News Tech

Samsung Galaxy S10+: apparsi i primi render, doppio ”buco” frontale e rete 5G

Sono apparsi ultimamente in rete i primi rendering del nuovo Samsung Galaxy S10+, uno smartphone da 6,4 pollici con due fotocamere frontali inserite direttamente all’interno dello schermo.

Come sarà Samsung Galaxy S10+

Galaxy S10+, smartphone top di gamma di casa Samsung per il 2019, non sembra grandi mportare odifiche in fattore di design. Al contrario del suo predecessore (Samsung Galaxy S9+), sembra che Samsung voglia aggiornarlo frontalmente per stare al passo con i futuri device. Grazie ai numerosi rendering si può notare come non ci sia più il notch (tacca frontale, tanto amata e odiata al suo lancio), inserendo cosi la doppia fotocamera anteriore all’interno dello schermo stesso, ma posta lateralmente. Lo schermo, leggermente curvo, del prossimo Galaxy S10+ sarà realizzato con tecnologia Super AMOLED e misurerà circa 6,4 pollici.

Oltre all’assenza del notch, la casa coreana sembra favorevole a inserire un sensore d’impronta digitale direttamente nello schermo, proprio come la coppia delle fotocamere frontali. Il sistema d’impronte digitali verrà implementato con la tecnologia a ultrasuoni, per uno sblocco preciso e sicuro. Sul retro invece, il Galaxy S10+ vanta di ben tre fotocamere disposte orizzontalmente, azione già vista in casa Samsung sul Galaxy Note 9. Secondo alcune indiscrezioni lo smartphone dovrebbe misurare 157,5 x 75,0 x 7,8 mm e al contrario delle attese sembra aver riservato anche il jack da 3,5 millimetri per le cuffie.

Specifiche tecniche

Con il nuovo Galaxy S10+, Samsung sembra volerci stupire grazie alla possibile presenza della nuova rete wireless 5G fin da subito e non su un futuro modello. Per quanto le specifiche tecniche, se dovessero essere confermate saranno praticamente le stesse che vedremo sul Galaxy S10, quindi fino a 1 TB di memoria interna, un incremento di spazio mai visto nel mercato degli smartphone, e ben 12 GB di RAM, anche questa sarebbe una novità assoluta molto più vicina ai computer top di gamma che ai normali smartphone. Samsung precisa che il processore non supporterà la connessione 5G fino a quando non arriverà, ovvero da marzo 2019, ma che sarà presente già nei modelli che presenterà a inizio anno. A gestire lo smartphone sarà il chipset di ultima generazione di Qualcomm, visto che Exynos 9820 di casa Samsung non è compatibile con questa nuova tecnologia.

Al contrario delle numerose voci che parlavano di ben 6 fotocamere come sul Galaxy S10, sulla versione Plus dovremmo trovare come già anticipato, “solo” cinque sensori, due davanti e una tripla fotocamera posteriore dotata di varie effetti per gli scatti, dalla modalità ritratto all’effetto bokeh.

Prezzo e uscita

Come avrete già capito Samsung Galaxy S10+ offre tanta carne al fuoco, e i rumor in merito si susseguono senza sosta. Arrivati a questo punto dopo aver letto le specifiche tecniche che lo caratterizzano, è decisamente probabile che abbiate già in testa un ordine di grandezza sui prezzi. Bisognerà capire se le novità hardware e software che offre il nuovo Samsung Galaxy S10+ saranno tali da impennare le pretese economiche attuali. Il nuovo device della casa coreana verrà pagato fior di quattrini, come da tradizione. Il “quanto” ancora non si sa, ma emergerà con il passare dei mesi.

A questo giro è addirittura più arduo prevedere il periodo in cui il portabandiera sudcoreano aggredirà il mercato: da subito le indiscrezioni hanno avvertito che potrebbe bruciare le tappe. Secondo quanto diffuso dal quotidiano coreano The Bell si ipotizza che l’ufficializzazione di Samsung Galaxy S10+ sia in occasione del CES 2019 di Las Vegas che avviene tra l’8 all’11 gennaio.

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

 

Facebook Comments