fbpx
News Videogames

WoW Classic: Realm pieni ed ore di fila per entrare in gioco

You think you do, but you don’t

Fermi tutti, prima di procedere nella lettura di questo articolo dobbiamo accendere la macchina del tempo e tornare al Blizzcon 2013

Quello che avete appena visto è J. Allen Brack che sei anni fa avrrebbe scommesso ogni suo avere sull’infattibilità di WoW Classic ed oggi sarebbe in fila per il reddito di cittadinanza.

Lo stesso uomo che è salito sul palco del Blizzcon 2018 offrendo al mondo il gelato che a gran voce la community richiedeva: Vanilla
No, non stiamo scherzando è andata davvero così:

La gelateria presa d’assalto, il romanticismo del gamer d’annata

In casa Blizzard si sono trovati ad affrontare una fiumana di videogiocatori mista fra vecchie conoscenze e nuove leve curiose di condividere la sofferenza con il proprio party disposta a stare ore in fila per giocare
No,
non stiamo parlando della foto che avete visto e rivisto per giorni ovunque (che vi riproponiamo per diletto)

Di educati player che per completare una quest aspettano il proprio turno, dividendosi i mob disponibili;
Ma di giocatori “costretti” ad aspettare svariate ore per completare il login nel proprio Realm, come noi in questo momento.

Una soluzione drastica, provvisoria e non molto gradita

Per arginare il problema in casa Blizzard si sono dati un pizzico niente male, rendendo possibile ai giocatori dei Realm maggiormente popolati di migrare gratuitamente il proprio personaggio su server con popolazioni inferiori.
Il tutto ovviamente volto a migliorare l’esperienza complessiva, distribuendo il carico di lavoro e giocatori nei vari Realm disponibili che però non ne vogliono sapere di abbandonare la propria casa.
Perchè? La risposta è semplice: Competizione

Il timore, che è anche quello di mamma Blizzard ma per altri motivi, è: vedersi il server vuoto fra un paio di mesi trovandosi così ad arrancare per completare un dungeon oppure un raid, con l’economia del server ferma
Tale è questo timore da far tenere ben saldi i giocatori al proprio Realm disdegnado un passaggio gratuito in altri lidi.

Passaggio che da queste parti, quando presente, è sempre costato caro a chi volendo cambiare aria avesse scelto di spostarsi altrove.
Vi terremo informati sulla situazione, nella speranza che tutti riescano a godere di un gioco che dopo quindici anni riesce ancora a regalare immense emozioni.

FOR THE HORDE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Antonio Pascarella

Universitario, videogiocatore da sempre ed appassionato di tecnologia. A tratti weeb.
Alla continua ricerca del rank perduto e della sua millantata abilità.
See You Space Co(mmodoriano)wboy.