Dr Commodore
LIVE

Spot Iliad sospesi per pubblicità ingannevole

Le accuse arrivano dalla concorrenza che, a quanto pare, non ha gradito i suoi modi di presentare la nuova offerta. Iliad è stata così costretta a cessare la propria campagna.

Wind Tre a puntare il dito

Iliad fin dall’inizio ha fatto della trasparenza il proprio cavallo di battaglia. Andando così a soddisfare le esigenze di una clientela ormai ai ferri corti con i rispettivi operatori, a causa delle continue rimodulazioni e costi nascosti. E i grandi veterani del settore hanno provato, a più riprese, a mettere all’angolo la società francese.

Nel suo ultimo spot, Iliad promuoveva l’offerta di 7.99 euro al mese per 50 Giga, minuti e SMS illimitati. Tutto condito dagli slogan “Quando scopri la verità non vedi altro” e “Il 98% degli utenti è soddisfatto” che probabilmente hanno fatto fin troppo rumore. L’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) ha dunque ordinato la cessazione della pubblicità, ritenendole non conformi agli articoli 14 e 2 del Codice di Autodisciplina. Dalla denuncia, a richiamare l’attenzione dell’IAP sembra essere stata la rivale Wind Tre.

La risposta di Iliad

Una decisione drastica che mina all’idea di onestà di Iliad e che le impedisce di mandare in onda la propria promozione. In attesa di chiarimenti sulla sentenza, si è espressa in questo modo:

“In attesa di conoscere le motivazioni della pronuncia IAP nella sua interezza, e rispetto al procedimento avviato da un competitor in merito alla nostra campagna pubblicitaria: questa pronuncia ci coglie di sorpresa in quanto adottiamo da sempre la linea della trasparenza ad ogni livello verso i nostri utenti con una comunicazione caratterizzata da toni ironici e scanzonati.
Coglieremo questa occasione per chiarire ulteriormente ai nostri utenti che agiamo in totale trasparenza, nonostante le numerose azioni che i competitor mettono in atto fin dal nostro arrivo.”

Evidente che Iliad faccia leva nuovamente sulla propria filosofia basata sulla trasparenza verso i clienti, mentre ci si chiede se si possa trattare veramente di pubblicità ingannevole o semplice strategia della concorrenza. “Vero? Falso? Vero?” forse direbbe Iliad che, in questo uno contro tutti, si ritrova a dover fare i conti col fatto di non poter piacere a chiunque. E non parliamo solo di chi si lamenta della sua copertura.
FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi