fbpx
News Videogames Xbox One

Project Scarlett, Phil Spencer assicura: “Non verranno fatti gli stessi errori del lancio di Xbox One”

Project Scarlett

Project Scarlett: “Non verranno fatti gli stessi errori del lancio di Xbox One”

Dopo l’ultimo evento Microsoft, l’attesissimo X019, Phil Spencer ha avuto modo di ricordare agli utenti Xbox di Project Scarlett. Il leader di Microsoft Gaming non ha parlato di date di uscita, specifiche tecniche o altro, ma ha fatto un’affermazione molto importante: Con la nuova console non verranno ripetuti gli stessi errori del lancio di Xbox One. Spencer ha affermato che questa volta non saranno secondi a nessuno, nè per prezzo nè per potenza hardware.

Phil Spencer

“…se ricordate l’inizio di questa generazione, eravamo più costosi e sì, eravamo anche meno potenti rispetto alla concorrenza. Abbiamo dato il via a Project Scarlett con l’obiettivo di rendere la console un successo ce la stiamo mettendo tutta con Project Scarlett e voglio competere, competere nel modo giusto, per questo motivo ci stiamo concentrando sulla retrocompatibilità e sul cross-play” ha dichiarato il presidente di Microsoft Gaming.

Con queste dichiarazioni, abbiamo già informazioni molto importanti riguardo la prossima console della casa di Redmond. Prezzo competitivo e potenza hardware superiore alla concorrenza. Staremo a vedere come risponderà Sony a queste dichiarazioni. Insomma, ci aspetta una grande nuova era del console gaming. E voi, cosa ne pensate? Fatecelo sapere!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Antonio Maddaluno

Cresciuto a pane e videogames, con la passione per la musica ed il cinema.
Fin dalla mia prima console, la Playstation 1, ho capito che sarebbe stato amore eterno. Sono convinto che i videogiochi siano arte e lotterò sempre per difendere questa definizione.
Mi hanno detto che nella vita sarei potuto diventare quello che volevo , ecco perchè adesso scrivo per DrCommodore.it