fbpx
Approfondimento Film/Serie Tv News

Tante novità su Avengers: Endgame dal nuovo numero di Empire

Gli eroi di “Avengers: Endgame”
protagonisti di questo mese su Empire.

Piccolo friendly reminder: mancano esattamente 36 giorni prima che Avengers: Endgame uscirà nelle nostre sale. Ma siamo sicuri che questo lo sapete già.
Per accompagnarci fino alla data dell’uscita, Empire Magazine ha deciso di dedicare il mese di aprile agli eroi più potenti della terra con due cover: una ritrae i sei Vendicatori originali mentre l’altra un Thanos con l’aria abbastanza arrabbiata.

Senza poi contare la cover speciale dedicata agli abbonati del megazine.

Guarda il nuovo trailer di “Avengers: Endgame” qui!

Ma ecco invece alcuni dettagli che Marvel Studios ha voluto condividere con i fan alcuni dettagli che hanno portato alla creazione di questo grande evento:

  • Marvel e i fratelli Russo hanno considerato l’idea di non fare marketing per il film o, comunque, ridurlo all’osso. “Abbiamo considerato l’idea. Abbiamo parlato a tutto tondo del marketing” hanno spiegato i due. “La cosa più importante per noi è preservare la sorpresa della narrazione. Quando ero ragazzino e sono andato al cinema a vedere il primo spettacolo de L’Impero colpisce ancora, mi colpì perché non sapevo davvero nulla del film che stavo per andare a vedere. Vogliamo provare a replicare quell’esperienza”.
  • Kevin Feige non rimpiange le morti di Infinity War. “Ero sicuro di quel finale, al 100%, almeno fino al lunedì prima dell’uscita. Poi ho iniziato a pensare ‘Dio, che cosa abbiamo fatto?’. Ma, prima di quel film, per anni, la gente continuava a dire ‘queste pellicole sono prevedibili, l’eroe alla fine tanto vince sempre’. E per anni ho pensato ‘aspettate’.”.
  • Anche se il finale di Infinity War sembra perfetto, lo schiocco di dita per poco non è stato “salvato” per Endgame. “C’era cosi tanta storia nella prima stesura di Infinity War che abbiamo pensato che avremmo dovuto inserire lo schiocco nel primo atto di Endgame” hanno affermato gli sceneggiatori Christopher Markus & Stephen McFeely. “Abbiamo parlato di quel finale per anni e anni. E’ per quello che abbiamo deciso di adattare Il Guanto dell’Infinito continua Feige “E qual era la cosa più scioccante che avremmo potuto fare? Finire il film con lo Schiocco. Capisco che le persone dicano che il finale di Infinity War è un vero e proprio cliffhanger ma c’è un finale, in verità, ed è Thanos che vince”.
  • “Dopo Infinity War non sapevamo come andare avanti. Avevamo ucciso metà del cast” scherzano i Russo. “Infinity War aveva tipo 23 personaggi sul poster, questo dettava un certo tipo di ritmo ed un certo tipo di pellicola da realizzare” continuano gli sceneggiatori “Nel poster di Endgame quanti personaggi ci sono? 9? E’ uno storytelling differente”.
  • Endgame seguirà un sentiero veramente oscuro. “La domanda posta in Endgame è ‘come puoi andare avanti quando c’è stata una perdita del genere?’.” affermano i registi. Secondo gli sceneggiatori nella pellicola, inoltre, Thor “non incolperà nessun altro se non sé stesso” e si sente “colpevole” di non aver ucciso Thanos ma averlo solo ferito.
  • Rispetto al fumetto, dove gli eroi “morti” sparivano, nel film li abbiamo visti ridotti in cenere. Come mai? Lo spiega Feige: “Il nostro supervisore degli effetti visivi Dan DeLeeuw è uscito fuori con quell’effetto. Non volevamo che sparissero semplicemente, portando la gente a pensare che si fossero teleportati da un’altra parte. Volevamo qualcosa di più permanente”.
  • Feige ricorda anche i test screening di Infinity War. “Sono stati enigmatici, non c’erano delle vere e proprie reazioni” ha svelato. “Quando è arrivato il finale la gente non ha detto nulla. Silenzio. Le reazioni dopo erano tipo ‘L’ho odiato ma amato’ o ‘L’ho odiato ma ho capito perché’.”. L’idea di uccidere molti eroi famosi, come Spider-Man, è stata presa immediatamente: “abbiamo girato le loro morti il secondo o terzo giorno di riprese”.
  • Come promesso da registi e sceneggiatori, Endgame avrà “una narrativa epica”.
  • Gli sceneggiatori confermano che Endgame cambierà il Marvel Cinematic Universe per sempre: “Stiamo parlando di un territorio differente, probabilmente mai esplorato in nessuna serie di pellicole. Il MCU continuerà ad esistere. Quel che accade è che le cose, in maniera fluida, evolveranno e, visto che stiamo parlando di un universo tutto collegato, non puoi reboottare nulla. Tutto deve funzionare. Le cose continueranno ma, come nella vita, le perdite sono reali e i cambiamenti sono reali”.
  • Endgame si concentrerà, principalmente, sui sei Avengers originali. “La gente ci ha detto che Captain America, in Infinity War, non appare tanto. E che Iron Man per l’ultima metà del film non parla tanto per via di quel che sta capitando. Ma questi personaggi, i sei Vendicatori originali, saranno il focus di Endgame in maniera personale e molto emotiva”. “Captain America è stato il nostro uomo sin da quando abbiamo iniziato a lavorare in Marvel” concludono gli sceneggiatori “E’ il barometro del team. Guardi Cap e se continua a combattere, continui a combattere anche tu. Ma se si siede a terra, nel fango, sussurrando ‘Oh Dio’, capisci che, veramente, hai perso“.

Prodotto dai Marvel Studios e distribuito da Walt Disney StudiosAvengers: Endgame è diretto dai fratelli Anthony e Joe Russo, da una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely. La pellicola è prodotta da Kevin Feige, la colonna sonora è di Alan Silvestri.

Nel cast troviamo Robert Downey Jr., Chris Hemsworth, Mark Ruffalo, Chris Evans, Scarlett Johansson, Benedict Cumberbatch, Brie Larson, Don Cheadle, Tom Holland, Chadwick Boseman, Paul Bettany, Elizabeth Olsen, Anthony Mackie, Sebastian Stan, Letitia Wright, Dave Bautista, Zoe Saldana, Josh Brolin, Chris Pratt, Jeremy Renner, Evangeline Lilly, Jon Favreau, Paul Rudd e Katherine Langford.

Avengers: Endgame arriverà nei cinema italiani il 24 aprile 2019.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments