fbpx
Film/Serie Tv Approfondimento

In difesa del Batman di Robert Pattinson: 5 attori giudicati inadatti, ma che si sono rivelati iconici

batman

5 attori che sembravano inadatti, ma che son divenuti iconici

In questi giorni il pubblico si è spaccato con l’annuncio di Pattinson nel ruolo di Batman. C’è chi ha apprezzato la scelta e chi l’ha denigrata, adducendo alla sua carriera passata in Twilight.

Noi qui vogliamo difendere la scelta della DC presentandovi casi più o meno analoghi.

Heath Ledger (Il Cavaliere Oscuro)

Pattinson

Ben pochi erano convinti di Heath Ledger quando lo scelsero per interpretare il Joker.

L’attore era noto ai tempi per ruoli in film romantici o comunque diametralmente opposti al cattivo di Batman.

Eppure, quando uscì il film, tutti apprezzarono la sua prova attoriale, guadagnandosi pure un Oscar postumo.

Kurt Russell (1997: Fuga da New York)

Pattinson

Sorprendentemente pure Kurt Russell fa parte di questa lista.

Il fatto è che, ai tempi, Kurt Russell aveva fatto solo film per ragazzi della Disney.

Nessuno avrebbe mai scommesso una lira su questo attore, ma ora questa prova attoriale è considerata una delle sue interpretazioni più iconiche.

Henry Fonda (C’era una volta il West)

Qui il discorso è leggermente differente dai precedenti due:

Ai tempi Fonda era considerato l’araldo della figura americana moralmente retta. I suoi ruoli erano principalmente positivi e nessuno si aspettava di vederlo interpretare un ruolo da cattivo.

Ma, a quanto pare, Fonda fu convinto da Leone stesso dicendogli queste parole: “Immagina questo: la telecamera mostra un bandito dalla vita in giù che tira fuori la sua pistola e spara a un bambino che corre. La telecamera si alza verso la faccia del bandito e… è Henry Fonda“.

Leonardo DiCaprio (Gangs of New York)

Similarmente a Henry Fonda, pure DiCaprio era difficile da inquadrare in un film di gangster di Scorsese.

Perché? Per via del fatto che, ai tempi, era ancora considerato un bel viso associato a Titanic, quasi il fidanzatino d’America.

Eppure, se oggi è ritenuto uno dei pupilli di Martin Scorsese, è anche grazie a questo film.

Ryan Reynolds (Deadpool)

Qui il discorso vira un pochino, poiché non si tratta, come nei casi precedenti, di un ruolo opposto a quelli fatti in precedenza.

Il fatto è che Ryan Reynolds aveva una nomea abbastanza brutta per quanto riguarda i cinecomic: prima come Deadpool in X-Men Le Origini: Wolverine e poi come Lanterna Verde nel film omonimo, quindi gli auspici non erano i migliori.

I risultati si sono visti: Ryan Reynolds amato da tutti come Deadpool nei suoi due film stand-alone. (Peccato che Ben Affleck non ha subito la stessa sorte, ma non è questo il punto)

Quindi Pattinson sarà una buona scelta?

Questo solo il tempo potrà dirlo, ma nel frattempo vi invitiamo a non trarre conclusioni affrettate basate solo sui suoi primi film, perché potrebbero rivelarsi erronee.

Ricordiamo che Pattinson ha avuto svariati ruoli dopo Twilight, ed è stato diretto, tra gli altri, da registi di fama mondiale come David CronenbergWerner Herzog, in pellicole come Cosmopolis e Queen of the Desert. L’attore sarà presente anche in Tenet, la nuova fatica di Christopher Nolan.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!