fbpx
Anime & Manga Recensione

Keep Your Hands Off Eizouken! Episodio 4 – Stringi forte quel machete!

Keep Your Hands Off Eizouken!

Keep your hands off Eizouken! continua a stupirmi ad ogni episodio.

Trovo davvero gradevole come un anime all’apparenza così semplice possa rivelarsi, invece, di grande intrattenimento.

C’è molto da dire sul quarto episodio della nuova serie di Masaaki Yuasa.

COMPROMESSI

Le nostre tre protagoniste continuano imperterrite a lavorare sul loro corto animato.

Inizialmente, erano partite cariche di aspettative e con la forte convinzione di poter animare tutto ciò che volevano, ma presto lo studio Eizouken si sarebbe scontrato con il più grande nemico di un animatore: il tempo.

Devono ultimare il progetto in tempo per il concorso della scuola, e per riuscirci saranno costrette ad accettare dei grossi compromessi: CGI indesiderato, numerose inquadrature riempitive, ricorrere alla spiacevole scelta di non inserire alcuna trama e molti altri espedienti necessari a velocizzare il processo lavorativo.

Tutto questo riprende fedelmente, purtroppo, la realtà che migliaia di animatori vivono ogni giorno nel paese del Sol Levante. Per quanto facciano del loro meglio, le loro possibilità vengono spesso limitate dal poco tempo a disposizione, e ciò li costringe a sacrificare molte cose che, inizialmente, avrebbero voluto includere.

L’enorme pressione che deriva dalle scadenze è una difficoltà presente sopratutto all’interno delle produzioni episodiche, mentre in un lungometraggio, ad esempio, si hanno già molte più libertà.

Keep Your Hands Off Eizouken!

REALISMO

Rappresentare bene questo problema, che tanto stress causa agli animatori, è stata un’ottima scelta narrativa; anzi, direi che era necessaria per una serie di questo tipo.

Sayaka risulta essere quella più attenta del trio a questo complicato aspetto del settore; possiamo considerarla la regista dello studio Eizouken. Intenzionata a mostrare un progetto il più riuscito possibile, è lei ad assumersi il poco invidiabile compito di rompere le fantasie delle altre due, forzandole ad accettare i compromessi necessari.

Ho apprezzato particolarmente questo comportamento di Sayaka, poiché si è dimostrata essere la più realista e responsabile.

Non nego che sia stato duro vedere adattate e, per certi versi, semplificate molte delle idee delle ragazze, ma era un sacrificio necessario. Sicuramente, avendo molto più tempo a disposizione, potrebbero dare vita a qualsiasi cosa la loro mente fantasiosa immagini, ma questa volta è impossibile.

Tutto questo aumenta notevolmente il realismo di Keep your hands off Eizouken!, e ci permette anche di empatizzare un po’ con quegli animatori che lavorano duramente ogni giorno per creare gli anime che tanto ci piacciono.

IMPEGNO

Mi piace molto come Keep your hands off Eizouken! sottolinei il grande impegno delle protagoniste non solo tramite la narrazione, ma anche con la regia.

Ad un certo punto, possiamo vedere Tsubame mentre si mette dei cerotti alle punte delle dita, così l’inquadratura ci mostra nel dettaglio i suoi polpastrelli gonfi e doloranti a causa del troppo disegnare. Questa piccola scena dura solo qualche secondo, ma riesce comunque a comunicare tutta la determinazione di cui è dotata Tsubame, che non si ferma neanche dinanzi al dolore fisico pur di inseguire il suo obbiettivo.

Infatti, poco dopo la vediamo di nuovo seduta al tavolo da disegno con la matita ben stretta dai polpastrelli incerottati, pronta di nuovo a dedicarsi alla sua arte.

Midori, Sayaka e Tsubame danno il tutto per tutto: passano le notti in bianco, continuano a lavorare anche a casa, a volte dormono nella sede del club e ogni loro momento libero lo dedicano al lavoro.

La loro dedizione è forte, ed essa riesce perfettamente a raggiungere lo spettatore; sotto questo punto di vista, Keep your hands off Eizouken! è decisamente ben fatto.

Keep Your Hands Off Eizouken!

DETTAGLI

Un’altra delle cose decisamente apprezzabili è la minuziosità con cui lo studio Science Saru ci mostra il processo creativo di un’animazione. Perfino una scena di pochi secondi richiede uno sforzo notevole, e anche solo pochi frame in più possono fare la differenza.

Vediamo disegnato e animato ogni singolo errore che le protagoniste compiono, insieme alle seguenti correzioni di essi. Scena rappresentativa di questo concetto è quella in cui le ragazze animano il movimento di una gonna, la quale (con l’aggiunta di qualche fotogramma in più ed un’inquadratura leggermente diversa) passa dall’essere un’animazione meccanica ad una di gran lunga più realistica.

Keep Your Hands Off Eizouken!

NON ACCONTENTARSI MAI

Infine, arriva il fatidico giorno di mostrare il corto animato alla scuola. Nonostante tutti i compromessi accettati e le varie limitazioni tipiche di produzioni amatoriali, esso stupisce i giudici, che, ovviamente, accettano di fornire loro molto più budget in futuro.

Il piccolo corto animato, anche senza storia, risulta essere molto coinvolgente, talmente tanto da dare l’illusione a chi lo vede di viverlo personalmente.

Durante la visione, infatti, la fantasia invade la realtà, trascinando tutti i presenti dentro alla folle battaglia fra un carro armato e una liceale armata di machete.

Eppure, malgrado il successo ottenuto, le nostre protagoniste non si accontentano di così poco; sono le prime, se non le uniche, ad essere critiche verso il loro lavoro.

Sapevano di poter fare di meglio, di essere in grado di creare qualcosa di ancora più entusiasmante, e la voglia di mettersi subito al lavoro su un nuovo progetto le invade completamente.

Si sono sottoposte a uno stress considerevole, tuttavia sono pronte a farlo nuovamente tutte le volte necessarie, perché la loro passione per l’animazione sovrasta completamente l’enorme fatica che implica quest’arte.

Keep Your Hands Off Eizouken!

 

CONCLUSIONE

Keep your hands off Eizouken! mantiene i suoi standard di qualità anche nel quarto episodio: animazioni fluide ed efficienti per ciò che si racconta, ottima regia e perfetto equilibrio fra istruzione e intrattenimento.

Non vedo già l’ora di vedere il prossimo!

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Inoltre continuate a seguire gli aggiornamenti su Anime e Manga nei social ufficiali dedicati: InstagramGruppo e canale Youtube!

 

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!