fbpx
Anime & Manga Approfondimento

10 film anime di cui non posso fare a meno

copertina-i-sospiri-del-mio-cuore

10 film anime di cui non posso fare a meno

Prima di leggere la mia personalissima classifica dei 10 film anime di cui non posso fare a meno, bisogna fare le giuste premesse, ovverosia che nel seguente articolo non prenderò in considerazione film d’animazione che fanno parte di una serie, né come seguito né come prequel, ma solo film a sé stanti.

Bene, detto questo vi invito a ricordare durante la lettura dell’articolo che questa è una MIA personalissima classifica, e che quindi potrebbe non essere come la vostra (e questo non è necessariamente un male).

Faccio questo articolo con il principale scopo di riuscire, magari, a far conoscere a qualcuno perle che magari non conosceva, o magari a darvi quella spinta a recuperarle, anche se lo dico fin da subito che molti sono abbastanza mainstream e conosciuti, quindi forse non ce n’era bisogno.

Per ogni film mi soffermerò giusto ad illustrare l’incipit, quindi andate tranquilli, non ci saranno spoiler di alcun tipo.

Questa classifica così come ogni classifica personale non è eterna e potrebbe cambiare in futuro, ma per ora… ecco.

10 – La collina dei papaveri

Edito in Italia.

Diretto da Goro Miyazaki e prodotto dal più che famoso Studio Ghibli, La collina dei papaveri è un bellissimo racconto di un dolce e crescente amore fra due adolescenti degli anni ’60 ambientato in un Giappone che sta ancora cercando di rialzarsi in piedi dopo la sconfitta subita durante la seconda guerra mondiale.

La bellezza dell’amore anche in tempi non esattamente rosei. Toccante e magico.

La-collina-dei-papaveri

9 – Quando c’era Marnie

Edito in Italia.

Diretto da Hiromasa Yonebayashi e prodotto dallo Studio Ghibli, Quando c’era Marnie è il racconto di una fantastica amicizia fra due giovani ragazzine dodicenni, ognuna con i propri problemi.

La timida e introversa Anna, che soffre d’asma e per questo viene mandata dalla madre adottiva a stare da alcuni parenti in Hokkaido, incontra Marnie, una ragazza dai biondi capelli che nasconde un segreto. Un segreto che legherà le due per sempre.

Dolce, drammatico e toccante. Una pellicola delicata e davvero ben realizzata.

quando-cera-marnie

8 – Patema inverted

Inedito in Italia.

Diretto da Yasuhiro Yoshiura, è il frutto della coproduzione fra lo Studio Rikka e Purple Cow Studio Japan. Con mio dispiacere questa pellicola non è molto conosciuta in Italia, e sono sicuro che meriterebbe più attenzione.

Ambientato in prossimo futuro, alcuni scienziati hanno provato a creare una fonte d’energia grazie all’uso della gravità, ma l’esperimento è fallito, portando alla morte molte persone, che si sono ritrovate sbalzate verso il cielo per colpa della gravità invertita.

Parte della popolazione si è poi andata a rifugiare nel sottosuolo per evitare di cadere nel cielo.

La nostra storia nasce grazie all’amicizia che si viene a creare fra due ragazzi. Patema, abitante del sottosuolo, e Age, un ragazzo della superficie che aiuterà Patema a non cadere nel cielo.

Anche se artisticamente è diretto molto bene, le animazioni non sono il massimo, ma è comunque un film da guardare e portare nel cuore.

patema-inverted

7 – Sword of the Stranger

Edito in Italia.

Diretto da Masahiro Andou e prodotto dallo studio Bones, che è responsabile di aver creato per me uno dei migliori combattimenti finali che io abbia mai visto. Per gli occhi uno spettacolo e per le orecchie un sogno. Coreograficamente stupendo e diretto magistralmente.

Il nostro protagonista senza nome (sì, così viene chiamato) è un ronin senza padrone in cerca di redenzione, che per colpa del destino incontra Kotarou, un ragazzino che viene braccato da servitori dell’imperatore cinese per produrre dal suo sangue un elisir di vita eterna.

Si ritroverà suo malgrado immischiato negli eventi che circondano il piccolo Kotarou.

La storia può risultare un po’ sempliciotta, ma in realtà neanche troppo e racchiude in sé uno stupendo significato. Il combattimento finale… non dico altro.

Sword-of-the-Stranger

6 – Maquia When the Promised Flower Blooms

Edito in Italia.

Diretto da Mari Okada e prodotto dallo studio P.A. Works, Maquia vede protagonista una giovane ragazza Iorph, specie molto più longeva rispetto agli uomini, venir catapultata in una realtà a lei sconosciuta.

Dopo esser stata strappata dal fato dal suo villaggio natio, che sorgeva lontano dalla civiltà umana, si ritroverà suo malgrado coinvolta in questa realtà quando camminando per la foresta trova un bambino in fasce piangente, e prenderà la forte decisione di prendersene cura.

Una pellicola toccante e decisamente ben realizzata. L’affetto di una madre è qualcosa di prezioso e da non dimenticare mai.

Maquia

5 – I racconti di Terramare

Edito in Italia.

Diretto da Goro Miyazaki e prodotto dallo Studio Ghibli, I racconti di terramare racconta dell’inizio del viaggio di un giovane principe, il principe Arren. Giovane che soffre di alcuni disturbi, che si trasformano in attacchi di violenza. Durante uno di questi attacchi, pugnala all’addome il padre e gli ruba la spada, prima di fuggire dal regno.

Arren incontrerà poi sul suo cammino un abile mago di nome Sparviere. Lungo il viaggio del principe, il vecchio mago si ritroverà ad essere una guida e un amico per il giovane.

I due si imbatteranno poi in una vecchia conoscenza del mago e della sua giovane figlia adottiva.

Arren imparerà a conoscere ed affrontare le sue paure anche grazie alla giovane Therru, dolce ragazza che però è stata marchiata da un’enorme cicatrice che le ricopre il volto.

Un film con ritmi un po’ diversi dal solito, ma che secondo me merita molto. Io l’ho amato anche e sopratutto per ciò che mi ha lasciato.

i-racconti-di-terramare

4 – I sospiri del mio cuore

Edito in Italia.

Diretto da Yoshifumi Kondo e prodotto sempre dallo Studio Ghibli, I sospiri del mio cuore è una pellicola molto più profonda di quanto si possa pensare.

Shizuku, una giovane ragazzina aspirante scrittrice, un giorno per caso, mentre rincorre un gatto, si imbatte in un negozio d’antiquariato. Qualche giorno dopo si imbatte in Seiji, un giovane aspirante costruttore di violini, nipote del vecchio proprietario del negozio.

Entrambi mai stati troppo speranzosi di riuscire a realizzare i propri desideri, supportandosi a vicenda, i due inizieranno a inseguire con forza e determinazione, mano nella mano quei loro desideri a loro cari.

L’ho amato e adorato. Dopo la visione di questa pellicola ho avuto la conferma di ciò che avrei voluto fare nella vita, senza se e senza ma.

I-sospiri-del-mio-cuore

3 – The Anthem of the Heart

Inedito in Italia.

Diretto da Tatsuyuki Nagai e prodotto dallo Studio A-1 Pictures , The Anthem of the Heart vede protagonista la giovane liceale Jun, una ragazza che da piccola, in seguito alla separazione dei suoi genitori, diventa muta e introversa, così cerca il più possibile di evitare il contatto con gli altri.

A rompere il silenzio dentro e fuori lei irrompe Takumi, un ragazzo appassionato di musica, ma che aveva ormai seppellito questa sua passione a causa dei problemi in famiglia.

I due riusciranno a tirar fuori il meglio l’uno dall’altra, facendoci capire l’importanza dell’amicizia e del coraggio nell’aiutare quelli attorno a noi, anche con piccoli e semplici gesti o perché no, parole.

Un’ultima cosa… perché non è edito in Italia?!

the-anthem-of-the-heart

2 – Il giardino delle parole

Edito in Italia.

Diretto da Makoto Shinkai e prodotto da CoMix Wave Films, Il giardino delle parole ci trasporta a Tokyo, nella vita di Takao, un giovane liceale che sogna di diventare calzolaio. Nei giorni di pioggia, invece di dirigersi a scuola si ferma sempre in un parco, dove si prende del tempo per ideare e disegnare nuove scarpe.

In un giorno di pioggia come un altro, trova nel suo solito posticino sotto il gazebo, una misteriosa donna. I due si rincontreranno sempre più spesso fino a portare entrambi sperare che la mattina, fuori dalla finestra piova solo per rincontrare l’altra.

Per me è pura poesia e poi c’è da dire che forse sono un po’ di parte perché io amo questo tipo di storie.

Affascinante, drammatico e sensibile, è un film che consiglio di vedere. Graficamente spettacolare, ancora vado in cerca di quella delicatezza con cui le gocce della pioggia diventano un tutt’uno con l’acqua del piccolo lago del parco.

il-giardino-delle-parole

1 – La principessa Mononoke

Edito in Italia.

Diretto da Hayao Miyazaki e prodotto dallo Studio Ghibli, La principessa Mononoke potrebbe non aver bisogno di presentazioni, ma facciamole lo stesso.

Protagonisti di questa magnifica pellicola fantasy sono Ashitaka, un giovane in cerca di una cura per una maledizione subita che lo sta lentamente uccidendo, e San, una giovane ragazza, figlia trovatella della dea lupa Moro, definita dagli abitanti del villaggio vicino Mononoke.

San combatte insieme ai fratelli lupi contro gli abitanti della città del ferro per ridonare pace e tranquillità alla montagna che gli uomini stanno lentamente uccidendo, depredandone le foreste per mantenere accesa la grande fornace che li rifornisce di ferro.

Ashitaka si ritroverà ad essere il portavoce di una possibile pace fra l’uomo e la natura, insegnandoci come bisogni rispettarla e non abusarne. I frutti appesi agli alberi sono alla nostra portata perché noi possiamo prenderne, ciò che non bisogna fare è tagliare l’albero e portarselo a casa.

Una pellicola che non ha bisogno di essere commentata. Stupendo e immortale, non si può far altro che innamorarsi di questa pellicola, da ascoltare e da vivere ogni giorno.

La-Principessa-Mononoke

Per concludere…

…questa era la mia personale classifica dei miei 10 film anime che mi porterei sulla luna al posto di una bombola in più d’ossigeno.

So anche io che ognuna di queste pellicole ha qualche piccolo difetto, ma io ahimè, non sono più obiettivo su queste pellicole da molto tempo ormai, stregato dal loro fascino e bellezza.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!