fbpx
Gamindo
Videogames News

Gamindo, ecco l’app con cui fare beneficenza videogiocando

Gamindo è la piattaforma che ti permette di donare la valuta guadagnata in game ad enti no profit

E se videogiocare non servisse soltanto a salvare i mondi in cui caliamo i nostri alter ego virtuali, ma anche quello reale? Dev’essere questa la domanda che ha ispirato il trevigiano Nicolò Santin ed il suo team nella creazione di Gamindo. Quest’ultima, infatti, è una piattaforma videoludica mobile che conta una decina di titoli con i quali guadagnare delle gemme. Tali gemme hanno un valore economico – grazie ai contratti di sponsorizzazione con diverse aziende – e sono donabili ad associazioni no profit, sempre all’interno della piattaforma.

Gamindo

Gamindo, nata originariamente sotto il nome di oFree, è dunque un modo per far fruttare le ore spese tra i sempre più comuni scacciapensieri del cellulare in maniera costruttiva, sposando la causa di diversi progetti no profit – tra i quali quelli presentati da WWF ed Emergency – permettendoci di fare la nostra parte, senza spendere e divertendoci. Tutto nacque dalla tesi di laurea in Economia e Gestione delle Aziende di Santin all’Università Ca’Foscari di Venezia e dall’adesione al progetto dell’amico ingegnere Matteo Albrizio. Oggi il team è composto da 8 ragazzi italiani under 30, provenienti da tutta la penisola.

Gamindo

Scaricherete l’applicazione e vi unirete alla missione più epica che ci sia? Fatecelo sapere con un commento!

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Angelo Basilicata

Gamer dall'età di 12 anni, cultore (o meglio "cultista") di Hidetaka Miyazaki dal 2009. vive la passione per i Vg da completista ed è un ragazzo semplice: mangia, gioca, ama

Twitch!

Canale Offerte Telegram!