fbpx
Anime & Manga Curiosità

Raboot: il Pokémon della settimana #1

I Pokémon sono sempre pieni di curiosità e di misteri e…sì dai, conosciamo tutti questa introduzione, non c’è bisogno di fare il cliché. Eccoci, cari lettori, ad una nuova rubrica sui Pokémon made in Dr Commodore: il Pokémon della settimana, che in questo caso si occuperà di Raboot. In questi articoli mi improvviserò un professore Pokémon, oltre a fare lo speculatore in altra sede.

Su quest’ultimo punto voglio aprire una parentesi. Purtroppo con la recentemente annunciata pausa dell’anime mi trovo costretto a mettere in pausa la rubrica sulle speculazioni, almeno fino a quando non riprenderà la messa in onda della serie (ci sono i titoli degli episodi 24 e 25 ancora da analizzare, ma in parte l’abbiamo fatto con il trailer dei nuovi episodi pubblicato dal canale YouTube ufficiale del franchise un paio di settimane fa). Questa pausa avrà anche una piccola influenza su questa rubrica, in quanto il mon che avremmo dovuto trattare di settimana in settimana avrebbe dovuto avere un ruolo importante negli episodi attuali dell’anime. Ma non facciamoci scoraggiare e iniziamo.

Raboot (ラビフット Rabbifuto), Pokémon Coniglio di tipo fuoco, evolve da Scorbunny quando quest’ultimo raggiunge il livello 16. Con l’evoluzione la sua pelliccia cresce diventando più folta, mentre il sopracciglio e le piante dei piedi diventano molto più roventi, cosa che rende le mosse di tipo fuoco del mon ancora più potenti rispetto a prima. I Raboot preferiscono attaccare con le loro gambe, e per questo tengono sempre nascoste le mani sia nel ciuffo delle pelliccia che nel centro della pancia. In questo modo evitano anche di disperdere troppo il calore corporeo. Uno dei loro giochi preferiti è sicuramente quello di calciare le bacche dagli alberi e usarle per fare dei palleggi. Se non hanno delle bacche a portata di piedi palleggiano anche con dei sassolini o delle lattine vuote.

A livello di personalità i Raboot diventano molto più freddi e distaccati rispetto alla loro pre-evoluzione, e mantengono spesso un comportamento abbastanza composto. Dietro questa facciata nascondono la loro felicità e il loro interesse nei confronti dell’allenatore e dei propri compagni di squadra. Questo viene dimostrato specialmente quando ricevono coccole o quando si gioca con loro, perché cercheranno sempre di tenere nascosti i loro sorrisi, spesso non riuscendosi. Il solo mostrare un sorriso gli causa un gran imbarazzo, e cercano in fretta e furia di nasconderli. Scommetto che lo starete pensando anche voi, ed è così: i Raboot sono degli tsundere (infatti ogni volta che gli fai le coccole sembra come se pensassero “N-non è che tengo a te, b-baka“).

Le sue varie caratteristiche sono state rese molto bene in Esplorazioni Pokémon, con l’apice raggiunto proprio nell’ultimo episodio uscito prima della pausa.


  


I Pokémon di questa specie, come gli altri due membri della linea evolutiva, hanno accesso a due abilità: Aiutofuoco e Libero. Quest’ultima in particolare, non ancora disponibile, gli permette di cambiare il proprio tipo in base alla mossa che sta per usare, effetto simile a quello di un’altra abilità: Mutatipo.

Il design di questo Pokémon è ispirato ad un coniglio e un calciatore durante l’allenamento, con la pelliccia che ricorda una felpa sportiva. Il suo grande sopracciglio potrebbe ricordare un cerchietto usato per tenere fermi i capelli lunghi quando si corre. I suoi nomi giapponesi e inglesi derivano probabilmente dall’unione delle due parole rabbit e foot.

Cosa ne pensate di Raboot? Vi piace? Scrivetecelo nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

Facebook Comments
Tags

Twitch!

Canale Offerte Telegram!