fbpx
News Videogames

I Connectors, l’iniziativa per riscoprire i paesi italiani perduti

I Connectors alla riscoperta dell’Italia abbandonata

Con l’uscita di Death Stranding, Sony Entertainment Italia ha lanciato una nuova iniziativa: I Connectors. Tramite questa campagna, Sony ha invitato gli utenti a segnalare i paesi italiani abbandonati o in fase d’abbandono per poterli riscoprire e riconnettere al mondo.

Il concorso prevede inoltre diversi premi: 15 T-shirt e spille di Death Stranding; una Collector’s Edition del gioco e 15 controller Dualshock 4 wireless colore nero. Inoltre, l’estrazione finale vede in palio una PlayStation 4 Pro Limied Edition Death Stranding e un router 4G+ con connessione dati garantita per due anni.

i connectors

Partecipare è semplicissimo: basta collegarsi al sito ufficiale e compilare un form indicando il paese abbandonato o in fase di abbandono. Potranno essere allegate foto e/o video e l’invio del modulo garantirà la partecipazione al concorso. Sul sito è inoltre presente la sezione “La Mappa“, nella quale potrete vedere i paesi già segnalati dagli utenti; inoltre, nella sezione “I Paesi Perduti“, potrete vedere alcuni approfondimenti curati dal Fotografo e Direttore Creativo Simone Bramante e dallo YouTuber Michele Poggi.

i connectors

Vi invitiamo a prendere visione del regolamento ufficiale, così da avere ben chiare tutte le informazioni necessarie per partecipare al concorso, valido dall’8 novembre all’8 dicembre. Ancora una volta, Death Stranding si sta rivelando più di un videogioco: dopo la nuova iniziativa sociale lanciata dagli utenti, Sony è pronta a fare riscoprire le bellezze nascoste dell’Italia.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

 

Facebook Comments

Simone Mascia

Incantato sin da bambino dall'Arte Videoludica, oggi studia Scienze della Comunicazione e scrive analizzando l'industria. Il suo obiettivo è migliorarsi ogni giorno per offrire un'informazione chiara e concisa, sperando che il suo forte sentimento per questa arte venga recepito da tutti.