fbpx
Videogames Recensioni

The Witcher 3, la “vera” recensione: tra Qui Gon e Zio Vesemir..

The Witcher 3, una recensione particolare..

Disclaimer: Questa è la vera recensione di The Witcher 3, giocato su PS4 da vero consolaro da divano.

Potrebbe urtare i veri Gheimer sensibili di videogheime, quelli che se sbagli una combo mentre giochi con loro ti bloccano da tutti i social e ti insultano la mamma.

Partiamo dal fatto che non sono un Video-Gheimer, ma in tempi di quarantena, ogni intrattenimento è trincea.

Ah si, premetto anche che non ho giocato nessun altro The Witcher, questo l’ho preso perchè:
1- stava in offerta su amazon
2- tutti stavano parlando della serie
3- Cazzo posso uccidere dei mostri e sono quel tipo lì figo con gli occhi di gatto?!

PRESO.

the witcher 3

Non so bene come si inizi una recensione, suppongo da come inizia il gioco?

Allora, in pratica ti svegli che ti stai lavando in una tinozza tipo quelle di Lo chiamavano Trinità con accanto quella tipa che sulla serie è cessa, ma qui è fregna, parecchio pure.
Esci di fuori, e inizi a fare a spadate con un vecchio che è tipo il classico zio ubriaco all’antipasto durante il pranzo di natale e con una tipa con i capelli bianchi, anch’essa fregna.
Ti insegnano come fare a spadate, come evitarle e come lanciare magie facendo gesti con le mani (che qui chiamano segni), praticamente sei Qui-gon Jinn con i capelli più bianchi, qualche cicatrice e spade normali.
Ad un certo punto però, dei cavalieri dello zodiaco malvagi escono dal loro freezer attraverso un portale, seriamente non ho capito perchè dove passano loro si ghiaccia tutto, e rapiscono Ciri….ma, era tutto un flashback.
Ti risvegli, sei con lo Zio Vesemir e stai per iniziare l’avventura, girovagando a cavallo cercando mostri da uccidere per soldi, mercenari contro i mostri in pratica.
No scherzo, mi so ricordato mo, l’obiettivo era ritrovare quella Ciri, la tipa coi capelli bianca rapita dai cavalieri chiamati “Caccia Selvaggia“.

Steam

Per quanto riguarda la grafica, possiamo dire che pur non essendo un gioco appena uscito e giocato su PS4, i seni si vedono molto bene, un pò meno le curve non proprio rotonde del culo di Geralt, si notano un pò gli spigoli.
I feticisti dei primi Tomb Raider e dei Seni Piramidali godono per questo.

La trama è lunghissima, intrigata, piena di colpi di scena e complessa, talmente tanto che non l’ho manco capita del tutto, anche perchè ci sono dialoghi lunghissimi e soprattutto lentissimi (Kojima scansate) e il tasto quadrato è stato il mio miglior amico, devo dire che però è intelligente lo skip su questo gioco, ti fa saltare la scena fino alla frase successiva, così che non ti perdi i dialoghi, bravi….chi è che l’ha fatto sto gioco?La mappa non ho capito se sia open world, cioè è talmente grande, talmente tante missioni da fare, e talmente poca voglia di esplorare che non ci ho pensato mentre giocavo ad andare in un angolo della mappa, però so dirvi per certo che le varie “regioni” sono suddivise e devi fare il “viaggio rapido” per andarci, selezionando da una specie di cartello stradale il posto dove ti vuoi spostare. Mi immagino sempre Geralt che fa l’autostop con tutta la robba che si porta dietro, e soprattutto RUTILIA, il cavallo.

Come gioco è figo, molto lungo, perfetto per la quarantena, ma troppe cose da fare, troppe persone che cercano aiuto e proprio da te, tutti sfigati con mostri, vampiri e fantasmi dentro casa.

Infatti, quando arrivi verso la fine, ti ritrovi una marea di missioni fallite, perciò se volete essere sicuri di essere uno di quei gaymer con i trofei sulla playstation, fatele tutte subito.

In pratica il gioco finisce che… eh no, anche qui per esempio ho scoperto che vi posso dire come è finito A ME, perchè cercando su google ho letto che ci sono tipo 36 finali, e questo è un altro punto a favore, perchè vuol dire che noi giocatori contiamo qualcosa e che le nostre scelte durante le varie missioni e i vari dialoghi influenzano il gioco. (Alcune ammetto di averle prese a caso avendo skippato tutto il dialogo fino alla scelta, e lì, potendo leggere solo l’ultima frase, non sempre ho compreso esattamente cosa dovessi decidere)

Voto: 9!
Non faccio caso ai difetti, skippo anche quelli.
Non metto 10 solo perchè potevano mettere un cristo di riepilogo dei giochi precedenti, e perchè le prostitute che trovi a Novigrad per strada sono più fighe di quelle di cui puoi usufruire nei bordelli.

Ah si è vero, mi ero dimenticato che ci stanno le battone e che ci puoi andare, che Geralt è un donnaiolo e che hai 2 spade, vabbeh st’ultima cosa non c’entra niente ma è particolare.

 

Nessun videogioco è stato maltrattato durante la stesura di questa recensione.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!