fbpx
Recensioni Smartphone Tech

Recensione Xiaomi Mi 8: il vero top di gamma economico

Cari lettori, commodoriani e non, oggi vi parlo di Xiaomi Mi 8. Si, ok è un po’ tardi, ma abbiamo voluto aspettare la MIUI 10 ufficiale stabile per potervelo portare. Ringraziamo Honorbuy per avercelo fornito!
Ci siamo! Qui sotto trovate anche la videorecensione con qualche chicca. Pronti? Cominciamo!

 

Scheda tecnica

Come al solito, partiamo dal pippone della scheda tecnica: Snapdragon 845 e 6GB di Ram fanno da padroni in questo smartphone, che comunque non rinuncia a nulla: memorie UFS 2.1, porta USB Type C con supporto all’OTG, Wi-Fi dualband e sensore a infrarossi per lo sblocco con il volto anche al buio totale. Manca purtroppo il jack per le cuffie e l’audio è solo mono. Lo storage è di 64GB ma c’è anche la versione da 128. Per quanto riguarda il display e le fotocamere vi rimando ai paragrafi più sotto.
In confezione, oltre allo smartphone e al caricabatterie troviamo: l’adattatore da type-C a jack audio da 3.5mm e una coverina in silicone nero opaco, che calza alla perfezione: non proteggerà tantissimo dalle cadute ma è un ottimo supporto per i graffi.

Design, materiali ed ergonomia

Xiaomi si allinea, dopo il bellissimo MI Mix 2S (ne abbiamo parlato qui), al resto del mercato, proponendoci un design che richiama le linee morbide di Xiaomi Mi 6 ma con una doppia fotocamera posteriore messa in verticale e un notch immenso. Notch semigiustificato visto che contiene, oltre alla classica sensoristica, anche un sensore infrarosso per consentire lo sblocco con il volto in qualsiasi condizione di luce: ATTENZIONE è comunque uno sblocco 2D, non utilizza la tecnologia a punti di altri smartphone. A livello di design, questo Mi 8 è comunque molto elegante. Anche se paragonato al Mi 8 SE (di cui vi parlerò nei prossimi giorni) non so, ha qualcosina in meno.
L’ergonomia è buona, si tiene bene con una mano sola ed è comodo da usare anche grazie alle gesture della MIUI.

Software ed esperienza d’uso

Xiaomi Mi 8 arriva con la MIUI 9: ho voluto attendere a recensirlo per provarlo con la versione del software con il quale è stato concepito: la MIUI 10 su questo Mi 8 è ottimizzata davvero bene e porta degli ottimi vantaggi nell’utilizzo del dispositivo, tra cui una migliore integrazione delle gesture col sistema e il nuovo multitasking. Nuovo multitasking con un sistema a schede verticale che personalmente mi piace molto, le applicazioni possono essere cancellate dalla memoria (anche se generalmente non ne avrete bisogno) con uno swipe a destra o a sinistra e si possono attivare le scorciatoie tenendovi premuto.
Una cosa che potrebbe far storcere il naso a molti è la gestione del notch (o tacca che dir si voglia): le notifiche non si vedono nella barra di stato e per vederle dobbiamo per forza abbassare la tendina delle notifiche. Onestamente dopo qualche tempo io non ci ho fatto più caso, c’è comunque il led di notifica che lampeggia e i notification dots di Oreo. A proposito di Oreo, qui è aggiornato alla versione 8.1 con le patch di Agosto. Sono sicuro che arriveranno presto quelle di settembre/ottobre. Per il resto che dire? Solita MIUI, perfetta, scattante, qualche buggettino si, ma niente di che. Lo snapdragon 845 fa il suo grandissimo dovere e spinge il telefono a velocità supersoniche, al pari con OnePlus 6 (che tengo come punto di riferimento per la velocità). Qualche piccolo appunto: il potente Dual GPS calcola la nostra posizione con una precisione estrema, ma io l’ho trovato particolarmente lento. Forse perché è un’unità di prova, non so.

Display

Uno dei punti forti del dispositivo: il display è un AMOLED di più di 6 pollici, che però risulta abbastanza compatto in 19:9. Ma la parte migliore è il colore, veramente ottimi taratura e contrasto. A proposito di taratura, il display è tarabile e io lo tengo in modalità “vivida”(o “contrasto elevato”) perché mi piacciono i contrasti molto marcati, ma anche in modalità normale è davvero un bel pannello.

Audio

Audio purtroppo solo mono, ma comunque di buona qualità, un po’ metallico in alcuni momenti ma si difende bene. Non c’è il jack per le cuffie ma l’ho provato sia con un adattatore che con delle cuffie bluetooth e l’audio in cuffia risulta pulito. Come tutti i dispositivi Xiaomi se si usano delle cuffie della stessa marca si sblocca un mini-equalizzatore nelle impostazioni con settaggi personalizzati per il tipo di cuffie che si stanno usando. Buono l’audio in capsula e in vivavoce.

Connettività

Xiaomi Mi 8 è avanti sotto molti punti di vista: Wi-Fi Dualband, LTE cat.12, Dual GPS e Bluetooth 5.0. Nella versione internazionale c’è anche la B20 per il 4G, in quella che ho provato io (cinese) non c’è ma no ho avuto problemi. A volte faticavo a prendere il 4G+ ma per chi lo acquisterà su HonorBuy in versione Global o nello store Xiaomi non ci sarà problema.

Fotocamera

Fotocamera che fa un ulteriore passo avanti rispetto a quella di Xiaomi Mi MIX 2S, questo Mi 8 si comporta veramente bene in tante condizioni di luce, dalle più favorevoli a quelle un pochino più complesse da gestire. Il doppio sensore posteriore da 12+12 MP cattura bene la profondità e tanta luce grazie alla grande apertura focale e le foto sono molto definite. L’intelligenza artificiale riconosce tantissimi soggetti, consentendoci di scansionare documenti semplicemente tramite la fotocamera oppure riconoscendo la scena e settando in post produzione i colori e i contrasti in base a cosa stiamo fotografando.
Molto buona la modalità pro che consente di gestire diversi parametri con un’ottima precisione.

La frontale si difende bene anche in condizioni di poca luce e i video sono di buon livello. Per finire ecco un confronto con Galaxy Note 9 al buio: come vedete le differenze ci sono a livello di rumore ma le foto di Mi 8 (A destra) sono comunque di ottimo livello.

Batteria

La batteria è uno dei punti forti del telefono, che mi ha consentito -con un uso molto intenso-  di arrivare a sera con circa il 25% di autonomia residua e ben 7 ore di display acceso. Come al solito, Xiaomi si conferma campionessa di ottimizzazione per i suoi dispositivi. Con un utilizzo più blando non farete fatica ad arrivare alla giornata e mezza di utilizzo, la scarica è costante e non scalda mai.

Conclusioni

Xiaomi Mi 8, si o no?

A mio parere è attualmente uno dei migliori smartphone in circolazione per rapporto qualità/prezzo: unisce un design compatto minimale ed elegante a delle prestazioni mostruose, un’ottima fotocamera e una buona autonomia. Il tutto a un prezzo di appena 406 euro su HonorBuy.it per la versione 6/64..e vi ricordo che inserendo su Honorbuy.it il codice sconto DRCOMMODORE5 otterrete un ulteriore codice sconto di 5 euro! Un ottimo affare considerando anche la garanzia di 24 mesi offerta da loro e la spedizione veloce. Pecche? Non c’è il jack audio.. ma ci si adatta!

Facebook Comments

Xiaomi Mi 8

400 euro con il codice sconto DRCOMMODORE5
8.7

Design e Materiali

8.5/10

Esperienza d'uso

9.0/10

Multimedialità

8.8/10

Fotocamera

8.0/10

Qualità/prezzo

9.0/10

Pros

  • Compatto, curato e minimale
  • Ottimo display
  • Super reattivo
  • Ottima fotocamera
  • Autonomia al top

Cons

  • Manca il jack audio

Federico Basanese

23 anni, Milano. Programmatore di giorno, appassionato di tecnologia di notte. Prediligo il mondo degli smartphone, trovandoli ormai un'estensone del corpo e non più dei semplici strumenti. Mi emozionano tantissimo l'IoT e il sushi.