Dr Commodore
LIVE

Stagista Google manda in fumo milioni di dollari

La vita degli stagisti è spesso un inferno e la pressione sulle loro spalle è davvero notevole ma questo stagista di Google l’ha combinata davvero grossa

Questo ragazzo stava facendo uno stage per Google, un sogno per chi è del settore. Il suo compito era quello di imparare a gestire gli spazi pubblicitari. Per fare questo, la compagnia, aveva messo a disposizione sua e dei suoi colleghi una piattaforma per fare delle esercitazioni. Il ragazzo, però, non si è reso conto che lui non era nell’ambiente test ma in quello reale. 

Il ragazzo ha mandato online per 45 minuti dei rettangoli bianchi e gialli che comparivano al posto delle inserzioni. Questi rettangoli hanno preso il posto delle pubblicità realmente commissionate a Google e gli spazi sono stati inoltre acquistati dal ragazzo ad una cifra 10 volte superiore a quella di mercato. Infatti se il costo di quel tipo di inserzione normalmente è tra i 2 e i 4 dollari, lui li ha pagati 25 dollari. 

Google non ha svelato a quanto ammonti il danno creato dallo stagista ma fonti informate parlano di una cifra che si aggira sui 10 milioni di dollari. La compagnia ha assicurato che onorerà le cifre che deve agli editor. Non sappiamo se questo errore sia costato il posto di lavoro al ragazzo ma sicuramente sarà una giornata che ricorderà in eterno. Questa faccenda fa capire come anche nei sistemi più avanzati nell’ambito tecnologico l’errore umano non può essere né evitato né tanto meno previsto.

 

Commodoriani cosa ne pensate di questa situazione? Secondo voi Google dovrebbe licenziare lo stagista? Il ragazzo si riprenderà mai dopo aver commesso questo errore? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Articoli correlati

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"

Condividi