buon divertimento.

I

  • Inhib: Inhibitor, inibitore -> struttura che impedisce ai super minion avversari di spawnare. Di solito si segnala se in quel momento gli avversari sono nella vostra base e lo stanno distruggendo, oppure nel caso contrario di focussare l’inibitore neico per buttarlo giù.
  • Invade: invadere il territorio nemico, di solito si parla di jungle e lo si fa all’inizio di una partita.
  • Item: un oggetto che può essere comprato da un champion per aumentare le proprie statistiche.

K

  • KS: Kill Steal, rubare una kill, in pratica è quando un champion arriva e fa solo il lasthit, oppure conserva le sue spell per fare il last hit e prendere la kill.

L

  • Lag: non è altro che una mancanza di connessione momentanea che non vi fa governare al meglio il campione.

M

  • Main: il champion che si sa usare meglio o anche solo il champion preferito.
  • Miss: Manca il famose SS che si legge spesso è miss tagliato. Serve a segnalare un campione nemico non presente nella propria lane. Più che altro serve ai vostri alleati così sono più attenti nel caso si possano ritrovare un nemico in più nella propria lane.

N

  • Nerf: una modifica ufficiale alle meccaniche di gioco che rende qualcosa meno “potente”. Quando una cosa viene potenziata si parla di Buff.
  • Noob: è un derivato della parola Newbie, che sta a indicare un giocatore inesperto, che ha iniziato da poco e non ha dimestichezza con le meccaniche di gioco. Con l’andare del tempo è diventato quasi un insulto e il significato si è trasformato in “giocatore incapace”.

P

  • Push: avanzare nella lane, uccidendo rapidamente le wave di minion e le torri.

R

  • Rage: mostrare frustrazione in game.
  • Report: alla fine di ogni game si può reportare un giocatore per aver infranto il summoner code (verbal abuse, intentionally feeding, ecc.).
  • RP: Riot Points, punti RIOT.

S

  • Scale/Scaling: quanto aumenta bene l’efficienza di un champ col passare dei minuti nel game, aumentando di livello e comprando item. i champion che scalano bene sono di solito i carry.
  • Scrub: un insulto che indica che quel player non è molto capace.
  • Skin: in italiano Aspetti, un’apparenza diversa di un champion, acquisibile tramite RP o Codici.
  • Solo: fare qualcosa da solo, solo drake uccidere il drago da soli, solo lane occuparsi da solo di una lane, ecc.
  • Steal: Rubare. In lol significa che si è riusciti a lasthittare qualcosa che stava per essere last hittato da qualcun altro (baron steal, kill steal, ecc.).
  • Surr: Surrender, arrendersi. Lo si può fare per incitare gli alleati in quanto in partita oramai persa, i nemici, anche se non sono arrivati ancora a distruggere il Nexsus, hanno distrutto la maggior parte delle vostre torri ed inibitori.

T

  • Tank: un champ concepito per resistere ai danni, di solito ha diversi CC a sua disposizione. SI usa anche in forma di verbo (cmon, i’m tankin tower!) per dire che si sta tankando, ovvero prendendo su di se l’aggro dei nemici.
  • TP: Teleport, summoner spell.
  • Troll: una persona che causa disturbo agli altri giocatori e alla community. Può farlo insultando gli altri o feedando intenzionalmente gli avversari.

W

  • Ward: item Lume, dà visibilità nelle zone coperte dal fog of war.
  • WP: Well Played, bella giocata.

Ovviamente queste terminologie vengono usate dentro e fuori il gioco. Vi sono anche abbreviazioni degli stessi nomi dei campioni (MF: Miss Fortune per esempio). Nel gioco potete evitare di parlare e potete anche solo segnalare (V+tasto sinistro del mouse), ciò che conta è la comunicazione e queste abbreviazioni contano molto durante il gioco.

Ora che avete imparato le parole ed abbreviazioni che vi servono, non vi resta che giocare a League of Legends!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Rosa De Mare

Appassionata di videogame da quando ne ho memoria. Ho iniziato a smontare console e studiare i movimenti del design per entrare fino all'osso di questo fantastico mondo. Con il passare del tempo mi sono legata a tutto ciò che riguarda i videogame e con essi anche il mondo Esport.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!