Dr Commodore
LIVE

Escobar Fold 1, lo smartphone pieghevole lanciato dal fratello di Pablo Escobar

Signori e signore, davvero fermiamoci un attimo e pensiamo a cosa memiamo a fare se il fratello di Pablo Escobar lancia l’Escobar Fold 1

Roberto Escobar, fratello di Pablo, ha una società, la Escobar Inc. fondata nel 1984 con lo scopo di spostare grossi capitali all’estero che si occupa tra le altre cose di re-brand tecnologici. Come Stonex sudamericani, infatti, hanno preso il Royole FlexPai, il dispositivo che in Cina ha aperto il mercato degli smartphone pieghevoli low-cost e l’hanno fatto diventare l’Escobar Fold 1. 

Come si può vedere dall’immagine è un oggettino molto sobrio. Lo smartphone ideale da sfoggiare in una puntata di Gomorra. La chicca poi è il logo Escobar che decora abbastanza ingombrantemente il dispositivo.

La versione “Pro” da 512 Gb di questo smartphone costa 500 dollari ossia circa 450 euro. La versione base invece è da 128 Gb dal costo di 349 dollari. Ed ecco la scheda tecnica:

Display: 7.8 pollici Full-HD+ pieghevole AMOLED
Processore: Snapdragon 855
RAM: 6/8GB LPDDR4X
Memoria interna: 128/512GB espandibile tramite micro SD
Fotocamera: 16 megapixel f/1.8 + 20 megapixel f/1.8, OIS
Batteria: 4.000mAh
Connettività: dual-SIM, 4G LTE, Wi-Fi ac dual-band, USB-C
Sicurezza: sensore biometrico
Sistema Operativo: Android 9.0
Dimensioni: 134 x 190,35 x 7,6 mm
Peso: 320 grammi

Roberto Escobar ha così dichiarato sul suo prodotto:

“Ho detto a molta gente che batterò Apple e lo farò. Ho eliminato intermediari e negozi, per vendere direttamente ai consumatori così da ottenere un prezzo di poco più di 300 euro invece che migliaia di euro come Samsung e gli altri”.

Uno smartphone che, secondo noi, avrebbe dovuto avere ben altre caratteristiche tipo una cannuccia estraibile al posto del solito pennino, una fascetta con una scheda estraibile e la possibilità di avere un sistema di riscaldamento del dispositivo. Capite a noi. Smartphone caldi, amicizia lunga. Intanto se volete acquistarlo è disponibile sul sito ufficiale ed è compatibile con le sim di tutto il mondo.

Commodoriani che ne pensate di questo dispositivo? Credete che possa attecchire nel mercato? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

 

Articoli correlati

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"

Condividi