fbpx
Approfondimento Film/Serie Tv

#ComMovember – Le 10 barbe italiane più famose

Torniamo in patria per l’ultimo appuntamento con #ComMovember.

E siamo giunti all’ultima parte di questo #ComMovember, la rubrica che noi di DrCommodore.it abbiamo deciso di trattare per contribuire alla diffusione del Movember e del No-Shave November qui in italia.
Proprio per questo, dopo aver visto le 10 barbe più famose della tv e le 10 barbe più famose di Hollywood, non potevamo concludere il nostro viaggio qui, nel nostro bel paese.

Francesco Pannofino (Boris)

Nato nel 1958 a Pieve di Teco, piccolo paese situato in Liguria, Francesco Pannofino è uno dei doppiatori più noti e apprezzati d’Italia. Pannofino ha prestato la sua voce a molti degli attori più famosi a Hollywood. George Clooney, Kurt Russell, Wesley Snipes, Denzel Washington, Willem Dafoe e tanti altri grandi del cinema hanno ormai appiccicata, nelle nostre menti, la voce di questo grandissimo professionista.
Nel 2007 diventa il protagonista della serie tv prodotta da FOX Italia, Boris, nella quale interpreta Renè Ferretti. La serie è ambientata sul set de Gli Occhi del Cuore 2, la classica fiction “a cazzo di cane” di cui Renè è il regista. Boris, episodio dopo episodio, mette alla berlina la televisione di basso livello che utilizza sempre gli stessi schemi per fare ascolti. Dopo la conclusione della serie, Pannofino tornerà ad interpretare il personaggio nel 2011, in Boris – Il film, cercando di trasmettere i punti di forza dello show televisivo anche sul grande schermo.
Recentemente ha collaborato, solo vocalmente, con Amazon Audible per la serie di audiolibri legata alla saga di Harry Potter.

Alberto Castagna (Stranamore)

Alberto Castagna nacque in un piccolo paese in provincia di Arezzo nel 1940, ed è stato uno dei personaggi televisivi più amati negli anni ’90. Castagna inizia la sua carriera televisiva nel 1982, come giornalista in forza al TG2, dove ricopriva il ruolo di inviato speciale. Deve però il suo successo al suo passaggio alle reti Mediaset nel 1993, dove gli fu data addirittura la possibilità di condurre alcuni dei programmi di maggior successo di quegli anni. E nel 1994, su Canale 5, Alberto Castagna diventa il Dottor Stranamore.
La carriera del conduttore fu frenata nel 1998 a causa di un doppio aneurisma all’aorta, che lo costrinse a stare lontano dalle scene per diverso tempo.
Alberto Castagna morì a Roma nel 2005 a causa di un’emorragia interna. Fu Paolo Bonolis, sul palco del Festival di Sanremo, a dare la notizia in diretta.

Luca Bizzarri (Camera Café)

Conosciuto da gran parte dei Commodoriani per aver interpretato Luca Nervi in Camera Café, Luca Bizzarri è un comico genovese. La sua carriera inizia nel 1996 grazie ai Cavalli Marci, gruppo comico fondato da Claudio Nocera che raggruppava alcuni dei migliori cabarettisti provenienti da Genova.
Dopo aver raggiunto la notorietà grazie al disc jokey Mimmo Amerelli nel programma Ciro, Bizzarri, insieme al suo partner Paolo Kessisoglu, approdò su MTV alla guida del programma MTV Trip. Da qui in poi la carriera del duo comico prenderà il volo.
Nel 2001 il comico genovese presterà la voce a Kuzco, protagonista del 40° Classico Disney Le Follie dell’Imperatore e, negli anni successivi, tornerà in cabina di doppiaggio per la serie animata Sitting Ducks.
Ed eccoci arrivati al 2003. Debutta su Italia 1 la già citata sit-com Camera Café, nella quale Bizzarri interpreta Luca Nervi, sindacalista egoista e corrotto dell’azienda Tondello S.p.A..
Ma definire “comico” un personaggio come Luca Bizzarri ci sembra riduttivo. Lo scorso anno, infatti, l’attore genovese è stato indicato come Presidente del Palazzo Ducale di Genova.

Mario (Super Mario)

Mario è il protagonista di una delle saghe videoludiche più amate dai videogiocatori di tutto il mondo. Pur essendo il personaggio di un mondo fittizio creato da Nintendo (il Regno dei Funghi), Mario è un idraulico italo-americano che ha un solo scopo: salvare il regno dai continui rapimenti della Principessa Peach per mano del malvagio Bowser, una sorta di incrocio antropomorfo tra un drago e una targaruga.
L’idraulico barbuto è apparso per la prima volta nel videogioco del 1981, Donkey Kong, con il nome di Jumpman. Solo un anno dopo, in Donkey Kong Jr., prenderà il nome che lo ha reso celebre in tutto il mondo. In questi 30 anni, il personaggio creato da Shigeru Miyamoto è apparso in centinaia di videogiochi che portano il suo nome diventato la mascotte di casa Nintendo.

Maurizio Costanzo (Maurizio Costanzo Show)

Ancora mi ricordo le Domeniche pomeriggio passate in famiglia guardando Buona Domenica su Canale 5, quando ero piccolo. Al timone c’era proprio lui, Maurizio Costanzo, rinominato dal web come “l’uomo senza collo”.
Ma le sue radici nel mondo dello spettacolo sono molte più profonde. Dopo aver co-creato il personaggio di Fracchia con Paolo Villaggio, Costanzo inizia la sua carriera di conduttore nel 1976, grazie a programmi come Bontà loro, Acquario, Grand’Italia e Fascination. Fu proprio il successo riscosso con questi talk show che arrivò a realizzare il Maurizio Costanzo Show nel 1982, e che va avanti ancora oggi.
Al momento il marito di Maria De Filippi va in onda su Radio 105 con il programma Radio Costanzo Show.

Baffo Moretti (Spot Birra Moretti)

Si dice che che il Baffo della famosa marca di birra italiana nacque nel 1942, quando il commendatore Lao Menazzi Moretti notò un signore anziano seduto a un tavolo di una trattoria. Moretti si recò quindi dal vecchio, chiedendogli il permesso di fotografarlo in cambio di una ricompensa. Il vecchio baffuto rispose “Che al mi dedi di bevi, mi baste”, che in dialetto friulano vuol dire “Mi dia da bere, mi basta”. Ma probabilmente non andò così. La foto infatti probabilmente fu scattata da una fotografa tedesca nel 1939, che si accorse dell’utilizzo non autorizzato della sua opera soltanto nel 1956, guardando un cartellone pubblicitario.
Dal 1987 il Baffo appare in tv durante gli spot della birra Moretti. Negli anni il Baffo è stato interpretato da Marcello Tusco, Orso Maria Guerrini e da Pier Maria Cecchini.
P.S. Nessuno della redazione ha percepito denaro per questo spazio.

Bud Spencer (Lo chiamavano Trinità)

Carlo Pedersoli, è stato un attore e nuotatore italiano. Nato a Napoli nel 1929, Carlo iniziò la sua carriera a Hollywood nel 1967 con il film Dio perdona… io no! in coppia con un altro giovane italiano, Mario Girotti, quando al duo venne chiesto di cambiare i loro nomi perché considerati troppo… “italiani” (is this a Stannis reference?). I due crearono così gli pseudonimi che li renderanno famosi in tutto il mondo: Bud Spencer e Terence Hill.
Da allora Bud e Terence hanno condiviso la scena in ben 18 film, ma quello più famoso è senza dubbio lo spaghetti-western del 1970: Lo chiamavano Trinità, diretto da Enzo Barboni a.k.a. E.B. Clucher.
Bud Spencer è morto a Roma nel 2016.

Roberto Da Crema (Il Baffo delle televendite)

Probabilmente il baffo più famoso d’Italia. Roberto Da Crema è un imprenditore apparso molte volte in tv come televenditore. Chi è nato prima degli anni ’90 non può non ricordarsi le televendite del Baffo con il suo fare brusco e la sua parlata ansimante.
Dopo essere stato arrestato nel 2003 per bancarotta fraudolenta, l’imprenditore milanese diventa inviato nel programma di Teo Mammucari, Libero, e in seguito entra a far parte del cast di concorrenti del reality La Fattoria, dal quale verrà poi eliminato per aver pronunciato una bestemmia.
Al momento si occupa della sua catena di negozi e appare di rado in tv. L’ultima apparizione del Baffo risale al 31 gennaio 2018 nella trasmissione 90 Special, condotta da Nicola Savino su Italia 1.

Giuseppe Vessicchio (Festival di Sanremo)

Il Maestro. Colui che dirige le orchestre. Giuseppe Vessicchio, per gli amici Beppe, è un musicista italiano.
Oltre ad essere famosissimo per le sue innumerevoli presenze al Festival di Sanremo (vincendo anche quattro volte il premio di miglior direttore d’orchestra), Vessicchio è noto anche per essere stato uno degli insegnanti del talent Amici di Maria De Filippi. Negli ultimi due anni è diventato membro della commissione che seleziona i brani per lo Zecchino d’Oro.
Ma, diciamoci la verità, il Maestro Beppe Vessicchio è diventato famoso sul web grazie alla valanga di meme che lo vedono protagonista.

Nino Frassica (Presidente di Commodore Zone)

Nato a Messina nel 1950, Nino Frassica è considerato Commodoriano Ad Honorem dagli utenti del gruppo Commodore Zone. Il comico demenziale è nel cast di Don Matteo sin dalla prima stagione, e interpreta il Maresciallo Nino Cecchini. Ultimamente lo si vede spesso nei progetti di Maccio Capatonda, come le serie televisive Mario e The Generi e i film Italiano Medio e Omicidio all’italiana.
Frassica nel corso degli anni ha lavorato anche in alcuni programmi televisivi. Nel 2006 ha co-condotto Colorado Café Live con Rossella Brescia, nel 2012 e 2013 ha lavorato al programma Le Iene come inviato e nel 2017 ha fatto parte della giuria di Miss Italia.
Al momento è impegnato con il programma Che tempo che fa su Rai 1.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments