Dr Commodore
LIVE

Dati rubati a Facebook in vendita sul dark web a 3 euro

All’inizio della scorsa settimana degli hacker hanno sfruttato 3 bug di Facebook per attaccare il sito e rubare informazioni preziose. Gli utenti colpiti sono stati circa 50 milioni, che hanno dovuto improvvisamente rifare il login dall’applicazione.

Una delle principali preoccupazioni era la seguente: perchè non segnalare i bug all’azienda per ricevere una ricompensa? Evidentemente, gli hacker avevano trovato un modo migliore per monetizzare il tutto. Ebbene, questo timore si è concretizzato: i dati rubati in quell’occasione, infatti, sono in vendita sul dark web.

Quanto valgono i dati rubati?

Il prezzo dei dati per ogni persona può apparire piuttosto basso: si parla di una cifra che va dai 3 ai 12 dollari, come scoperto da The Independent. I criminali informatici potrebbero sfruttarli per commettere furti di identità o per ricattare gli utenti colpiti.
La compravendita avviene sul dark web tramite valute digitali come il bitcoin e, se venduti singolarmente, i dati rubati avrebbero un valore complessivo compreso tra il 150 e i 600 milioni di dollari.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi