fbpx
Film/Serie Tv

5 serie tv italiane più interessanti de La Casa di Carta

 Netflix ha rilasciato la quarta parte de La Casa de Papel, gli episodi sono disponibili già dalle 9 del 3 aprile sulla piattaforma streaming.

Ma non siamo qui per consigliarvela, tutt’altro: vi troveremo 5 serie tv italiane più interessanti della sopracitata. Non ci credete?

NB: Il seguente articolo è puramente goliardico. O forse no.

     1. I Cesaroni

Chi è che non è cresciuto con la serie tv per eccellenza? La famiglia Cesaroni e la Garbatella hanno conquistato i cuori di tutti noi e ci ha fatto amare Claudio Amendola ancora di più. Il cavallo di battaglia di Antonello Fassari “che amarezza!” è sempre attuale, soprattutto quando sentiamo dire che “La Casa di Carta è una delle serie tv più belle e originali mai prodotte!”

     2. R.I.S – Delitti imperfetti

R.I.S. Delitti Imperfetti è composta da 5 stagioni e andata in onda dal 2005 al 2009 vedeva come protagonisti alcuni dei volti più noti della televisione italiana, a partire da Lorenzo Flaherty che ricopriva il ruolo del Capitano Riccardo Venturi fino a Giulia Michelini, conosciuta per aver fatto Squadra Antimafia per tante, troppe stagioni e uno spin-off su Rosy Abate.

Le investigazioni dei R.I.S di Roma erano più accurati dei servizi segreti spagnoli che regnano nella Casa di Carta.

     3. Distretto di Polizia

Fun fact: La Casa de Papel che appartiene ormai a Netflix, non era altro che un Distretto di Polizia spagnolo che aveva molto meno share rispetto al nostro gioiellino della televisione italiana.

Con ben 11 stagioni si aggiudica il primato per una delle serie tv italiane più lunghe mai trasmesse sulla nostra amata scatola luminosa (dopo Don Matteo, regina indiscussa della Rai). Ricky Memphis insieme a Giorgio Tirabassi e Claudia Pandolfi ci hanno fatto sognare per le strade di Roma che pullulavano di criminali e degli incontri ravvicinati con i mafiosi che Squadra Antimafia in confronto era una commedia. 

Vendette, amori distrutti e tanto altro in sole 11 stagioni.

     4. Il Mammo e Benedetti dal Signore 

“Siamo la coppia più bella del mondo” no, non sto parlando di Paolo Bonolis e Luca Laurenti, ma di Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti: i conduttori di molte edizioni di Striscia la Notizia vantavano queste due serie. La prima “Il Mammo” con Enzo Iacchetti che interpretava un padre single dopo la morte della moglie, era lui ad occuparsi dei figli e faceva appunto la parte del Mammo, co-protagonista Natalia Estrada. 

La seconda nonché la più storica “Benedetti dal Signore”  con una sola stagione ha conquistato i cuori degli italiani, i due protagonisti Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti interpretavano due frati che stabilitosi in un convento, aiutavano gli altri frati a risolvere piccoli casi di truffe o misteri irrisolti. 

 

   

      5. La dottoressa Giò

Nata nel 1997 e riapparsa sulle tv italiane nel 2019 con il ritorno della protagonista più criticata e allo stesso tempo più seguita (purtroppo) Barbara D’Urso, regina di Canale 5 con il suo trash ogni pomeriggio in onda da anni. 

La dottoressa Giò è una ginecologa che fa tutto tranne che quello, infatti, risolve casi, viene coinvolta in un processo e viene anche investita da un’auto senza un apparente motivo ma questo è sicuramente più realistico di Tokyo ne LCDP che  da macellaio diventa un chirurgo laureato nel giro di dieci minuti e qualche video su youtube.

Cioè, seriamente, se riteniamo addirittura la D’Urso migliore di quella sottospecie di Iside Man con paella e patatas bravas, la cosa dovrebbe farvi riflettere

Ma vogliamo regalarvi anche un bonus, questo bonus supera qualsiasi serie tv italiana, ci ha fatto emozionare più della morte della mamma di Bambi e di Mufasa, sto parlando della serie animata indiscussa, la serie evento: ADRIAN. 

Non ha bisogno di presentazioni, Adrian è l’apoteosi della genialità, diretta, prodotta, sceneggiata, registrata da Adriano Celentano con i disegni dell’artista Milo Manara è una delle serie che ha affascinato e indignato l’Italia più di quanto una serie non avesse mai fatto.

Adriano Celentano riesce a creare un’Italia proiettata nel futuro con una realtà molto diversa da come la conosciamo oggi, gli episodi sono tanti e sono tutti e dico tutti geniali. Chi l’avrebbe mai detto che La Volpe, Darian e l’Orologiaio sono la stessa persona? Un maestro del travestimento Adrian, riesce a passare inosservato soltanto mettendosi una gobba e cambiando il suo nome capovolgendo le lettere. Geniale

Non vi abbiamo convinti? Scrivete nei commenti le serie tv più interessanti della tanto acclamata Casa di Carta. 

Se siete indecisi leggete la nostra recensione.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Cristina Nifosi

Cristina, 23 anni.
Vivo e studio in Calabria, frequento il secondo anno di Comunicazione e Dams.
Appassionata di film, serie tv e fotografia.
Ho una crash infinita per Chris Evans.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!