fbpx
News Tech

iPad esplode e provoca un incendio: Apple accusata di omicidio

Di dispositivi che esplodono se ne sente parlare spesso. Le possibilità di morire a causa di questi eventi sono piuttosto improbabili, ma possibili – se ci si trova in una sfortunata coincidenza di fattori. Ed è ciò che è successo nel 2017 a Brandy Ireland, cittadino del New Jersey. L’uomo sarebbe infatti morto dopo che il suo iPad è esploso, incendiando la cucina in cui si trovava. Ed ora Apple è accusata di omicidio.

A due anni dall’accaduto, i figli dell’uomo hanno aperto un’azione legale contro Apple, ritenuta responsabile della morte del padre. L’accusa infatti afferma che l’incendio sarebbe stato causato da “un difetto” della batteria dell’iPad: elemento che consentirebbe di scaricare la responsabilità dell’accaduto su Apple stessa.

Secondo l’avvocato, inoltre, il tablet era “irragionevolmente pericoloso e non sicuro per il suo scopo”. Ciò a causa di “difetti nel design e/o della fabbricazione”, esistenti nel momento in cui Apple immise il tablet in questione in commercio ma di cui non era presente nessuna avvertenza.

Le accuse contro Apple sarebbero ben tre: “Rigorosa responsabilità del prodotto”, “omicidio colposo”, e una terza che sarebbe responsabile della “survival action”, ovvero dei momenti immediatamente precedenti alla morte in cui il deceduto avrebbe “vissuto dolore e sofferenze significativi” a causa delle bruciature.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Eleonora Amenta

Eleonora, 21 anni, (quasi sempre) da Roma.
Studio lingue, ma trovo sempre tempo per appassionarmi a qualcosa di nuovo.

Image credits: @maggiecoledraws on Instagram