fbpx
Tech Film/Serie Tv News News

Mamma ho perso l’aereo, Google Home Edition

Come se la sarebbe cavata Kevin se avesse avuto dalla sua i dispositivi di Google Home?

Usciva ormai 28 anni fa il film Home Alone, arrivato in Italia come “Mamma ho perso l’aereo”, e diventato uno dei film natalizi per eccellenza.
Nel film, il giovane protagonista si ritrova solo in casa dopo che i genitori, per la fretta di arrivare in aereoporto, si accorgono di essersi dimenticati di prendere la cosa più importante: loro figlio. Kevin si gode quindi tutta la casa per sé, ma presto si ritrova a fare i conti con i temibili Banditi del Rubinetto, dando inizio a una serie di rocambolesche avventure.

Ma come sarebbero andate le cose se il pestifero Kevin McCallister avesse avuto a disposizione Google Assistant e la sua squadra di dispositivi?
Ci ha pensato proprio Google a riscrivere le vicende del film. Ha infatti prodotto la clip “Home Alone Again with Google Assistant” (“Solo in casa di nuovo con Google Assistant”, anche se il titolo “Google Home Alone” era servito su un piatto d’argento), in cui Macaulay Culkin riprende le vesti di un ormai adulto Kevin McCallister. Stavolta, però, non è proprio solo: può infatti contare su Google Home e Google Assistant.

Vediamo quindi come Kevin utilizzi l’assistente Google per aggiungere il dopobarba alla lista della spesa, o per attivare la routine “Operazione Kevin” per chiudere la porta a chiave e accendere le luci.

I comandi speciali per Google Assistant

E per entrare ancora di più nell’atmosfera “Google Home Alone”, Google ha deciso di inserire per un breve periodo dei comandi speciali per Google Assistant. Pronunciando alcune frasi infatti, si potranno vedere alcune delle scene più iconiche del film. Sfortunatamente, sembrerebbe essere disponibile solo in inglese. Pronunciando Ok Google…

“How much do I owe you?”, Assistant risponderà “Keep the change, you filthy animal.”  [“E quanto dovrei darti?” “Tieni il resto, lurido bastardo”]

“Did I forget something?” [“Cos’altro ho dimenticato?”] Google Assistant risponderà con il famoso urlo “KEVINNNNNNNN”

“It’s me Snakes. I got the stuff,” [“Sono io, Cobra. Ho la roba”] verrà ricreato il dialogo dal film “Angels with Filthy Souls”.

“The Wet Bandits are here” [“I Banditi del Rubinetto sono qui”] si attiverà la scena in cui Kevin difende la casa, mentre dicendo “I’m the man of the house” [“Sono l’uomo di casa”] partirà quella in cui Kevin prova il dopobarba.

Ok Google… Operazione nostalgia

Il film, diventato subito un classico natalizio, si è trasformato in una specie di maledizione per l’attore. Culkin, divenuto famoso per l’interpretazione del piccolo Kevin, è stato incapace di slegarsi dal ruolo e, complice anche una vita al limite, piena di eccessi e dipendenze, non è riuscito a replicare il successo della saga altrove. Rimane il rammarico di quello che sarebbe potuto diventare un bambino prodigio dell’industria cinematografica, inghiottito e tarpato dall’industria stessa.

A distanza di anni,e con il grosso dei suoi problemi alle spalle, fa comunque piacere vedere che l’attore, oggi 38enne, ha ancora voglia di mettersi in gioco, tornando a vestire i panni che l’hanno reso celebre. Certo, gli anni si fanno sentire, e nonostante la voglia di riprodurre i momenti più salienti del film originale in salsa tech, non si possono non notare le forzature del caso. Resta, comunque, un simpatico video promozionale che, sfruttando l’effetto nostalgia, riuscirà a far arrivare i dispositivi Google Home in più case.

In tutto questo non possiamo non chiederci come sarebbe stato il film originale se, all’epoca fossero stati disponibili i i dispositivi odierni di domotica. Chissà se un “Ok Google… ricordami di prendere Kevin” sarebbe bastato per evitare tutte le disavventure del film!

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

 

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!