fbpx
Film/Serie Tv News

I Marvel Studios stanno pensando al ritorno di Hugh Jackman come Wolverine?

Wolverine

Hugh Jackman al fianco di Mark Ruffalo in “Hulk vs Wolverine”?

Dopo aver lasciato il ruolo di Wolverine, interpretato per la bellezza di diciassette anni all’interno dell’universo Marvel-Fox, Hugh Jackman potrebbe tornare a vestire i panni del mutante artigliato.

Wolverine

Secondo il rumor trapelato in rete nelle scorse ore, infatti, i Marvel Studios starebbero pensando di riproporre la parte di uno dei Mutanti più amati dai fan all’attore australiano.

Stando alla voce di corridoio, Kevin Feige e soci avrebbero intenzione di proporre un adattamento cinematografico di Hulk vs Wolverine, nel quale (ovviamente) Hugh Jackman verrebbe affiancato dal Golia verde interpretato da Mark Ruffalo.

Secondo Mark Millar il prossimo interprete di Wolverine sarà Taron Egerton

Anche se il rumor dovesse rivelarsi veritiero, però, ci sono alcuni ostacoli da superare. Il primo, quello più facile da scavalcare, riguarda l’attore.

Jackman ha sempre parlato chiaramente nel corso delle sue interviste, e reputa di aver detto addio al personaggio nel momento più giusto.

D’altro canto, però, il cinquantenne attore australiano non ha mai nascosto il suo desiderio di voler partecipare ad un film con gli Avengers.

A Keanu Reeves piacerebbe interpretare Wolverine

Ma prima di utilizzare questa mossa per convincere Jackman a tornare nei panni di Logan, i Marvel Studios saranno costretti a farsi la seguente domanda: può, il Wolverine di Hugh Jackman, entrare a far parte del MCU senza che i fan meno informati capiscano che si tratta di un personaggio differente rispetto a quello che abbiamo visto per diciassette anni nei film della Fox?

E voi, Commodoriani? Vorreste rivedere Hugh Jackman nei panni di Wolverine? O preferireste una versione differente per i Marvel Studios?

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments