fbpx
Breaking News

Black Friday a rischio per scioperi Amazon a Torino e Cuneo

Con l’arrivo del Black Friday aumenta a dismisura la mole di lavoro per i dipendenti Amazon che però scioperano

Siamo alle porte del Black Friday, uno dei periodi più impegnativi per i dipendenti Amazon. I lavoratori delle sedi di Brandizzo (Torino) e Marene (Cuneo) hanno deciso, quindi, di scioperare per 16 ore. Il periodo di stop dei dipendenti sarà il 27 novembre senza preavviso del momento della giornata in cui inizierà lo sciopero vero e proprio.

Per essere aggiornati sulle migliori offerte del Black Friday unitevi al nostro gruppo Telegram cliccando qui

I dipendenti dei reparti trasporti e logistica stanno protestando contro la mole eccessiva del lavoro in questo periodo particolare e per avere più sicurezza sul lavoro.

Amazon, inoltre, ha specificato che non sono i dipendenti diretti della sua azienda a scioperare, ma quelli che lavorano con le aziende che si occupano delle consegne:

“Per le consegne ai clienti, Amazon si avvale di piccole e medie imprese specializzate. Amazon richiede che tutti i fornitori di servizi di consegna rispettino il Codice di Condotta dei Fornitori Amazon, e garantiscano che gli autisti ricevano compensi adeguati, siano trattati con rispetto, si attengano a tutte le normative vigenti e al codice della strada, e guidino in modo sicuro. Amazon effettua verifiche su qualsiasi segnalazione di non conformità. Il numero di pacchi da consegnare è assegnato ai fornitori di servizi di consegna in maniera appropriata e si basa sulla densità dell’area in cui devono essere effettuate le consegne, sulle ore di lavoro, sulla distanza che devono percorrere. Amazon assegna le rotte ai fornitori di servizi di consegna che poi le assegnano ai loro autisti sulla base della loro disponibilità”.

Queste rivendicazioni possono quindi creare grossi disservizi durante il Black Friday. Secondo il Codacons quest’anno il giro d’affari salirà a 2 miliardi di euro, con un +20% sul 2018. Le grandi vendite la farà ancora una volta l’e-commerce, con 1,4 miliardi di euro di transazioni online, e in totale saranno coinvolti circa 17 milioni di italiani, con un aumento del +13% di acquirenti rispetto allo scorso anno e una spesa procapite che si attesterà sui 117 euro. In base alle stime dell’associazione, quest’anno un regalo di Natale su 3 sarà acquistato proprio durante questa settimana.

Commodoriani che ne pensate di questo sciopero? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"