Dr Commodore
LIVE

BeeMe: Controlla una persona reale via web per Halloween

Nella notte di Halloween, la cosa più spaventosa sarà rinunciare alla tua libertà di scelta, alla tua persona. L’assenza di sé stessi è puro, assoluto terrore.

Nessun piano per Halloween? Allora potrebbe farvi piacere sapere che il MIT ha qualcosa di molto interessante in serbo per gli utenti di tutto internet. Una sorta di tradizione, quella del laboratorio, che da diversi anni gioca con il lato oscuro dell’intelligenza artificiale per creare qualcosa di macabro in occasione di Halloween (e che sicuramente ricorderete per Norman, l’IA psicopatica). Per quest’anno, però, il MIT ha in mente qualcosa di decisamente diverso dal solito. Dalle ore 11pm ET del 31 ottobre (ovvero le 4 di mattina nel nostro Paese) inizierà infatti BeeMe, un esperimento in cui sarà possibile controllare le decisioni di un essere umano.

Che cos’è BeeMe

“La notte di Halloween, un attore rinuncerà alla sua libertà di scelta e lascerà che gli utenti di internet controllino ogni sua azione. L’evento seguirà la storia di una malvagia intelligenza artificiale, chiamata Zookd, che è stata accidentalmente rilasciata online. Gli utenti di internet dovranno coordinarsi e aiutare collettivamente l’attore (anch’egli un personaggio della storia) per sconfiggere Zookd. Se fallissero, le conseguenze potrebbero essere disastrose”. Così Niccolò Pescetelli racconta l’esperimento a Business Insider: in un mondo in cui le IA fanno continuamente scelte per noi, questa volta saremo noi a scegliere. Chi sarà, quindi, responsabile delle azioni?
Il gioco dovrebbe durare due ore ma saranno gli utenti stessi, attraverso le loro scelte, a determinarne l’effettiva durata. Una situazione che agli amanti delle serie tv potrebbe sembrare familiare: l’esperimento richiama infatti l’episodio “White Christmas” della controversa serie tv Black Mirror. Nell’episodio infatti, il guru degli appuntamenti John Hamm indicava ai propri clienti le azioni da seguire, avendo accesso alla loro vista e udito.

Come avverranno le scelte

I partecipanti potranno controllare le azioni attraverso un apposito browser, utilizzando due modalità. La prima è quella di immettere i propri comandi personalizzati, come “apri la porta” o “fuggi”. Il secondo metodo invece prevede la votazione dei comandi attraverso un meccanismo simile ai “like” e “dislike” (o meglio, “up” e “down”). Le azioni con più “up” arriveranno in cima alla classifica, e saranno quelle che verranno eseguite dall’attore.
Chiaramente, ci sarà un limite alle azioni che gli utenti possono immettere. Tutto ciò che viola la legge o che mette in pericolo l’attore, la sua privacy o la sua immagine è infatti strettamente proibito, mentre sarà concessa qualsiasi altra cosa.

Lo scopo dell’esperimento

Nonostante lo scopo dell’esperimento non sia ancora noto, ciò che vogliono ottenere gli scienziati è parzialmente intuibile grazie all’account Twitter dell’esperimento. Sono infatti presenti numerose citazioni di grandi visionari e psicologi che fanno luce sulle intenzioni del MIT. Una in particolare, quella di Darwin, è rilevante, e contiene anche un consiglio su come vincere il gioco: “Nella lunga storia del genere umano (e del regno animale), hanno prevalso solo quelli che hanno imparato a collaborare e a improvvisare più efficacemente”.
Attraverso BeeMe quindi, gli scienziati del MIT sperano di raccogliere dati sul comportamento di un gruppo di persone. In particolare, potranno osservare se queste siano o no effettivamente capaci di far eseguire a una persona una serie di azioni fluida e coerente, o se invece i risultati saranno sconnessi e casuali. Nasce quindi per osservare il comportamento umano in caso di pericolo, per vedere se e come una comunità sia in grado di collaborare.
“BeeMe è un gioco distopico che promette di alterare la faccia delle interazioni digitali, rompendo la quarta parete di internet e riportandolo alla realtà” viene spiegato a Business Insider. “BeeMe vuole riaprire una seria, ma anche giocosa, discussione sulla privacy, etica, intrattenimento e interazioni sociali”.

L’evento sarà trasmesso su beeme.online.

VIA

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi