fbpx
Videogames News Pc Xbox One

Crackdown 3: ridotta notevolmente la distruzione promessa

Crackdown 3 sarà notevolmente diverso da ciò che gli sviluppatori avevano promesso

Nel 2015, Crackdown 3 venne pubblicizzato come il gioco che avrebbe offerto un’incredibile distruzione mai vista prima in nessun altro gioco. Tuttavia, era il 2015. Il gioco uscirà tra un paio di giorni e, come possiamo vedere, il sistema di distruzione è stato notevolmente ridotto. Nello stesso anno, gli sviluppatori hanno affermato che ogni proiettile avrebbe avuto un effetto sulle superfici.

Contrariamente ad altri giochi, Crackdown 3 era pensato per avere proiettili “fisici”, tuttavia la sua build del 2019 sembra essere l’esatto opposto di quello che gli sviluppatori stavano promettendo. Essi hanno anche affermato che i giocatori sarebbero stati in grado di ritagliarsi le proprie forme con i loro proiettili e quelle forme avrebbero avuto una fisica corretta, cosa che a quanto pare non è possibile.

Crackdown 3

Niente edifici interamente distruttibili per la versione finale

Ciò che è ancora più deludente è che gli sviluppatori affermavano che i giocatori sarebbero stati in grado di distruggere completamente interi edifici nella modalità multiplayer, cosa che non è possibile in quanto vi sono pilastri indistruttibili a supporto degli edifici. Gli sviluppatori hanno anche affermato che gli edifici in caduta avrebbero una fisica adeguata tanto da causare danni a tutti gli altri edifici, cosa che – ancora una volta – non è possibile nella modalità multiplayer del gioco che è alimentata dal Cloud.

In aggiunta, i detriti scompariranno dopo un po’, cosa che non accadeva nella build del 2015 (il che ovviamente rendeva l’intero sistema di distruzione più impressionante di quello che otterremo nel 2019). Il risultato sembra comunque di alto livello, ma è sempre una delusione vedere un gioco che subisce un tale cambiamento. Ecco di seguito il video che mette a confronto le due versioni del gioco:

E voi cosa ne pensate? Siete delusi da questa notizia? Fatecelo sapere nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Alberto Scuderi

Nato il 30 Marzo 2001, son cresciuto a pane e computer, accompagnato crescendo dalla mia fedelissima Xbox. Adesso sfrutto le mie conoscenze videoludiche per fingermi un giornalista sperando un giorno di poterne fare un lavoro, ma la passione che mi porto da sempre non è svanita.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!