fbpx
Film/Serie Tv News

Morto Pua Magasiva, il Red Ranger di Power Rangers Ninja Storm

È stato trovato morto a 38 anni Pua Magasiva, l’attore neozelandese noto per aver interpretato il Red Ranger in Power Rangers Ninja Storm

L’Herald ha riportato la notizia della morte dell’attore Pua Magasiva all’età di 38 anni. L’attore è stato reso famoso nel mondo per aver interpretato il Red Ranger in Power Rangers Ninja Storm. La polizia è stata chiamata nelle prime ore del mattino ma non ha rilasciato ancora dichiarazioni più specifiche. Quello che si sa è che non ci sono circostanze sospette attorno alla sua morte.

L’attore è stato uno dei pochi attori samoani ad aver preso parte ad una serie di Power Rangers e l’unico con un ruolo di spicco come quello del Red Ranger. Oltre ad aver interpretato il Red Ranger si possono annoverare anche i suoi ruoli nella serie tv Shortland Street e Outrageous Fortune e i film 30 giorni di buio e Quattro amici e un matrimonio.

La travagliata produzione di Power Rangers – Ninja Storm

Dopo aver acquisito Power Rangers nel 2002 come parte del loro acquisto del franchise Fox Kids, Disney decise di cancellare lo spettacolo alla conclusione del Power Rangers Wild Force. La Disney fu poi convinta a continuare la serie quando gli proposero di girarle in Nuova Zelanda abbattendo i costi. Ninja Storm era basato sulla serie Super Sentai Ninpū Sentai Hurricanger. Una sussidiaria di Disney, Buena Vista Entertainment, gestiva la proprietà Power Rangers dopo che la Disney aveva assunto il comando e la MMPR Productions era stata sciolta. Ninja Storm ha portato un nuovo mood alla serie decisamente più spensierato. I fan si sono divisi molto su questo nuovo modo di portare in scena i Power Rangers.

 

A causa di problemi sindacali e di costi, Ninja Storm è stata la prima stagione a non avere un team-up con la squadra dell’anno precedente. Grazie alla nuova proprietà ed il tono spensierato, la serie ha portato un nuovo interesse al franchise con l’aumento degli ascolti e delle vendite di giocattoli.

La serie è stata anche vittima della censura. Un episodio è stato infatti tagliato dapprima e rimontato poi. L’episodio aveva al suo interno una conferenza sulla pace. Lo scoppio della guerra in Iraq fece ritenere opportuno non diffondere messaggi pacifisti. L’episodio aveva il titolo”Snip It, Snip It Good” è andato in onda più tardi, con la conferenza di pace sostituita con una conferenza ambientale.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"