fbpx
Approfondimento Ps4 Videogames

Final Fantasy VII Remake: analisi del trailer del TGS 2019

Final Fantasy VII Remake

Mettiamo una enorme lente d’ingrandimento sul nuovo trailer di Final Fantasy VII Remake

Il TGS che si sta svolgendo in questi giorni pare essere all’insegna della rinascita dell’industria giapponese, visto il quantitativo di trailer ed annunci che si sta riversando sul web. Oltre ad una Capcom che con i successi delle sue ultime produzioni si è fatta araldo della rinascita videoludica nipponica, e ad un Death Stranding in grado di polarizzare completamente l’attenzione su di sé, c’è un altro colosso in grado di smuovere parecchio le acque: stiamo parlando di Square-Enix. Titoli dallo sviluppo più che problematico come Final Fantasy XV e Kingdom Hearts 3 sono ormai usciti da tempo, disastri come Left Alive e The Quiet Man sono alle spalle, ora la casa di Tokyo sembra fare davvero sul serio, cercando nel remake dell’episodio più rappresentativo della sua saga più famosa la chiave di volta per la propria rinascita.

Ebbene, la fanbase di Final Fantasy VII è sempre più affamata di notizie e pare sempre più soddisfatta ogni volta che viene mostrato nuovo materiale. Il nuovo trailer racchiude in 2 minuti e 48 secondi una quantità enorme di informazioni che possono essere estrapolate anche da scene di pochi istanti. Andiamo quindi a spremere frame per frame quanto è stato mostrato al TGS 2019.

Attenzione però, il seguente articolo contiene spoiler sulla trama di Final fantasy VII. Proseguite a vostro rischio e pericolo.

AVALANCHE vs SOLDIERS

A pochi secondi dall’inizio, ecco i membri di AVALANCHE sotto attacco da parte di un gruppo di fantasmi all’esterno del bar 7th Heaven di Tifa nel settore 7. Non è la prima volta che si vedono delle entità simili, nel trailer mostrato durante lo scorso E3 infatti Cloud e Aerith vengono attaccati dai medesimi fantasmi in una scena che pare essere quella del loro primo incontro subito dopo l’esplosione del reattore del settore 1.

Insomma, sembra proprio che non ci sia pace per AVALANCHE.

Final fantasy vii

Durante le scene immediatamente successive è Jessie a farla da padrone, con la sua voce squillante quasi sempre presente. Cloud, Jessie, Biggs e Wedge sono in sella a delle moto pronti a darsela a gambe. Anche questa scena è collocabile ad un’altra del trailer dell’E3 in cui si vedono chiaramente i quattro personaggi combattere a bordo delle moto con dei soldati della Shinra. Non si sa esattamente quando verrà collocata questa scena inedita all’interno dell’intreccio. Si potrebbe ipotizzare durante la fuga dopo l’esplosione del reattore del settore 1, scena che tuttavia prevederebbe anche la presenza di Barret. Che il gigante mitragliatore-dotato sia riuscita a svignarsela in altro modo? Per ora non ci è dato saperlo, tuttavia siamo felici che il motorcycle minigame (forse il più apprezzato minigioco dell’opera originale) sia stato inserito in altre sezioni dell’avventura, dopo essere stato troppo a lungo relegato a una sola presenza durante l’avventura originale (anche se rigiocabile al Gold Soucer) e ad un fallimentare gioco mobile mai giunto in occidente.

final fantasy vii

Nel nuovo trailer tuttavia non viene più mostrato il minigame, ma ci si concentra piuttosto sull’inseguitore dei nostri eroi in una delle scene più curiose. Capace di acrobazie su moto degne di Advent Children e dai capelli da rockstar anni 80, l’inseguitore misterioso viene identificato come un SOLDIER, ed è a tutti gli effetti l’unico personaggio inedito presentato fin ora.

Comprendendo Final Fantasy VII Remake anche tutto l’immaginario aggiunto dal progetto “Compilation of Final Fantasy VII” successivamente all’uscita del titolo originale, è comprensibile che venga dato un volto ed una personalità ai membri di SOLDIER: la squadra di élite di Shinra. In Crisis Core: Final Fantasy VII infatti la struttura interna di SOLDIER viene definita con molta precisione, ed è quindi molto probabile che la ritroveremo anche in questo remake. Possibile quindi che nei fatti successivi a Crisis Core nessuno abbia preso il posto di quelli che allora erano SOLDIER di prima classe quali Zack, Angeal, Genesis ed il famigerato Sephiroth?

Ecco la risposta. Inoltre, a sostegno di questa tesi c’è anche il colore del vestiario del nuovo personaggio. Secondo il canone definito in Crisis Core infatti i SOLDIER di terza classe indossano uniformi azzurre, quelli di seconda classe uniformi viola, mentre quelli di prima classe possono scegliere autonomamente il proprio vestito. Si presuppone quindi che il nuovo personaggio sia un temibile SOLDIER di prima classe.

final fantasy vii

Dopo una manciata di scene concitate si vedono per qualche istante Cloud e Tifa in una stanza spoglia con un letto sulla parte destra. Probabile che si tratti delle prigioni del 67° piano della Shinra Building, essendo i due personaggi nella medesima situazione e la stanza arredata nello stesso modo.

final fantasy vii

Altra scena inedita mostra Cloud, Jessie, Biggs e Wedge sorvolare gli Slums aggrappati a dei paracadute. Essendo i protagonisti di questa scena i medesimi di quelli dell’inseguimento con le moto, è probabile che questa possa esserne la conclusione una volta seminato o sconfitto il nuovo SOLDIER.

Final fantasy vii

La dolce fioraia

Ecco finalmente Aerith e la chiesa del settore 5 insieme ai Turks tirati a lucido ed un inedito combattimento contro Reno e Rude. Verrà mantenuto anche il mini gioco in cui è possibile lanciare i barili dal sottotetto per aiutare Aerith?

Inoltre nel menù, abbinato la tasto triangolo appare una curiosa “Punisher Mode”. Che centri qualcosa con qualche limit brake?

Final fantasy vii

Aerith si sa, ha l’aria della ragazza pura e spirituale, eppure in Crisis Core l’abbiamo vista flirtare in maniera piuttosto sfrontato con Zack. Ebbene, anche in questo trailer abbiamo avuto modo di poterla ammirare sotto una luce differente. Il vestito rosso con un décolleté mozzafiato sembra sorprendere anche un guerriero tutto d’un pezzo come Cloud. Certamente la scena è riferita al momento in cui Cloud e Aerith dovranno introdursi all’Honey Bee Inn al Wall Market, Settore 6. Questa ipotesi è sostenuta anche dalla successiva apparizione del losco Don Corneo: l’opulento proprietario dell’Honey Bee Inn del cui doppiaggio dovrebbe occuparsi Mark Hamill.

È proprio in questi momenti in cui siamo particolarmente felici per questo remake.

Final fantasy vii

“Sarà diventente, vero?” “Dopo di te”. Così Tifa e Aerith invitano Cloud a fare qualcosa di cui non è particolarmente entusiasta. Non ci viene in mente nessuna scena dell’originale che ricalchi una situazione simile, se non quando Cloud deve vestirsi da donna. Peccato che in quel punto del gioco Tifa non sia presente. Cambiamenti in vista?

Hei, ma quella sul polso di Tifa non è una Command Materia?

Final fantasy vii

Settore 5

La scena si sposta a bordo di un treno di cui vediamo un vagone attraversato da una specie di scanner. Sicuramente si tratta del controllo degli ID dei passeggeri che viene eseguito a sorpresa dalla Shinra all’indomani dell’esplosione del reattore del settore 1, e quando AVALANCHE è in viaggio per colpire il reattore del settore 5.

Final fantasy vii

Dopo di che parte una sequenza di mini giochi, fra cui ritroviamo Cloud che fa gara di squat in palestra per ottenere la parrucca da donna. Tanti inediti anche come le freccette e gli esercizi di Tifa in palestra. Quest’ultima scena in particolare fa ipotizzare o che nella parte del Wall Market (in cui compare l’unica palestra del gioco) sia presente anche lei come già precedentemente supposto, o che i mini giochi siano godibili in qualsiasi punto dell’avventura, potendo così speculare su una possibile Midgar in versione open world.

Molto carino il ritorno dello status Toad, che vede Cloud tramutato in un ranocchio con la mini Buster Sword sulla schiena.

Interessante inoltre la scena in cui Tifa si muove tenendosi appesa ad una impalcatura che ricorda quella di un’area spettacoli vista la presenza di riflettori. Oppure si tratta nient’altro che di una sezione di infiltrazione al reattore del settore 5.

Final fantasy vii

Sempre nel reattore 5 fa la sua apparizione il presidente Shinra, stavolta non più in persona come nell’originale ma come un gigantesco ologramma. Questa variazione, assolutamente ininfluente a livello narrativo, appare più che mai azzeccata nell’enfatizzare il senso di onnipotenza del presidente.

Giusto una osservazione: come mai il colletto cambia da un’inquadratura all’altra? Speriamo che in Square-Enix se ne accorgano e dotino la massima carica di Shinra di un outfit ben definito.

Final fantasy vii

Summon time

Ci siamo: Ifrit e Shiva, due delle evocazioni più rappresentative del franchise, sono state mostrate (è proprio il caso di dirlo) in tutto il loro splendore.

Durante la scena di Ifrit è possibile vedere come le invocazioni non siano più dei semplici filmati fruibili passivamente ma combattano insieme al party, cosa forse scontata vista la caduta di ritmo che una scelta così conservativa avrebbe causato al nuovo gameplay. In interfaccia è inoltre presente una barra col nome della summon che presumibilmente scandirà il tempo in cui questa lotterà al nostro fianco.

Final fantasy vii

Il trailer si conclude con lo scontro fra Turks e AVALANCHE lungo le scale del pilastro del settore 7 e la desolante distruzione dopo l’abbattimento dello stesso ad opera della Shinra: una delle scene più tragiche dell’intero gioco.

Final fantasy vii

Conclusioni

Non c’è che dire: un trailer denso di informazioni e di scene esaltati, che aggiunge numerosi villain contro cui AVALANCHE dovrà confrontarsi.

Al momento, considerando anche il trailer dell’E3, mancano all’appello Red XIII, Rufus, Scarlet ed il professor Hojo. Chissà se nel gioco finale verrà fatto anche qualche riferimento al professor Hollander: il creatore di Angeal e Genesis introdotto nel canone da Crisis Core.

Ci aspettiamo comunque che un ultimo trailer verrà mostrato prima dell’uscita del gioco, probabilmente durante un nuovo State of Play, giusto per mantenere l’hype alle stelle fino al fatidico 3 marzo 2020.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Matteo Pizzirani

Cresciuto con la frase “i videogiochi sono il male del multiverso”, rimane abbagliato da Golden Axe sul 486 del cuginetto in tenera età.
Da quel momento vive giorno per giorno sperperando ogni spicciolo in qualsiasi action adventure, platform o FPS single player.
Per questa sua compulsiva ed insana mania, tira avanti come nullatenente negli slums di Midgar allacciandosi abusivamente alla rete elettrica pubblica per alimentare il suo PC e la sua amata collezione di PlayStation.