fbpx
Film/Serie Tv Recensione

The Predator: Shane Black ci regala quello che volevamo [NO SPOILER]

Basta Natale, ora è Halloween

http://hdqwalls.com/download/the-predator-movie-poster-uv-1336x768.jpg

Sapete una cosa? Se The Predator non mi fosse piaciuto avrei iniziato questo articolo dicendo una roba tipo “ecco, diffidate dai film di Shane Black che non sono ambientati a Natale”. Sì, perché il regista e co-sceneggiatore del film ha questo feticismo nell’inserire il periodo natalizio nelle sue pellicole (vedi Kiss Kiss Bang Bang, Iron Man 3 e The Nice Guys). Che bello non aver dovuto cominciare così.

Resta il fatto che The Predator prende le mosse durante Halloween, il che è indicativo: qua non si scherza. Davvero? Stiamo sempre parlando di Shane Black, aspettatevi qualsiasi cosa.

Sbudellarsi dalle risate

https://m.media-amazon.com/images/M/MV5BMGUwNzgyMDQtZmNhMi00ZGYwLWE3ODUtMzNkNzQwNjU4MWZhXkEyXkFqcGdeQXVyNjQ4ODE4MzQ@._V1_.jpg

Perché il film proprio questo fa: ammazzare dal ridere. Letteralmente. Black alterna con chirurgica precisione le risate al sangue, prendendo spesso e volentieri in contropiede lo spettatore. Occhio, dovete un minimo essere avvezzi al suo tipo di comicità: sopra le righe, scanzonata, dissacrante. Cioè, in un film sui Predator lui riesce a prendere per il culo il perché sia sbagliato che li chiamiamo Predator. Chapeau e applausi.

Un adorabile gruppo di pazzi

http://www.joblo.com/assets/images/oldsite/newsimages1/the-predator-cast-tease-trailer-913.jpg

Che lavoro sui personaggi. Solitamente in questi film la squadra che affronta il mostro è descritta molto superficialmente, pronta soltanto a diventare carne da macello per il nostro divertimento. The Predator riesce invece a farti innamorare di ogni singolo matto che compone il team guidato dal tiratore scelto Quinn McKenna (Boyd Holbrook). E quando ti rendi conto del destino che li sta aspettando, beh, cavolo, inizia a dispiacerti sinceramente per loro. Perché ti fanno ridere e hanno tutti delle peculiarità follemente geniali, date da un lavoro di scrittura che in pochi riescono a fare, soprattutto in film così. Shane, ho già detto che ti amo?

Ok, ma i Predator?

http://hdqwalls.com/download/the-predator-movie-sdcc-first-look-s3-1336x768.jpg

Non preoccupatevi, ne avrete un paio belli pronti a tritare umani come se il vostro macellaio di fiducia avesse un conto in sospeso con le mucche. Non solo, The Predator scava (senza sprofondare) nell’universo degli Yautja, regalandoci qualche chicca in più sul loro mondo e sul fatto che la loro caccia si sia, effettivamente, evoluta. È sempre bello vedere quanto Black tenga alla filmografia anni ’80 (e agli omaggi al primo film della saga), mantenendo il Predator un pupazzone il più possibile, e ricorrendo alla CGI solo quando effettivamente serve, senza abusare di uno strumento che, se non è reso alla perfezione, spesso compromette la credibilità del film.

Quindi The Predator è un filmone?

http://hdqwalls.com/download/the-predator-movie-75-1336x768.jpg

Momento. Per quanto voglia bene a Shane e alla sua idea di Cinema, The Predator resta una fracassonata divertente e cazzara, nulla di più. Il che, per il sottoscritto, è un bene, perché da un film del genere solo questo volevo. La pellicola è girata come si deve, limitando sia le inquadrature che i movimenti di macchina all’osso, andando sul dettaglio solo quando serve e dando respiro alla sceneggiatura nei momenti di pausa dall’azione.

http://hdqwalls.com/download/olivia-munn-in-the-predator-movie-0b-1336x768.jpg

Resta il fatto che sia pieno di robe molto alla buona: la scienziata che sa sparare come Rambo (ma spiegare la cosa, no?); i cani alieni che alla fine, tolte le gag, potevano essere sfruttati molto meglio; alcuni snodi di trama molto semplicistici e risolti alla “volemmosebbene” tra sceneggiatori e spettatore. The Predator è un film facile, questo è indubbio, ma trova autorialità nella commistione humor/horror/fantascienza/azione, dove Black sale in cattedra regalandoci esattamente quello che avremmo voluto vedere.

Voto 7

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Edoardo Ferrarese

Nato a Novi Lugubre l’11/11/92, anche se nessuno lo ha interpellato sulla questione. Laureato in Lettere Moderne senza infamia e, soprattutto, senza lode, capisce che magari gli piace la critica cinematografica e il Cinema tutto, anche se troppo tardi, e che vuole scriverne, perciò prende pure un diploma alla Scuola Holden (tanto per non continuare a sembrare un radical chic di merda). Finirà per insegnare letteratura italiana nel liceo del suo diploma, però questo non ricordateglielo mai.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!