Film/Serie Tv News

Libri di Harry Potter messi al rogo in Polonia: “sono sacrileghi”

Harry Potter

Anno domini 2019. Anno in cui la Terra è piatta, gli aerei spargono scie chimiche e i capi di Stato sono in realtà intelligentissimi rettili antropomorfi.
Se questo non bastasse, il 2019 è anche l’anno in cui una parte dell’umanità ha sentito il bisogno di ingranare la retromarcia e ritornare di gran carriera alla fine del Quattrocento. Motivo? Harry Potter è blasfemo.

I fatti

È successo qualche giorno fa a Koszalin, nel nord della Polonia. Una congrega di sacerdoti ha dato alle fiamme alcuni oggetti e testi considerati “sacrileghi”, tra cui appunto i libri della saga di Harry Potter.
I preti fanno parte del movimento evangelico “Fondazione SMS dal Cielo”. I suoi membri si occupano di diffondere la parola di Dio attraverso sms e, a quanto pare, iniziative pubbliche al limite dell’accettabile, che mettono in imbarazzo molti degli stessi cattolici.

Nelle foto pubblicate sulla pagina Facebook del movimento, SMS Znieba, vediamo chiaramente che le vittime dell’ignoranza fiammeggiante di questi individui non sono solamente i libri della saga di J.K. Rowling. Nell’ammasso di oggetti ormai semi-carbonizzati scorgiamo anche altri testi, come Twilight di Stephanie Meyer, un volume del maestro spirituale indiano Osho, quadri e icone di altre religioni considerate “sbagliate e pericolose”, tra cui una maschera rituale di provenienza probabilmente africana.

Scorrendo la galleria potere ripercorrere la surreale giornata dedicata al falò di libri blasfemi. Dopo aver celebrato probabilmente la Messa, i sacerdoti vengono aiutati dai bambini e dai chierichetti a riempire dei contenitori con i libri. I recipienti sono colmi, tanto da dover essere sorretti da due persone per essere portati all’aperto. Qui, gli oggetti vengono buttati a terra e dati alle fiamme, mentre il sacerdote prega accompagnato dai chierichietti e dagli altri fedeli.

Quali sono le motivazioni?

Il folle atto di malcelata intolleranza verso il diverso è, secondo i sacerdoti, giustificato dalle parole stesse delle Sacre Scritture.
Il post cita, infatti, un passaggio del Deuteronomio, il quinto libro della Torah e della Bibbia:
Darai alle fiamme le sculture dei loro dei; non bramerai e non prenderai per te il loro argento e oro che è su di quelle, altrimenti ne resteresti come preso in trappola, perché sono un abominio per il Signore tuo Dio”.
Il testo, alternato da colorate quanto inopportune emoji del fuoco, viene anticipato con un lapidario “noi obbediamo alla Parola”.

Jesteśmy posłuszni Słowu: 📖"Posągi ich bogów spalisz, nie będziesz pożądał srebra ani złota, jakie jest na nich, i nie…

Publiée par Fundacja SMS Z NIEBA sur Dimanche 31 mars 2019

Il gruppo fondamentalista ha suscitato l’ira non solo dei fan di Harry Potter, ma anche di fedeli stessi che trovano l’estremismo retrogrado del movimento “sciocco e ipocrita”.

Fonte 1
Fonte 2

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!