Dr Commodore
LIVE

Jeremy Soule, per il compositore di The Elder Scrolls arrivano denunce per abuso

Jeremy Soule, nuove accuse a carico del compositore di The Elder Scrolls

Jeremy Soule, lo storico compositore della saga di The Elder Scrolls, ha ricevuto molteplici accuse per molestie ed abuso da parte di alcune ragazze che lo avrebbero incontrato in passato. In queste ore il suo nome è stato fatto più volte. Ma analizziamo il caso ancor più dettagliatamente. Nathalie Lawhead è il primo nome che appare online. La donna infatti, ha dichiarato di essere stata stuprata da Soule nel 2008. La donna ha dichiarato di aver dovuto subire tutto senza poter sporgere denuncia per paura di perdere il posto di lavoro e di non poter trovare una futura occupazione. Questo ha costretto Nathalie a dover subire prima violenza verbale e poi, a quanto pare, anche fisica. Ecco di seguito la dichiarazione ufficiale delal donna.

“Molte delle nostre conversazioni vertevano sulle donne che gli avevano fatto un torto. Mi parlava del potere mistico che le donne esercitano sugli uomini attraverso il sesso. Diceva che gli uomini non possono farci niente, perché hanno bisogno del sesso. Che lui aveva bisogno di una relazione e di sesso per poter scrivere la sua musica. Diceva che comporre musica è un atto sessuale, che scrive di sesso per poter comporre la sua musica. Mi diceva anche che suonare è molto sessuale, per questo ha scritto canzoni pensando alle donne con cui ha avuto relazioni. Mi disse che quello che fa alle donne è ciò che lo ispira a comporre.”

La ragazza ha poi proseguito dicendo: Mi ha fatto delle avances, ma gli ho detto che volevo solo un’amicizia. Era molto minaccioso, non ascoltava. Mise in chiaro che ‘o con me, o fuori’. Mi ha stuprata. Per tutto questo tempo, Jeremy si comportò come una vittima, incolpando le donne con cui aveva avuto relazioni per quello che stava facendo. Non mi sono fatta visitare, dopo quello che è successo. Non sapevo nemmeno io che cosa fare. Ero in un Paese straniero (Vancouver), non avevo amici, non sapevo a chi rivolgermi per farmi aiutare. Ero terrorizzata dalle conseguenze per la situazione del mio VISA.»

Capirete bene che la donna si sia forzata nel continuare questa collaborazione con Jeremy Soule il quale, a dire della presunta vittima, si è comportato come nulla fosse accaduto. La testimoninzia prosegue con:

“Ero terrorizzata da cosa sarebbe potuto accadere se tutto questo fosse venuto fuori, costandomi il lavoro. Ero spaventata. Ho cercato con tutta me stessa di ignorare cosa era successo e di andare avanti. Andavo in bagno, durante le ore di lavoro, per piangere, per cercare di ricompormi e continuare a lavorare in tutto questo e in questa gestione orribile dei direttori.”

Per leggere la dichiarazione integrale di Nathalie Lawheadai danni di Jeremy Soule, vi lasciamo l’intervista completa a Kotakuquesto link. E voi, cosa ne pensate di questa orribile vicenda? Fatecelo sapere, noi vi terremo aggiornati riguardo eventuali sviluppi.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi