fbpx
Videogames News

The Culling: Nascita, morte, resurrezione e di nuovo morte

the culling 1, 2 e origins

The Culling, il Battle Royale che sta combattendo una vera “Battaglia Reale”

The Culling nasce nel 2016 su Steam Greenlight come principale competitor di Playerunknown Battle Grounds e H1Z1 Battle Royale. Il gioco ha un discreto successo, acclamato dai giocatori come gioco originale, riesce a divertire con nuove meccaniche alla Hunger Games (tipo la possibilità di lanciarsi le armi melee, o il fatto che i giocatori erano solo 8 in ogni partita) e questa situazione spinge gli sviluppatori a investire sul gioco, facendolo dapprima approdare su Xbox One nel 2017 e poi annunciando un seguito nel corso dello stesso anno.

Culling

Il Seguito arriva un anno dopo, il 10 Luglio 2018, e fin dal primissimo giorno è impossibile trovare giocatori. Le partite sono poche e la pagina steam chiude le vendite dopo soli 8 giorni dal lancio. Cosa è andato storto?

The Culling 1 è nato in un momento storico in cui i Battle Royale più redditizi non erano ancora nati (in primis Fortnite), e per il gioco di Xaviant è stato facile salire in vetta dei giochi più giocati del genere. Purtroppo però il titolo si è trovato in una “battaglia reale” sul mercato, essendo sempre più saturo e pieno di alternative Free-To-Play (The culling 2 arriva con un costo di 40€).

Fu così infatti, che nel Settembre 2018 The Culling 1 torna sugli store, con il nome di The Culling: Origins, questa volta gratis con microtransazioni e un ritorno al passato che tanto piaceva ai giocatori di vecchia data. Il gioco rimane attivo fino a Maggio 2019, quando viene Chiuso, restando in silezio fino a questa settimana (inizio maggio 2020).

Il titolo a quanto pare sta risorgendo, ma sfortunatamente utilizzerà un modello di business sconcertante e mai visto prima.

Prima di tutto, tornerà a pagamento (a meno che non si abbia comprato l’originale o lo si abbia riscattato quando era F2P) ma non è finita qui: ogni giorno si potrà giocare una sola partita gratuita, e per giocare ancora dovrete spendere dei “gettoni”. I Pacchetti di gettoni ovviamente saranno a pagamento, (3 gettoni 0.99€, 10 gettoni 2.99€, 20 gettoni 4.99€) oppure si potranno aquistare dei Pass Settimanali o Mensili a 2€ o 6€. Non diseprate però: vincere una partita online garantisce un Gettone.

Xaviant Games ha dichiarato che:

“questo servirà a garantire che i giocatori potranno visitare l’isola per gli anni a venire”

L’aspettativa di durata nella realtà dei fatti è purtroppo la stessa di The Culling 2. Questo business model strano e dispendioso, accoppiato a un gioco che purtroppo non ha più nulla da offrire al mercato (Specialmente dopo l’arrivo di titoli blasonati come CoD Warzone) non farà altro che fallire miseramente, il titolo di Campione purtroppo verrà assegnato a qualcun’altro.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Twitch!

Canale Offerte Telegram!