fbpx
Curiosità

La storia di Grand Prix Richmond Crackstyle, l’uomo che si fotografava assieme al sedere di ignari giocatori di Magic

Grand Prix Richmond Crackstyle, noto anche come Magic: The Gathering Buttcracks, è un ragazzo divenuto famoso nel web per una serie di foto di righe del sedere scattate al Grand Prix Richmond.

Il 10 marzo 2014, il giocatore di Magic: The Gathering, Sid Blair, caricò un album Imgur di una serie di foto scattate da lui ed i suoi amici al Grand Prix Richmond, uno dei più grandi tornei di Magic: The Gathering di tutti i tempi. Nelle foto si vedeva Blair mettersi in posa davanti, o meglio dietro, ad una serie di giocatori inconsapevoli a cui si vedeva la riga del sedere sbucare dai pantaloni. Il ragazzo descrisse così le sue foto:

“Ho partecipato a uno dei più grandi tornei Magic: the Gathering di tutti i tempi questo fine settimana. Nel tentativo di documentarlo, ho posato per le foto vicino a persone con i sederi esposti. Vi presento il Grand Prix Richmond Crackstyle.”

Ehi, volete altre storie storie dell’Internet e dei meme? Cliccate qui

Dopo il rilascio delle foto, la galleria divenne rapidamente virale sia su Reddit che all’esterno. Tantissimi utenti si dichiararono parecchio divertiti dalle foto postate dal nostro Grand Prix Richmond Crackstyle, ma in tanti lo accusarono di bullismo vedendo nelle foto un tentativo di Blair di prendere in giro gli ignari fotografati. Il ragazzo commentò così queste accuse durante un’intervista:

“Le mie intenzioni non erano assolutamente quelle di schernire od offendere nessuno.”

La reazione di Magic: The Gathering a Grand Prix Richmond Crackstyle

Il 14 marzo 2014 venne rilasciata una dichiarazione ufficiale dalla rivista Magic: The Gathering Wizards of the Coast in cui a Blair venne vietato di giocare a Magic competitiva perché aveva violato “il Codice di condotta magico e le regole del torneo“. Il giorno dopo, Blair condivise nella sezione commenti del post originale di Reddit che la durata del divieto era di 18 mesi. La decisione venne così giustificata:

“Sfortunatamente, l’esperienza al Grand Prix di Richmond è resa meno divertente a causa delle azioni offensive di un partecipante in loco”.

Una tale decisione venne vista da moltissimi utenti dei social come un’ingiustizia e Grand Prix Richmond Crackstyle venne elevato come un simbolo tanto da ricevere numerose fan art incentrate su di lui.

La fine del ban

Il 14 settembre 2015, il divieto di Blair di 18 mesi di partecipare ai tornei Magic terminò. Per annunciare la fine del suo ban, Blair, postò una foto di lui in posa sul tavolo di una stanza in cui si sarebbe tenuto un torneo.

“Non mi è più vietato giocare nei tornei di Magic. Sono risorto dalle ceneri per difendere il mio onore contro gli scrub della Terra. Preparatevi”.

Commodoriani conoscevate questo pezzo di storia dell’Internet? Che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"