fbpx
Approfondimento Film/Serie Tv

ADRIAN – LA RECENSIONE DELLA PRIMA PUNTATA

IL TANTO ATTESO E DISCUSSO ADRIAN È FINALMENTE ANDATO IN ONDA E QUESTA È LA NOSTRA RECENSIONE

ASPETTANDO ADRIAN LA SERIE EVENTO

ADRIAN SI APRE CON UNO SHOW DAL TITOLO “ASPETTANDO ADRIAN“. PER PRIMO VEDIAMO BALASSO INTENTO A CONFESSARSI CON IL NOSTRO ADRIANO CELENTANO E A FARE QUALCHE BATTUTINA SULLE VOCI CHE CI SONO STATE IN QUESTI GIORNI RIGUARDO LA PRESENZA O MENO DEL MOLLEGGIATO NELLO SHOW. STACCO. BALLERINI CHE SI MUOVONO SU NOTE ROCK’N’ROLL. STACCO NINO FRASSICA E IL SUO FEDELE SCUDIERO FRANCESCO SCALI INTERPRETANO DUE FRATI CHE TRA UNA PESSIMA BATTUTA E L’ALTRA DEVONO DECIDERE SE FAR SALIRE O MENO ALCUNI INDIVIDUI SU DI UNA FANTOMATICA ARCA DI NOÈ. I PRETENDENTI SONO IN FILA INDIANA E DEVONO CONVINCERE UN NINO FRASSICA CHE CONTINUA A FARE BATTUTE DA PUBBLICITÁ DELLO SHOW DI PUCCI.

ESCE ANCHE CHI HA LAVORATO AL CARTONE CON ANNESSO TEATRINO DELLE MOGLI ROMPIPALLE. INNOVAZIONE. STA TIRITERA NON FINISCE MAI. ESCE DI NUOVO BALASSO. FA UN PIPPONE SULLA FALSITÁ DELLA TV E DEL PUBBLICO PAGATO. ESCE CELENTANO VESTITO DA CHI STA STRAVACCATO SUL DIVANO DA GIORNI, PROBABILMENTE STAVA FACENDO UNA MARATONA DI JOJO PER CAPIRE I MEME DI QUESTI GIORNI. STANDING OVATION, MA LUI RIMPROVERA SOLTANTO BALASSO PER AVER DETTO UNA PAROLACCIA. FINE.

ADRIAN LA SERIE EVENTO

INIZIA IL CARTONE ANIMATO. ITALIA IN UN FUTURO DISTOPICO. MA CHI L’AVREBBE MAI DETTO. IL NOSTRO ADRIAN È UN OROLOGIAIO DELLA VIA GLUCK (ADRIANO CELENTANO FACEVA DAVVERO L’OROLOGIAIO E VIVEVA IN VIA GLUCK) ED È ASSEDIATO DALLA FIDANZATA, UNA PALESE NINFOMANE PARECCHIO AVVENENTE. L’ANIMAZIONE È PALESEMENTE STATA REALIZZATA DA CHI FACEVA I CARTONI DEL CATECHISMO. STIAMO ASSISTENDO A SAN ADRIANO DALLA VIA GLUCK. IL CARTONE VA A 6FPS E MOLTO SPESSO LAGGA PESANTEMENTE. ESEMPIO LAMPANTE PUÒ ESSERE LA SCENA IN CUI ENTRA UN RAGAZZO PER RITIRARE UNA CIPOLLA DA TASCHINO MA SI IMBATTE NELLA FIDANZATA ALLUPATA CHE LO FA SPARIRE E CHIUDE LA SERRANDA IN MANIERA COSÌ VELOCE CHE È IMPERCETTIBILE ALL’OCCHIO UMANO.

TORNIAMO ALLA SERIE. ADRIAN E LA FIDANZATA DEVONO ANDARE AL CONCERTO DI CAPODANNO DI JOHNNY SILVER, PRIMA PERÓ DEVE SAZIARE GLI APPETITI IRREFRENABILI DELLA TIPA. NUDITÁ E SESSO A GOGO IN PRIMA SERATA. LE ORGANIZZAZIONI CATTOLICHE SI FARANNO SENTIRE. LE ANIMAZIONI SONO INTERVALLATE DALLE ILLUSTRAZIONI DI MANARA. CELENTANO NON NE ESCE TANTO BENE DALLE ILLUSTRAZIONI.

LA COPPIA PARTE IN BICI PER IL CONCERTO. IL CONCERTO, CI VIENE DETTO DIDASCALICAMENTE, È LO ZUCCHERO CHE FA SCENDERE LA PILLOLA DEL GOVERNO OPPRESSORE. IL CONTROLLO È AFFIDATO A POLIZIOTTI CATTIVI E CON LE MASCHERE ANTIGAS POCO RASSICURANTI. ARRIVANO AL CONCERTO, È DEI NEGRAMARO. NON IRONICAMENTE È PROPRIO DEI NEGRAMARO. NELLA FOLLA VANDALI, STUPRI E TANTI GENITALI FEMMINILI. AD UN CERTO PUNTO IL CARISMATICO JOHNNY SILVER DECIDE DI SCEGLIERE UNO DEL PUBBLICO DA FAR CANTARE SUL PALCO. E CHI SCEGLIERÁ MAI? LA RISPOSTA È OVVIA. ADRIAN. IL NOSTRO EROE SALE SUL PALCO SPAVALDISSIMO E CON IL SORRISETTO DI CHI LA SA LUNGA. GLI VIENE DATA UNA CHITARRA E INIZIA A SUONARE I WANT TO KNOW.

LE CORISTE SANNO IL TESTO, APPAIONO ARCHI SOLO PER LUI. IL PUBBLICO È RAPITO DAL MOLLEGGIATO. LUI È L’ANOMALIA E AL REGIME NON PIACE. TEMPESTA, INTERVIENE L’ESERCITO, FUGGONO TUTTI, LUI VIENE FERMATO DAI MIGLIORI UOMINI DEL CAPO DEL REGIME CHE GLI ESTORCONO SOLO CHE LUI FA L’OROLOGIAIO E CHE È DELLA VIA GLUCK, FUGGE NELLA FOLLA. NEL FRATTEMPO JOHNNY SILVER È A SPASSARSELA NEL BACKSTAGE CON DUE GROUPIE. SI SCOPRIRÁ DOPO CHE QUESTA COSA GLI COSTERÁ LA CARRIERA.

L’ANOMALIA È INCONTROLLABILE

TUTTA LA GENTE PARLA DELL’OROLOGIAIO MA LUI È INTROVABILE. GLI UOMINI SCELTI DEL REGIME NON SONO TANTO SVEGLI, SANNO IL LAVORO CHE FA, SANNO DOVE VIVE MA SI FANNO PRENDERE TUTTI DAL PANICO. INTANTO VA NEL NEGOZIO UN RAGAZZO MANDATO DA DUE VECCHIETTE CHE ESCONO ALL’INIZIO DEL CARTONE CHE CHIEDE AIUTO PER PROBLEMI DI CUORE. ADRIAN HA RACCATTATO QUELLA NINFOMANE VUOI CHE NON ABBIA QUALCOSA PER IL RAGAZZO? GLI PONE UNA POESIA E GLI DICE DI LEGGERLA ALLA RAGAZZA DA CONQUISTARE. NEL FRATTEMPO LA NARRAZIONE SI SPOSTA SU NAPOLI, NON BRESCIA, NAPOLI, SEDE DELLA MAFIA INTERNATIONAL CON A CAPO UNO DI NOME DRANGHETIAN O UNA COSA SIMILE, STAVO RIDENDO TROPPO A QUELLA VISTA.

LORO HANNO IN MANO GLI AFFARI DELL’ITALIA, SONO SPIETATI E ANCHE LORO VOGLIONO ADRIAN PERCHÈ È L’ANOMALIA. SI TORNA SUL RAGAZZO CHE LEGGE LA LETTERA ALL’AMATA CHE DAPPRIMA LO SNOBBA MA POI SI SCIOGLIE E CADE NELLE SUE BRACCIA CON MOVENZE DEGNE DEL PRIMO THE SIMS. FINISCE LA PUNTATA MA NESSUNO L’HA CAPITO. ANTICIPAZIONI DELLA PROSSIMA CHE NON CREDO CHE RECENSIRÓ MA SE ADRIAN È IMPREVEDIBILE IO DI PIÙ.

CONCLUSIONI

COME FACILMENTE PREVEDIBILE, IL TUTTO È UN’ENORME CELEBRAZIONE EDONISTICA DI E PER ADRIANO CELENTANO. LE ANIMAZIONI SONO PESSIME MA ALMENO ABBIAMO SDOGANATO UN PO’ DI NUDITÁ IN PRIMA SERATA. AVERE MILO MANARA E NON AVERE NUDO SAREBBE STATO DA ATTENTATO A MEDIASET. LE MUSICHE NON SONO MALVAGIE MA CELENTANO CHE RIESCE A CANTARE UN SUO PEZZO AL CONCERTO DI CAPODANNO DEI NEGRAMARO NON PUÓ CHE RIDICOLIZZARE IL TUTTO.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

 

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"