fbpx
Approfondimento Smartphone Tech

OnePlus 7 e 7Pro: considerazioni di un nerd

Beh che dire: OnePlus ha fatto il botto quest anno, con OnePlus 7 e 7Pro. Siamo stati alla presentazione di questi due meravigliosi prodotti (perché di questo si tratta, di due capolavori della tecnologia) che però mi hanno fatto riflettere su una cosa..cos’è più importante per OnePlus in questo momento?

Quando gli utenti da accontentare sono quelli meno esigenti

Oh ragazzi, c’è poco da dire: OnePlus 7 Pro (il padrone indiscusso della giornata) è troppo. Troppo tutto. Troppo grosso, troppo veloce, troppo costoso, troppo bello, troppo potente e troppo scivoloso. Tantissimi troppo che hanno fatto dire ad una parte dell’utenza “il troppo stroppia“. Personalmente ritengo OnePlus 7 Pro un capolavoro di tecnologia: sarà lo schermo meraviglioso a farmelo dire, sarà il design ultra curato o l’estrema velocità ma posso dire con certezza, che OnePlus 7 Pro sarebbe lo smartphone perfetto per me. Indubbiamente, il prezzo di OnePlus 7 Pro è decisamente basso rispetto alla concorrenza che offre qualcosa di simile. Eppure, per l’utenza è ancora “troppo“. Molti infatti non vedono l’ora che sia disponibile all’acquisto il “fratello piccino” il OnePlus 7 che, seppure alcune “mancanze” (come la terza fotocamera posteriore) sembra essere il modello più gettonato di quest anno.

Le differenze tra OnePlus 7 e 7Pro

OnePlus 7 e 7 Pro differiscono per alcuni dettagli, dettagli che però, fanno calare drasticamente il prezzo del primo citato: innanzitutto il display, senza refresh rate a 90Hz, con il notch (o gotch come si vuol chiamare). Le dimensioni sono nettamente inferiori, e dietro manca il modulo grandangolare. La fotocamera frontale è inserita nella tacca e il bordo inferiore è lievemente più pronunciato. E non ci sono i bordi dual-edge: si, i bordi dual-edge, bellissimi da vedere ma che per la maggior parte dell’utenza si trasformano solo in una scomodità. Ed è questo che mi ha portato a riflettere.

Effetto wow o praticità

Gli utenti OnePlus, una parte per lo meno, preferiscono uno smartphone pratico, potente e veloce, rispetto a uno bellissimo ma costoso. A parer mio, quello che non si è capito dalla presentazione di OnePlus 7 e 7 Pro è dove l’azienda voglia andare a parare presentando uno smartphone “troppo tutto”. OnePlus ha dimostrato di poter stare al passo con la concorrenza, sia in termini di design che di features, mantenendo comunque un prezzo relativamente accessibile al pubblico (insomma 700 euro per uno smartphone del calibro di OnePlus 7 Pro non sono poi cosi eccessivi) e mantenendo la velocità e potenza di cui OnePlus si è sempre fatta vanto. Presentando due dispositivi simili ma estremamente diversi in termini di design, OnePlus è riuscita, senza troppa difficoltà, ad accaparrarsi due tipi di utenza: quelli come me, che si compiacciono della bellezza e del design del proprio smartphone, che vogliono uno smartphone potente ma disposti a spendere un po’di più per avere qualcosa di “futuristico” da sfoggiare con gli amici…e quelli che vogliono la praticità, la comodità anche a costo di restare con un design non esattamente al passo coi tempi, ma consapevoli del fatto che il loro dispositivo è SOSTANZA.

La strada giusta

Molti utenti si lamentano di OnePlus 7 Pro dicendo che compreranno il 7 e di essere “delusi”, non rendendosi conto probabilmente, che così facendo non faranno un a danno all’azienda, ma anzi, la porteranno a proseguire su questa strada – GIUSTISSIMA STRADA A MIO PARERE – che l’ha portata ad essere ciò che è ora: oggettivamente uno dei migliori brand di telefonia mobile del momento. E allora EVVIVA il troppo di OnePlus 7 Pro ed evviva la sostanza di OnePlus 7. Perché OnePlus ha dimostrato ancora una volta di essere un’azienda che mette al primo posto la community, portando sul mercato non uno, ma ben DUE dispositivi atti ad accontentare tutte le fasce di utenza che hanno sempre voluto seguire e supportare il brand e che non si sono mai accontentati.

Questo editorialino da Fanboy OnePlus non può altro che concludersi con un augurio, un consiglio e un invito a tutti quelli che lo leggeranno: NEVER SETTLE.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Federico Basanese

23 anni, Milano. Programmatore di giorno, appassionato di tecnologia di notte. Prediligo il mondo degli smartphone, trovandoli ormai un'estensone del corpo e non più dei semplici strumenti. Mi emozionano tantissimo l'IoT e il sushi.