fbpx
News Tech

L’EU boccia il Wi-Fi e promuove il 5G nelle “smart cars”

5G-EU-Cars

Il 5G in Europa sta vedendo finalmente la luce dopo mesi e mesi di ricerche e investimenti. Complice l’intenzione di Huawei di portare la nuova tecnologia verso occidente, ora la Commissione Europea sta cercando di stabilire le basi concrete per sviluppare il 5G a livello europeo in massima sicurezza. Ciò comprende moltissimi settori, tra cui l’industria automobilistica.

5G vs Wi-Fi nelle automobili: chi ha vinto?

L’Unione Europea a inizio mese ha visto contrastarsi due fronti: le aziende pro-5G contro quelle pro-Wi-Fi. Dalla parte delle prime si notano nomi come Ford, BMW, Qualcomm, Ericsson, Huawei e Intel; dalla parte delle seconde, invece, si possono vedere Volkswagen, Renault, Toyota e Autotalks.

Volkswagen ha cercato nel tempo di avanzare quasi con prepotenza uno standard basato su Wi-Fi, poi promosso anche dalla Commissione Europea. Ma la votazione finale ha bocciato questa proposta, con 21 voti contrari – tra cui Francia, Germania e Italia, come detto da un funzionario UE a Reuters – facendo così “vincere” il sistema basato su 5G sostenuto dalle aziende dette prima.

L’endorsement di aprile nei confronti dello standard Wi-Fi è dunque crollato di fronte al voto, evidenziando la frattura tra case automobilistiche e colossi della tecnologia. Ciò però evidenzia anche un altro fattore: il desiderio di investire sulla nuova rete che, lentamente, sta già giungendo in Europa, anche in campi prima poco considerati. Perché?

Le capacità della nuova rete in campo automobilistico

Oltre alla telefonia mobile, anche tanti altri settori possono beneficiare da questa nuova tecnologia, come il mercato dell’automobile. Il Wi-Fi infatti si può limitare soltanto a connettere le automobili tra loro, o magari con altri dispositivi dai quali, però, in un certo senso esse dipenderanno. Il 5G, invece, può connettere direttamente l’automobile a tanti altri dispositivi rendendo il veicolo più smart.

Con il giusto processo di ricerca e sviluppo, un’automobile 5G può assicurare all’utente un’esperienza di guida migliore soprattutto a livello di sicurezza. Una rete 5G efficiente ha molte capacità in più rispetto a una rete Wi-Fi che, certamente, ora come ora è molto più sviluppata, nota e dunque sicura. Investire nel 5G, però, dall’altra parte porterebbe a miliardi di euro di entrate per tutte le aziende interessate, sia aziende telecom che case automobilistiche.

Come ha dichiarato il Commissario europeo per i Trasporti, Violeta Bulc:

“L’Europa continuerà a lavorare assieme agli stati membri per analizzare le loro preoccupazioni e trovare la retta via per lo sviluppo.”

Una promessa-scommessa che potrebbe davvero cambiare il “Vecchio Continente”.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Francesco Santin

Studente di Scienze Internazionali e Diplomatiche, ex telecronista di Esports, giocatore semi-professionista e amministratore di diversi siti e community per i quali ho svolto anche l'attività di editor e redattore.