fbpx
News Ps4 Videogames

PS5, la produzione di una singola unità costa a Sony ben 450$

Sebbene il prezzo finale non sia stato ancora deciso, o quantomeno annunciato, alcune fonti affidabili rivelano il costo di produzione per una singola unità di PlayStation 5, che ammonta a ben 450$.

Secondo fonti affidabili, il prezzo che deve pagare Sony per “sfornare” una singola PlayStation 5 ammonta a ben 450$. 60$ in più del costo di una PS3 al lancio, nel 2013. La casa giapponese starebbe infatti faticando a trovare un’adeguato prezzo per le console per quando saranno sugli scaffali.

Gli esperti, infatti, presumono che Sony stia ancora aspettando una mossa da parte di Microsoft prima di svelare le sue carte.
Se il margine di guadagno dovesse rimanere lo stesso della 4° iterazione del console casalinga, il prezzo dovrebbe risalire a ben 470$, ben oltre i 399$ richiesti per una PS4 Pro.

La domanda che si stanno ponendo è giustamente: “Il consumatore è disposto a spendere così tanto per la propria console?”.
L’attesa di una prima mossa dalla casa di Redmond è quindi obbligata per sapere comportarsi nei primi, importantissimi, mesi di commercializzazione della console.

PlayStation 5

Altri grattacapi sono ovviamente causati dalla grande richiesta di memorie NAND e DRAM da parte dei molteplici produttori di dispositivi elettronici, e anche il Covid-19, la piaga che sta affliggendo parte della Cina, non aiuta.

Insomma, i problemi per Sony non sono pochi anche se la situazione sul fronte software pare essere nuovamente un’ancora di salvezza.
Non solo giochi, ma anche abbonamenti e altri tipo di transazioni online stanno sempre più aiutando le case di sviluppo a mantenere il saldo sempre in positivo.

Possibile che questo tipo di mercato possa aiutare a ridurre i prezzi delle console di nuova generazione nonostante le moltitudini di problemi?

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Corrado Papucci

Fruitore del mondo videoludico sin dalla nascita, il mio viaggio inizia partendo dalla versione freeware di Wolfenstein 3D e di Lemmings, passando per le mitiche PS2 e PS3 e le loro svariate perle , e termina ritornando ai cari e vecchi dispositivi dotati di mouse e tastiera.
Un gran bel viaggio che spero possa continuare anche verso nuove direzioni e piattaforme. Possibilmente anche economicamente raggiungibili.