fbpx
Breaking News News Videogames

The Game Awards 2019: ecco tutti i vincitori

The Game Awards

Ecco a voi tutti i vincitori (e gli sconfitti) di questa edizione dei The Game Awards

Anche quest’anno si sono tenuti gli ormai consueti The Game Awards, appuntamento imperdibile dell’anno videoludico, durante il quale vengono assegnati i premi ai titoli e alle personalità migliori dell’anno. Protagonisti dell’edizione certamente Death Stranding e Control, i due titoli più nominati con rispettivamente 7 e 6 candidature (che salgono a 9 e 8 se comprendiamo le nomination della categoria “Migliore interpretazione”) e il titolo indie Disco Elysium, che con ben 4 premi si afferma come il più vincente dell’edizione. Ma ecco a voi la lista completa delle candidature e dei vincitori dei The Game Awards 2019.

Premio “Gioco dell’anno”

“Riconoscimento al gioco capace di regalare in assoluto l’esperienza migliore in tutti i campi creativi e tecnici”

Canditati:

  • Control – Remedy
  • Death Stranding – Kojima Productions
  • Resident Evil 2 – Capcom
  • Sekiro: Shadows Die Twice – From Software
  • Super Smash Bros Ultimate – Sora & Bandai Namco
  • The Outer Worlds – Obsidian

Vincitore: Sekiro: Shadows Die Twice – From Software

 

Premio “Migliore gioco d’azione”

“Per il migliore gioco d’azione con un focus principale sul combattimento”

Candidati:

  • Apex Legends – Respawn
  • Astral Chain – Platinum Games
  • Call of Duty: Modern Warfare – Infinity Ward
  • Devil May Cry 5 – Capcom
  • Gears 5 – The Coalition
  • Metro Exodus – 4A Games

Vincitore: Devil May Cry 5 – Capcom

 

Premio “Migliore gioco di azione e avventura”

“Per il migliore gioco di azione e avventura, capace di unire combattimento con traversie e risoluzione di puzzle”

Candidati:

  • Borderlands 3 – Gearbox
  • Control – Remedy
  • Death Stranding – Kojima Productions
  • Resident Evil 2 – Capcom
  • The Legend of Zelda: Link’s Awakening – Grezzo
  • Sekiro: Shadows Die Twice – From Software

Vincitore: Sekiro: Shadows Die Twice – From Software

 

Premio “Migliore direzione artistica”

“Per i traguardi eccezionali ottenuti sul piano creativo e/o tecnico nel design artistico e nell’animazione”

Candidati:

  • Control – Remedy
  • Death Stranding – Kojima Productions
  • Gris – Nomada Studio
  • Sayonara Wild Hearts – Simogo
  • Sekiro: Shadows Die Twice – From Software
  • The Legend of Zelda: Link’s Awakening – Grezzo

Vincitore: Control – Remedy

 

Premio “Migliore design audio”

“Riconoscimento per il migliore audio di gioco e il miglior design del suono”

Candidati:

  • Call of Duty: Modern Warfare – Infinity Ward
  • Control – Remedy
  • Death Stranding – Kojima Productions
  • Gears 5 – The Coalition
  • Resident Evil 2 – Capcom
  • Sekiro: Shadows Die Twice – From Software

Vincitore: Call of Duty: Modern Warfare – Infinity Ward

 

Premio “Migliore supporto alla community”

“Riconoscimento a un gioco per l’incredibile supporto alla community, la trasparenza e la tempestività”

Candidati:

  • Apex Legends – Respawn
  • Destiny 2 – Bungie
  • Final Fantasy XIV – Square Enix
  • Fortnite – Epic Games
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Siege – Ubisoft Montreal

Vincitore: Destiny 2 – Bungie

 

Premio “Migliore creatore di contenuti dell’anno”

“Per uno streamer o un creatore di contenuti il quale abbia avuto un importante e positivo impatto sull’industria, in questo 2019”

Candidati:

  • Courage (Jack Dunlop)
  • Dr.Lupo (Benjamin Lupo)
  • Ewok (Soleil Wheeler)
  • Grefg (David Martìnez)
  • Shroud (Michael Grzesiek)

Vincitore: Shroud (Michael Grzesiek)

 

Premio “Migliore coach e-sports”

“Il coach di e-sports reputato essere il migliore per performance e condotta nel 2019”

Candidati:

  • Eric ‘Adren’ Hoag – Team Liquid, CS:GO
  • Nu-Ri ‘Cain’ Jang – Team Liquid, CS:GO
  • Fabian ‘Grabbz’ Lohmann – G2 Esports, League of Legends
  • Kim ‘Kkoma’ Jeong-Gyun – SK Telecom T1, League of Legends
  • Titouan ‘Sockshka’ Merloz – OG, Dota 2
  • Danny ‘Zonic’ Sorensen – Astralis, CS:GO

Vincitore: Danny ‘Zonic’ Sorensen – Astralis, CS:GO

 

Premio “Migliore evento e-sports”

“Riconoscimento al singolo evento (lungo uno o più giorni), capace di fornire l’esperienza migliore ai partecipanti e agli spettatori sia dal vivo che in streaming”

Candidati:

  • 2019 Overwatch League Grand Finals
  • Evo 2019
  • Fortnite World Cup
  • IEM Katowice 2019
  • League of Legends World Championship 2019
  • The International 2019

Vincitore: League of Legends World Championship 2019

 

Premio “Gioco dell’anno e-sports”

“Per il gioco capace di fornire l’esperienza e-sports migliore ai giocatori (incluso tornei, supporto alla community e aggiornamenti con nuovi contenuti), indipendentemente dal genere o la piattaforma”

Candidati:

  • Counter-Strike: Global Offensive – Valve
  • Dota 2 – Valve
  • Fortnite – Epic Games
  • League of Legends – Riot Games
  • Overwatch – Blizzard

Vincitore: League of Legends – Riot Games

 

Premio “Migliore presentatore e-sports”

“Il presentatore o commentatore migliore di un evento e-sports nel 2019 (o dal vivo o in streaming), indipendentemente dal gioco o la lingua”

Candidati:

  • Eefje ‘Sjokz’ Depoortere
  • Alex ‘Machine’ Richardson
  • Paul ‘Redeye’ Chaloner
  • Alex ‘Goldenboy’ Mendez
  • Duan ‘Candice’ Yu-Shuang

Vincitore: Eefje ‘Sjokz’ Depoortere

 

Premio “Migliore giocatore e-sports”

“Il giocatore di e-sports reputato essere il migliore per performance e condotta nel 2019”

Candidati:

  • Kyle ‘Bugha’ Giersdorf – Sentinels, Fortnite
  • Lee ‘Faker’ Sang-Hyeok – SK Telecom, League of Legends
  • Luka ‘Perkz’ Perkovic  – G2 Esports, League of Legends
  • Oleksandr ‘S1mple’ Kostyliev – Natus Vincere, CS:GO
  • Jay ‘Sinatraa’ Won – SF Shock, Overwatch

Vincitore: Kyle ‘Bugha’ Giersdorf – Sentinels, Fortnite

 

Premio “Migliore team e-sports”

“Riconoscimento al Team Esports considerato il migliore per prestazioni e condotta, in questo 2019”

Candidati:

  • Astralis – CS:GO
  • G2 Esports – League of Legends
  • OG – Dota 2
  • San Francisco Shock – Overwatch League
  • Team Liquid – CS:GO

Vincitore: G2 Esports – League of Legends

 

Premio “Migliore gioco per famiglie”

“Per il gioco migliore per il divertimento di tutta la famiglia, indipendentemente dal genere o la piattaforma”

Candidati:

  • Luigi’s Mansion 3 – Next Level Games
  • Ring Fit Adventure – Nintendo Entertainment Planning & Development
  • Super Mario Maker 2 – Nintendo Entertainment Planning & Development
  • Super Smash Bros. Ultimate – Sora & Bandai Namco
  • Yoshi’s Crafted World – Good-Feel

Vincitore: Luigi’s Mansion 3 – Next Level Games

 

Premio “Migliore Picchiaduro”

“Per il migliore gioco con focus principale sul combattimento 1v1”

Candidati:

  • Dead or Alive 6 – Team Ninja
  • Jump Force – Spike Chunsoft
  • Mortal Kombat 11 – Netherrealm
  • Samurai Shodown – SNK
  • Super Smash Bros. Ultimate – Sora & Bandai Namco

Vincitore: Super Smash Bros. Ultimate – Sora & Bandai Namco

 

Premio “Migliore studio indipendente emergente”

“Riconoscimento per il migliore studio indipendente ad aver rilasciato il primo gioco nel 2019”

Candidati:

  • ZA/UM – per ‘Disco Elysium’
  • Nomada Studio – per ‘Gris’
  • Deadtoast Entertainment – per ‘My Friend Pedro’
  • Mobius Digital – per ‘Outer Wilds’
  • Mega Crit – per ‘Slay the Spire’
  • House House – per ‘Untitled Goose Game’

Vincitore: ZA/UM – per ‘Disco Elysium’

 

Premio “Migliore Game Direction”

“Assegnato per l’incredibile visione creativa e l’innovazione nella game direction e nel design”

Candidati:

  • Control – Remedy
  • Death Stranding – Kojima Productions
  • Resident Evil 2 – Capcom
  • Sekiro: Shadows Die Twice – From Software
  • Outer Wilds – Mobius Digital

Vincitore: Death Stranding – Kojima Productions

 

Premio “Gioco con il maggiore impatto”

“Per il gioco migliore nello stimolare una tematica o un messaggio sociale importante”

Candidati:

  • Concrete Genie – Pixelopus
  • Gris – Nomada Studio
  • Kind Words – Popcannibal
  • Life is Strange 2 – Dontnod
  • Sea of Solitude – Jo-Mei Games

Vincitore: Gris – Nomada Studio

 

Premio “Migliore gioco indipendente”

“Per gli incredibili risultati creativi e tecnici in un gioco creato al di fuori del tradizionale sistema di pubblicazione”

Candidati:

  • Baba is You – Hempuli
  • Disco Elysium – ZA/UM
  • Katana Zero – Askiisoft
  • Outer Wilds – Mobius Digital
  • Untitled Goose Game – House House

Vincitore: Disco Elysium – ZA/UM

 

Premio “Migliore gioco mobile”

“Per il migliore titolo giocabile su un dispositivo mobile”

Candidati:

  • Call of Duty: Mobile – Timi Studios
  • Grindstone – Capybara Games
  • Sayonara Wild Hearts – Simogo
  • Sky: Children of the Light – Thegamecompany
  • What the golf? – Triband

Vincitore: Call of Duty: Mobile – Timi Studios

 

Premio “Migliore gioco multiplayer”

“Per l’incredibile gameplay multiplayer online e il design, incluse le componenti co-op e l’esperienza multiplayer massiva, indipendentemente dal genere e la piattaforma”

Candidati:

  • Apex Legends – Respawn
  • Borderlands 3 – Gearbox
  • Call of Duty: Modern Warfare – Infinity Ward
  • Tetris 99 – Arika
  • Tom Clancy’s The Division 2 – Massive Entertainment

Vincitore: Apex Legends – Respawn

 

Premio “Migliore Narrativa”

“Per la migliore narrativa e allo sviluppo di essa nel gioco”

Candidati:

  • A Plague Tale: Innocence – Asobo
  • Control – Remedy
  • Death Stranding – Kojima Productions
  • Disco Elysium – ZA/UM
  • The Outer Worlds – Obsidian

Vincitore: Disco Elysium – ZA/UM

 

Premio “Migliore gioco in aggiornamento costante”

“Assegnato a un gioco per l’incredibile sviluppo tramite aggiornamenti di contenuti costanti, capaci di evolvere l’esperienza del giocatore nel tempo”

Candidati:

  • Apex Legends – Respawn
  • Destiny 2 – Bungie
  • Final Fantasy XIV – Square Enix
  • Fortnite – Epic Games
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Siege – Ubisoft Montreal

Vincitore: Fortnite – Epic Games

 

Premio “Migliore interpretazione”

“Assegnato per l’interpretazione individuale di un attore/attrice come doppiatore o attraverso la motion/performance capture”

Candidati:

  • Ashly Burch – come ‘Parvati Holcomb’ in “The Outer Worlds”
  • Courtney Hope – come ‘Jesse Faden’ in “Control”
  • Laura Bailey – come ‘Kait Diaz’ in “Gears 5”
  • Mads Mikkelsen – come ‘Cliff’ in “Death Stranding”
  • Matthew Porretta – come ‘Dr. Casper Darling’ in “Control”
  • Norman Reedus – come ‘Sam Porter Bridges’ in “Death Stranding”

Vincitore: Mads Mikkelsen – come ‘Cliff’ in “Death Stranding”

 

Premio “Migliore gioco di ruolo”

“Per il gioco migliore con una ricca personalizzazione e progressione del personaggio, incluse le esperienze di multiplayer massive”

Candidati:

  • Disco Elysium – ZA/UM
  • Final Fantasy XIV – Square Enix
  • Kingdom Hearts III – Square Enix
  • Monster Hunter World: Iceborne – Capcom
  • The Outer Worlds – Obsidian

Vincitore: Disco Elysium – ZA/UM

 

Premio “Migliore partitura e musica”

“Per l’incredibile musica, inclusa di partitura, canzone originale e/o migliore colonna sonora”

Candidati:

  • Cadence of Hyrule – Brace Yourself Games
  • Death Stranding – Kojima Productions
  • Devil May Cry 5 – Capcom
  • Kingdom Hearts III – Square Enix
  • Sayonara Wild Hearts – Simogo

Vincitore: Death Stranding – Kojima Productions

 

Premio “Migliore gioco sportivo/di guida”

“Per il gioco migliore su sport tradizionali e non, o gioco di guida”

Candidati:

  • Crash Team Racing Nitro-Fueled – Beenox
  • Dirt Rally 2.0 – Codemasters
  • E-Football Pro Evolution Soccer 2020 – PES Productions
  • F1 2019 – Codemasters
  • FIFA 20 – EA Sports

Vincitore: Crash Team Racing Nitro-Fueled – Beenox

 

Premio “Migliore gioco di strategia”

“Il gioco migliore con focus sul gameplay strategico in tempo reale o a turni, indipendentemente dalla piattaforma”

Candidati:

  • Age of Wonders: Planetfall – Triumph Studios
  • Anno 1800 – Blue Byte
  • Fire Emblem: Three Houses – Intelligent Systems & Koei Tecmo
  • Total War: Three Kingdoms – Creative Assembly
  • Tropico 6 – Limbic Entertainment
  • Wargroove – Chucklefish

Vincitore: Fire Emblem: Three Houses – Intelligent Systems & Koei Tecmo

 

Premio “Migliore gioco VR/AR”

“Per l’esperienza di gioco migliore giocabile in realtà virtuale o aumentata, indipendentemente dalla piattaforma”

Candidati:

  • Asgard’s Wrath – Sanzaru Games
  • Blood & Truth – SIE London Studio
  • Beat Saber – Beat Games
  • No Man’s Sky – Hello Games
  • Trover Saves the Universe – Squanch Games

Vincitore: Beat Saber – Beat Games

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

 

Facebook Comments

Samuel Bianchi

Videogiocatore svezzato dalle sapienti mani della prima Playstation e dal Sega Mega Drive, nel tempo ha sviluppato un interesse particolare per i giochi di ruolo. Cresciuto vivendo il videogioco in solitaria, ora ha un forte desiderio di analizzare il mondo videoludico con gli altri appassionati, approfondendone le capacità aggregative e comunicative, tipiche dalla grande arte.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!