fbpx
News Tech

AT&T caccerà alcuni clienti per pirateria

AT&T, il famoso provider americano, sta valutando provvedimenti drastici nei confronti di alcuni clienti, colpevoli di violazione del copyright. L’azienda, infatti, sembrerebbe intenzionata a interrompere il servizio erogato a questi consumatori a causa della pirateria. Sarebbe una decisione senza precedenti, almeno per AT&T.

I fatti

I proprietari dei materiali protetti da diritto d’autore hanno segnalato al provider la condivisione illegale di alcuni contenuti. AT&T, di conseguenza, ha identificato i clienti coinvolti e ha condiviso con loro la segnalazione ricevuta, spiegandogli anche tutte le conseguenze derivanti dalla violazione del copyright. Insomma, inizialmente il colosso americano si è limitato a un richiamo.
Alcuni clienti, però, sono stati recidivi, e questo ha costretto l’azienda a prendere dei provvedimenti: chiunque abbia ricevuto almeno nove richiami senza modificare il proprio comportamento, vedrà il proprio servizio interrotto. Si tratta di una decisione abbastanza drastica, ma in linea con la nuova politica di AT&T. D’altra parte, con l’abrogazione delle regole sulla Net Neutrality, il potere ora è in mano ai singoli provider, come vi abbiamo spiegato qui.

Ciò non toglie che un provvedimento del genere sia piuttosto raro. Difficilmente, infatti, si sente parlare di clienti “cacciati” dal proprio operatore a causa della pirateria.
Voi cosa ne pensate? È un provvedimento giusto o avreste agito diversamente? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Francesco Carletto

Laureato in Economia e Commercio e studente di Marketing Communication, da sempre appassionato di sport e tecnologia, con il pallino della scrittura. Già blogger sportivo, l'inizio dell'avventura come blogger tech mi consente di unire tutte le mie passioni.