fbpx
Videogames Approfondimento Film/Serie Tv

Star Wars: sotto il pugno di ferro dell’Impero

Star Wars

Un viaggio nell’universo di Star Wars sotto l’occhio dell’Impero

Tra i tanti elementi, o meglio delle figure, più importanti che vanno a comporre l’universo di Star Wars, l’Impero è quello che domina su tutti. Nonostante nella saga di Skywalker, non fosse altro che un contorno, il cui unico scopo era rappresentare la fazione opposta a quella dei protagonisti, nel nuovo canone dettato dalla Disney, ma anche nel precedente universo espanso, l’Impero ha quasi una propria identità, è la personificazione del male. La flotta di Star Destroyer, l’ordine degli inquisitori, lo sfruttamento di risorse interplanetarie, questi sono alcuni dei tratti che rendono l’impero galattico, un essere senziente, un leviatano che stronca con facilità i propri oppositori e porta gli abitanti della galassia “lontana lontana” a vivere nel terrore.

Nel periodo che va da Episodio III e Episodio IV abbiamo la massima espansione imperiale che ha come conseguenza i cosiddetti “tempi oscuri”, ovvero quelli in cui la gente moriva di fame, veniva sfruttata, oppressa e non poteva fidarsi di nessuno. Ovviamente quelle storie, provenienti principalmente dai fumetti, sono state decanonizzate per lasciare spazio al nuovo universo, di proprietà della nuova Lucasfilm/Disney. Fortunatamente, tramite tre storie diverse, provenienti da tre medium diversi, abbiamo una visione quasi completa di quel passato oscuro.

Rogue One: a Star Wars Story

Rogue One fa parte di quel filone di film che avrebbero dovuto raccontare nello specifico di eventi importanti e personaggi dell’universo di Star Wars, che però sono stati accantonati, dopo il flop di Solo – A Star Wars Story. Nello specifico, in questo film diretto da Gareth Edwards e del 2016, abbiamo l’anello mancante che unisce la trilogia prequel con quella originale: il furto dei piani segreti della morte nera da parte dei ribelli. È interessantissimo notare come il film sia a tutti gli effetti un war movie: niente Forza, niente Jedi o Sith, solo Impero contro Ribelli, in una disperata lotta per la salvezza della galassia a colpi di blaster e granate e abbiamo la dimostrazione che nemmeno i Ribelli erano dei giusti e leali guerrieri.

La ferocia con cui vengono compiute certe azioni disperate denotano quanto queste fossero necessarie, che le vite civili non contavano molto nel raggiungere la pace nella galassia e il personaggio di Cassian Andor dimostra allo spettatore quanto scritto già nei primi minuti in cui entra in Scena. Se da un lato abbiamo della azioni crudeli ma necessarie, dall’altro abbiamo la rappresentazione del sadismo puro da parte del freddo e calcolatore Impero. Alcuni esempi sono i test della Morte Nera sulla città di Jedha, che portano alla distruzione della città in un battito di ciglia, l’uccisione da parte del comandante Krennick e di alcuni scienziati e ovviamente l’attacco alla base di Scariff per evitare che i ribelli scappino. Ma ciò che colpisce di più è la perenne sensazione di oppressione che si ha per tutta la durata della pellicola, la paura che i protagonisti possano essere uccisi da un momento all’altro, anche per mano di alleati. Rogue One è sicuramente il progetto più ambizioso e riuscito da quando la Disney ha preso il controllo della LucasFilm.

Star Wars Rogue one cast

Star Wars Rebels

Nonostante sia una serie animata, Rebels non è da sottovalutare o sminuire, poiché a livello contenutistico è il progetto più corposo e pregno di significato uscito sul piccolo schermo. Ezra è un giovane sensibile alla Forza, rimasto orfano da bambino che vive sul pianeta occupato dall’Impero, Lothal. Dopo l’incontro con una ciurma sgangherata di contrabbandieri, tra cui anche un jedi, partirà per un viaggio nella galassia alla scoperta di mondi a lui sconosciuti e di se stesso. Un viaggio dove imparerà e toccherà con mano la sottile differenza tra lato oscuro e lato chiaro, un passaggio così semplice da fare, quanto irrimediabilmente corruttore dell’animo e dei valori nobili che lasciano il posto ai desideri più spietati.

La serie ci mostra quanto la devastazione avviata dall’impero, con l’ordine 66, nei confronti dei Jedi abbia apportato degli enormi cambiamenti all’equilibrio della Forza, rendendo quei luoghi in cui permeava un clima di serenità poiché strettamente legati al lato chiaro, ora corrotti e pieni di insidie per un giovane padawan e il suo maestro. Altro elemento interessante è la presenza di personaggi provenienti dall’altra serie animata “The Clone Wars”, come Ahsoka, la padawan di Anakin Skywalker, qui diventata una Jedi e membro della ribellione, che affronterà il suo ex maestro, ormai assoggettato al lato oscuro.

Star Wars Rebels

Jedi Fallen Order

Se si dovesse descrivere in parole molto semplici, questo videogioco sviluppato da Respawn Entertainment ed EA, Si potrebbe dire che è l’unione degli elementi più importanti di Rebels e Rogue One, con un stile di gioco che è fortemente ispirato a Sekiro: Shadows Die Twice. Ma non siamo qui per parlare del punto di vista tecnico del gioco, ma dei suoi contenuti, della storia di Cal Kestis, un padawan che ha interrotto il suo legame con la forza dopo l’ordine 66 e il suo viaggio nell’orlo esterno, per ritrovare se stesso, mentre sfugge agli inquisitori imperiali. Una storia avvincente che ci mostra con ancora più dettagli la spietatezza dell’Impero e i suoi metodi di tortura sui Jedi durante quel periodo di oppressione.

Vestendo i panni di Cal potremmo viaggiare attraverso pianeti sconosciuti a tutti alla ricerca della conoscenza degli Zeffo, una razza che aveva utilizzato la Forza, anni e anni fa arrivando persino al cuore pulsante di un potere ormai sconosciuto: Dathomir, il pianeta delle sorelle della notte, dove dovremmo affrontare i nostri incubi più reconditi e ritrovare noi stessi mentre l’impero continuerà a braccarci e ad inseguirci in ogni pianeta che esploriamo. Prenderemo parte alla ribellione di Kashyyyk, il pianeta natale degli wookie ed esploreremo il pianeta da cui provengono i cristalli Kyber, per la nostra spada laser prima che si trasformi nella famigerata base Starkiller. Un’esperienza da vivere e da giocare, se si vuole conoscere a fondo, la cultura jedi e il suo legame flebile alla Forza, in un periodo in cui la morte e la devastazione dilagano senza freni, in un periodo di tempi oscuri.

Jedi Fallen Order

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!